domenica 31 luglio 2011

5

Harry Potter - Recensione generale, parte seconda: i personaggi

Sfida a quiddich, lo sport dei maghi
In questo post parlerò delle impressioni che mi hanno lasciato i moltissimi personaggi della saga di Harry Potter. Ovviamente non potrò citare ognuno di loro, dato che si tratta di un vero e proprio esercito di soggetti che combattono e studiano nei sette libri che compongono la saga. Alcuni di loro sono molto ben caratterizzati, altri sono estremamente stereotipati mentre altri ancora sono appena accennati. Ovviamente non mi dilungherò a parlare di quei soggetti (Blaise Zabini per dirne uno) che, pur comparendo pochissimo nei romanzi, sono diventati degli idoli delle fangirl e dei fanboy. Prima di proseguire rinnovo l'avviso della presenza di spoiler sull'intera saga.

Continua a leggere ...



venerdì 29 luglio 2011

10

Harry Potter - Recensione generale, parte prima: la trama

Harry Potter nell'illustrazione della
copertina del primo libro (edizione
originale)
Comincio con questo post una maxy recensione cumulativa di tutta la saga di Harry Potter. Ho deciso di dividere il tutto in tre parti (trama, personaggi e conclusioni) perchè è venuto orribilmente lungo (e già così questa parte non scherza) e mi sembrava giusto spezzarlo.
Ho avuto il mio primo contatto con la saga di Harry Potter durante i primi anni di liceo, quando entrò in casa mia un allora assolutamente anonimo libro con la copertina gialla e uno strano ragazzino con un cappello a forma di topo in copertina. In realtà nemmeno sapevo che ci fossero dei seguiti finchè un’amica inglese di mia mamma, ospitata durante un’estate, non pensò bene di colmare la nostra, a sua detta, terribile lacuna culturale e ci regalò il secondo e il terzo volume. L’anno dopo rimasi io un paio di settimane da lei e scoprii che le vetrine di tutti i negozi del Regno Unito contenevano il quarto attesissimo capitolo della saga del maghetto con la cicatrice e da quel momento in poi è stato inevitabile seguire la vicenda man mano che essa veniva pubblicata in Italia. Prima di cominciare con la discussione vera e propria avviso che chiunque non abbia ancora visto l’ottavo e ultimo film (Harry Potter e i Doni della Morte parte seconda) di fare attenzione perché in questo articolo ovviamente ci saranno degli Spoiler. Cominciamo parlando della trama dei sette romanzi (e degli otto film) che compongono questa lunga e blasonata serie.

Continua a leggere ...



lunedì 25 luglio 2011

11

Ao no exorcist - ep. 01-14 - Il figlio di Satana da grande vuole fare l'esorcista

Okumura Rin, il protagonista della serie
Dietro proposta di Aleja ho cominciato a guardare Ao no Exorcist (青の祓魔師 l’esorcista blu), anime in questo periodo in onda in Giappone per lo studio A-1 pictures, lo stesso di Kuroshitsuji. Per il momento conta quattordici episodi, regolarmente fansubbati, e parla di un ragazzo, Rin Okumura un orfano di entrambi i genitori. Il giovane e suo fratello gemello Yukio vivono presso la chiesa gestita da padre Shiro Fujimoto e conducono una vita relativamente normale (Yukio è un secchione mentre Rin è un simpatico combina guai) finchè un giorno Rin viene attaccato da un demone. Viene fuori che i due gemelli sono figli di Satana, il demone più cattivo, ma solo Rin ha ereditato i poteri demoniaci del genitore e nei suoi quindici anni di vita questi sono rimasti sigillati in una spada ammazza vampiri in possesso di padre Fujimoto. In seguito ad un secondo attacco, questa volta guidato da Satana in persona che vuole riportare l’erede a Ghehenna, il regno dei demoni, il buon sacerdote perde la vita e il ragazzo decide di diventare esorcista per uccidere il suo vero padre con le sue stesse mani. Per poter seguire questa via si iscrive all’Accademia True Cross (guidata da Mephistophele, un demone amico del vecchio Fujimoto) che forma i giovani esorcisti e comincia a seguire dei corsi speciali insieme ad un gruppo di nuovi compagni. Qui scopre che su fratello Yukio è già esorcista da tempo e che sarà anche uno dei suoi insegnanti. 

Continua a leggere ...



sabato 23 luglio 2011

6

Eyeshield 21 - Un grandissimo manga sportivo

Il team dei Deimon Devil Bats nelle loro
divise da gara rosse
Qualche tempo fa, in questo post, avevo parlato dell’anime di Eyeshield 21. Finalmente ho avuto in mano la serie manga (e un po’ tempo per leggerla) posso dire per certo una cosa: dimenticate tutto quello che avevo scritto! Innanzitutto l’anime fa schifissimo rispetto alla serie originale e non merita di essere visto, se non per sentire le voci dei personaggi che trovo abbastanza azzeccate. Dedicargli più di una manciata di episodi è uno spreco di tempo, per conoscere questa magnifica serie bisogna leggere il manga. Inoltre quando avevo scritto quel post ancora non avevo ben capito il reale potenziale dell’opera.

