sabato 26 febbraio 2011

0

Test di Figaggine™ - Diciassettesima caratteristica: Competenza (U)

Ultima categoria appartenente al gruppo gruppo Utilità (al gruppo, a se stessi, al mondo). Qui viene definito quanto e come il nostro personaggio più o meno figo, sia abile in quello che fa. Dal combattimento all’interrogazione, dalla preparazioni di dolci al ballo di gruppo, se il nostro eroe è abile prenderà tanti sonanti punticini, se è una schiappa porterà a casa solo briciole.

Continua a leggere ...



mercoledì 23 febbraio 2011

0

Test di Figaggine™ - Sedicesima caratteristica: Riflessi e Velocità (U)

Questa è un'altra categoria favorevole per i protagonisti e i vari personaggi considerati generalmente degni di fregiarsi il titolo di figo. Si contano i riflessi, la velocità di combattimento e di reazione in generale, dal prendere una tazza che sta cadendo al volo a parare un attacco a sorpresa senza scomporsi. Inoltre si valuta quanto velocemente il personaggio sia in grado di agire: la forza non è nulla senza velocità!
Continua a leggere ...



sabato 19 febbraio 2011

0

Test di Figaggine™ - Quindicesima caratteristica: Abilità manuale (U)

Altro punto molto critico per i classici protagonisti, spesso infatti quello che viene considerato un super figo non è in grado di fare nulla di utile, tranne menare le mani. Saper cucinare, riparare oggetti, scolpire il legno, cucire e via discorrendo danno indubbiamente dei punti. Qualunque abilità fa brodo, dalla carpenteria alla pasticceria, basta che il baldo giovane sia in grado di costruire o aggiustare qualcosa nella propria vita e che, una volta finiti i mostri da uccidere non sia buono solo come buttafuori in discoteca.
Continua a leggere ...



4

Beelzebub - come crescere un piccolo demone

Oga e Baby Bel ti stanno guardando male (in sicrono)
preparati al epggio
Tanto tanto tempo fa, c’era un uomo spaventoso, spietato e sconsiderato. Un vero e proprio demone che pensava solo a se stesso. In questo modo si aprono gli episodi di Beelzebub, che narrano la storia di Tatsumi Oga, un terribile studente delle superiori a cui viene affidato il principe dei demoni ancora in fasce, Kaiser de Emperana Beelzebub IV, per gli amici Baby Bel, come i formaggini. Il nostro protagonista, proprio per la sua malvagità, viene scelto per essere il padre del dolce fagottino con i capelli verdi e la fastidiosa capacità di dare immense scariche elettriche ogni volta che piange. Oltre al piccolo, che si avvinghia a Oga come una sanguisuga, arrivano dell’Inferno anche Hilda, la sua balia, e Alaindelon, il demone dimensionale. Il ragazzo frequenta, insieme al suo migliore amico Furuichi, il primo anno del terrificante istituto Ishiyama, in cui pare vadano solo delinquenti, e la sua missione in questo momento è trovare un soggetto ancora più malvagio di lui per liberarsi del bambino. Purtroppo lui stesso è il peggior personaggio sulla piazza del mercato, per cui tutti i suoi tentativi finiscono miseramente male.

Continua a leggere ...



mercoledì 16 febbraio 2011

0

Test di Figaggine™ - Quattordicesima caratteristica: Forza (U)

Questa è una delle caratteristiche preferite dai personaggi principali, che di solito ne sono ampliamente muniti. Attenzione, per forza non si intende solo la bieca forza fisica, ma anche poteri magici, capacità di guidare il mecha supremo, bankai e via discorrendo. Quindi anche se il nostro personaggio, facendo un esempio facile facile, ha le capacità atletiche di un criceto zoppo come Lelouch Lamperouge di Code Geass, ma è in grado di guidare un robottone infernale mentre gioca a scacchi allora prenderà comunque un buon punteggio in forza. Se nel tuo mondo si combatte con le trottole e tu hai quella più forte (sig), anche se non sai aprire il dentrificio da solo prendi comunque un buon punteggio. Qui si tiene conto del potere e della forza bruta puri, ovvero del potenziale del personaggio, non di quanto sia realmente abile in combattimento. Ad esempio Yoshimori Sumimura di Kekkaishi ha una forza molto maggiore di quella di Tokine Yukimura, che però lo batte sempre perché più abile e precisa. Diciamo che in questo caso si tiene conto di chi “fa l’onda energetica più grossa”, senza valutare se questa colpisce o meno.

Continua a leggere ...



sabato 12 febbraio 2011

0

Test di Figaggine™ - Tredicesima caratteristica: Intelligenza e intuitività (U)

Qui siamo alle dolenti note per i personaggi stile Goku di Dragonball o Rufy di One Piece. Misuriamo il Q.I. del personaggio e quanto egli sia in grado di rendersi conto di cosa avviene intorno a lui, dalla principessina depressa alla trappola mortale ordita dal super cattivo. Se uno non ce la fa proprio a capire che c’è una persona che se lo fila esplicitamente allora non potrà prendere più un misero sette. Anche se ha il Q.I. di detective Conan e risolve rompicapi ad occhi chiusi e con una mano legata dietro la schiena.