Continua a leggere ...



venerdì 22 luglio 2011

4

Cambio di sfondo e colori

A seguito di alcune lamentele che ho ricevuto per via dei colori dello sfondo del blog troppo accesi ho deciso che era ora di dare una risistemata al layout. Questa volta ho optato per colori più tenui e, al posto di quel rosa accesso, come colori dominanti ho usato il blu e il bianco.
È possibile che vi siano ancora delle modifiche, la versione per adesso non è definitiva. Che ve ne pare? Può funzionare? Si legge bene o è più faticoso di prima? È ben accetto qualunque tipo di suggerimento o commento.

sabato 16 luglio 2011

8

Crows Zero - Come conquistare una scuola di teppisti

Locandina del film
L'altra sera ho finalmente avuto tempo di guardare il Crown Zero, gentilmente suggeritomi da I’m not a girl  I'm not a Gamer nei commenti del post dedicato a Bal Jak. È un film del 2007 diretto da Takashi Miike ed è tratto dal fumetto omonimo di Hiroshi Takahashi, disegnato tra il 1990 e il 1998. Premetto di non aver letto il manga originale ma, come ormai credo si sia ben capito, di apprezzare parecchio le storie di teppisti

Continua a leggere ...



mercoledì 13 luglio 2011

8

Soul Eater - Salvare il mondo dalla follia del Kishin

Il sole nel mondo di Soul Eater
Soul Eater è una serie del 2008 prodotta dalla Square Enix che si compone di cinquantuno puntante. La cosa che colpisce immediatamente di questo anime è sicuramente l’aspetto tecnico con la sua ambientazione gotica e punk allo stesso tempo, con cui riesce a creare delle atmosfere uniche, accattivanti e molto particolari. La storia pare narrata in un mondo fantastico, bloccato in una sorta di notte di Halloween rivisitata, con mostri, streghe e dei della morte che si contendono la scena. La cura dei fondali e dei particolari è quasi ossessiva e spesso ai personaggi più importanti vengono anche associate caratteristiche estetiche del mondo che li circonda (vedere per credere il laboratorio di Franken Stain). L’animazione è sicuramente di ottimo livello, una delle migliori degli ultimi anni, e non perde mai in qualità durante l’intera serie, proponendo scontri e combattimenti spettacolari, fluidi e ben sceneggiati. Vengono impiegati colori intensi, saturi e contrastanti che, con il character design moderno e sintetico dei personaggi, ben si adattano allo stile originale dell’opera, creando un notevole colpo d’occhio. A questo va ancora aggiunta la colonna sonora, stilosa e pertinente, in grado di accompagnare l’azione in modo impeccabile. 

Continua a leggere ...



lunedì 11 luglio 2011

15

Toradora - Attenzione alle Mini Tigri: mordono!

Ryūji Takasu, il protagonista della serie, non fatevi
ingannare dallo sguardo feroce, è un tenerone
Toradora è un classico anime scolastico shōjo che racconta le avventure, prevalentemente sentimentali, di un gruppo di studenti appartenenti alla classe 2C del liceo Ohashi. Ryūji Takasu, il protagonista della storia, è un normalissimo ragazzo ma viene additato da tutti come un teppista e un delinquente per via del suo sguardo feroce, ereditato dal defunto padre, risaputo yakuza. Dopo pochi giorni dall’inizio della scuola fa la conoscenza di Taiga Aisaka, una studentessa della sua classe nota per la bassa statura e per il carattere schifosamente aggressivo, che le valgono il timore incondizionato di quasi tutta la scuola e il soprannome di Mini Tigre (Tenori Tiger 手乗りタイガー , letteralmente Tigre che cavalca una mano, ovvero la tigre che sta in una mano). Un giorno la ragazza infila per errore nella cartella di Ryūji una lettera d’amore per il suo amico Yūsaku Kitamura e, pur di recuperarla prima che venga letta, si introduce furtivamente in casa del compagno e cerca praticamente di ucciderlo con una spada di legno. In qualche modo Ryūji riesce a calmarla e a farle capire che può aiutarla nel suo intento di conquistare Kitamura.
Continua a leggere ...



mercoledì 6 luglio 2011

2

Battle Royale - Un crudele gioco all'ultimo sangue

Cover del primo volume di
Battle Royale
Brutale, eccessivo e fuori dagli schemi: questo è Battle Royale! E per questo motivo è adatto solo ad un pubblico adulto (come segnalato sulle copertine). Nella serie, infatti, ci sono una grande quantità di dettagliatissime scene di violenza fisica e psicologica, descritte con maniacale cura e alternate anche con altre di sesso esplicito. Si spinge oltre i limiti, sconcerta e cattura il lettore con la crudeltà e l’apparente realismo delle sue scene e per la spietatezza e la devianza del comportamento di alcuni personaggi, spinti al limite da una situazione che non prevede vie di uscita.

Continua a leggere ...



lunedì 4 luglio 2011

8

Hakuoki Shinsengumi Kitan - conquistare Hijikata a colpi di the drogato

Okita, Todo, Harada, Hijikata e Saito impegnati ad essere
i più fighi possibili con le divise tradizionali
Mesi fa avevo guardato i primi episodi della seconda serie di Hakuoki Shinsengumi Kitan (Hekketsu Roku - cronache del sangue diaspro) ma in seguito avevo abbandonato la serie nel dimenticatoio per sopraggiunta noia, senza mai concluderla. Ieri sera ho deciso che era giunto il momento di terminarne la visione e di scrivere una recensione cumulativa della prima e seconda serie, di rispettivamente dodici e dieci episodi, andate in onda in Giappone nel 2010.

Continua a leggere ...