Continua a leggere ...



venerdì 11 febbraio 2011

2

Il curioso caso delle "Concette"

Una "Concetta" irascibile e aggressiva ...
Sono affetti da "Concettismo" quegli sfortunati personaggi che, pur avendo una relazione, o una speranza di relazione, con un altro personaggio se lo vedono soffiare da un terzo individuo arrivato improvvisamente. Il fenomeno prende il nome dalla sua più nobile (e celebre) esponente: Concetta, la figlia del Principe Fabrizio di Salina nel romanzo “Il gattopardo” di Giuseppe Tomasi di Lampedusa. Ora, se vado a scomodare un esempio dalla letteratura, quando qui si discute di tematiche ben più modeste, è perché è assolutamente calzante. Concetta ha un interesse per Tancredi Falconieri, nipote orfano e scapestrato del Principe, e l’affascinante giovane ricambia, dandole delle attenzioni speciali. Va tutto bene finché la famiglia non si reca alla residenza estiva di Donnafugata, dove don Calogero Sedara, il sindaco del paese, presenta ai nobili la sua bellissima figlia Angelica. Non appena Tancredi la vede si innamora perdutamente di lei, ricca e stupenda, dimenticandosi per sempre della povera Concetta, che morirà zitella e inacidita. Come non capirla poverina, aveva speranze di sposarsi con il manzo più manzo in circolazione e se lo vede soffiare brutalmente da una bellona senza stile ma con molti soldi. Queste cose tendono a rendere le persone cattive.
Continua a leggere ...



mercoledì 9 febbraio 2011

0

Test di Figaggine™ - Dodicesima caratteristica: Saggezza (I)

La saggezza è la capacità di distinguere il bene dal male e di agire di conseguenza. Quindi, in questo caso, si intende valutare in quale misura il nostro personaggio preferito sia in grado di realizzare se sta facendo qualcosa di sbagliato rispetto alle regole del suo mondo, a quelle del buon senso, e in che misura si regola di conseguenza. Azioni compiute di getto o senza un'adeguata riflessione abbassano il punteggio.
Continua a leggere ...



sabato 5 febbraio 2011

0

Test di Figaggine™ - Undicesima caratteristica: Affezione al gruppo (I)

Altra categoria delicata, che va a valutare quanto il nostro beniamino tenga ai suoi compagni. Il personaggio che, nonostante sia forte come un toro, lascia morire i compagni in modo stupido non è figo. Senza entrare nel merito di duelli, battaglie per orgoglio e simili, diciamo che se in una situazione pericolosa, in cui il personaggio può obbiettivamente aiutare qualcuno senza ferire il suo spirito, il nostro simpaticone dichiara amichevolmente ai compagni che se muoiono è per colpa loro (vedi Gatsu di Berserk nei primi volumi) non è che sia proprio un concentrato di figaggine ambulante.
Continua a leggere ...



2

I cinque migliori metodi per un power-up immotivato

Ecco a voi cinque modi rapidi per avere un power-up assolutamente immotivato, utilizzati in lungo e in largo dai personaggi degli shōnen manga e, a volte, anche da quelli degli shōjo, dove sono previsti combattimenti (del genere maghelle trasformelle per intendersi). Alcuni metodi possono essere usati da chiunque (compresi animaletti da compagnia e assassini sanguinari) altri hanno delle limitazioni, legati al possedere determinati requisiti. Ma ora vediamo come fare ad aumentare esponenzialmente la propria capacità combattiva senza doversi stancare troppo:
Continua a leggere ...



mercoledì 2 febbraio 2011

0

Test di Figaggine™ - Decima caratteristica: Emo-tristezza-depressione (I)

Partiamo dalla considerazione che un eroe depresso non è il massimo della figaggine, nel senso che un personaggio che passa il suo tempo libero a disperarsi nel suo angolo non sta aiutando il suo coefficiente di figaggine. Lo so ce ne sono parecchi che risultano in questa categoria, portate pazienza, alla fine sono solo dieci punti e, come detto in precedenza, si possono in ogni caso ottenere ottimi risultati anche prendendo una clamorosa insufficienza in una categoria.  Uno pronto a tentare il suicidio per ogni sciocchezza come Itoshiki-sensei di Sayonara Zetsubou Sensei non è figo, al massimo è pirla, quindi prende uno 0 senza possibilità di appello. In oltre qui affrontiamo il discorso degli emo-vendicatori, gli uomini con una missione che di solito prevede l’uccisione di un altro personaggio chiave della trama e che non riescono a pensare ad altro. Come reagisce il nostro eroe ai fatti chiave della trama? Si siede in un angolino buio a disegnare cerchietti sul pavimento?  Si deprime addossandosi tutte le colpe del mondo, dal buco dell'ozono alla bruttezza del cattivo? Si fa crescere una frangia che gli copre gli occhi?

Continua a leggere ...