lunedì 21 maggio 2012

20

Baccano! - Mai titolo fu più calzante!

La locandina della serie
Baccano! (バッカーノ! Bakkāno!) è un anime seinen in sedici puntate che adatta una serie di light novel (romanzi illustrati) scritte da Ryohgo Narita e disegnate da Katsumi Enami. La serie, prodotta e realizzata dallo studio Animeplex nel 2007, si compone di sedici episodi, di cui i primi tredici sono stati mandati in onda dall’emittente nipponica WOWOW, mentre i successivi tre sono usciti direttamente in DVD. Dalle light novel originali sono stati tratti anche un Drama-CD e un manga in due volumi, che ripercorre le vicende che avvengono sul Flying Pussyfoot. Le light novel originali, ormai giunte al diciassettesimo romanzo, in madrepatria hanno avuto un ottimo successo di pubblico e la prima della serie ha anche vinto, classificandosi terza, il Gold Prize al  Dengeki Novel Prize.

Due insospettabili passeggeri dei treno
1931, il treno Flying Pussyfoot viaggia carico di passeggeri verso New York. E fin qui niente di strano, peccato solo che i poliziotti comincino a trovare dei cadaveri sparsi lungo i binari. Su quel treno si è infatti imbracata una spaventosa quantità di personaggi, tutti intenti a cercare di uccidere qualcuno per i più disparati motivi e a sopravvivere alla furia degli altri, contando anche che per alcuni di loro la morte è una cosa così immediata. A questo bisogna sommare la leggenda del feroce Rail Tracer, un mostro mitico che miete le sue vittime sui treni e che pare abbia preso di mira proprio il Fyung Pussyfoot. 
L'immagine dell'innocenza
È inutile che imposti qui la trama perché questa storia, in soli sedici episodi, riesce a tenere le redini di molteplici vicende che si intrecciano e si attorcigliano tra di loro, alternando diversi piani spaziali e temporali, e mischiando gang mafiose, ladruncoli da quattro soldi, giovani vecchi e gente presa in mezzo per caso. I primi due episodi risultano difficili da comprendere perché puramente introduttivi, ma dal terzo si comincia a intravvedere il bandolo di una matassa che, una volta completamente svolta, mostrerà una storia che si incastra perfettamente come un’enorme e perfetto puzzle.

Bel vestito per un duello all'ultimo sangue
Il grandissimo punto di forza di questa serie sono sicuramente i personaggi, tantissimi, tutti ben caratterizzati e tutti motivatissimi. Tra soggetti super cool, ragazzini coraggiosi e spietati bastardi ce ne sarà sicuramente per ogni tipo di gusto. Ognuno di loro ha un buon motivo per combattere e cercare di sopravvivere e soprattutto ha un buon motivo per aprire il fuoco sugli altri.
Isacc e Miria, la coppia comica della serie
 La cosa più interessante è che non c’è un vero e proprio protagonista ma un intreccio di protagonisti che seguono le diverse storie. Ognuno di loro riesce ad essere abbastanza carismatico e interessante da diventare il protagonista della propria sequenza narrativa, senza però riuscire mai a oscurare gli altri. Tra tutti gli altri serissimi comprimari spicca la coppia comico demenziale composta da Isaac e Miria, due che manco si accorgono cosa gli sta succedendo intorno e che per tutta la serie continueranno a trovarsi nel posto sbagliato al momento sbagliato (a volte anche nella serie sbagliata, visto che si intravvedono in Durarara!Recensione di questa serie ).

Qualcuno ha esagerato con la violenza
Dal punto di vista tecnico si può osservare che si tratta di un’opera di discreto livello, con animazioni fluide e un character design che, pur non essendo originalissimo, riesce a far distinguere la miriade di personaggi al primo sguardo. Un’altra componente molto importante di questa serie sono le atmosfere del proibizionismo, perfettamente riprodotte sia nei personaggi che negli ambienti che fanno da sfondo alle vicende. A concludere il quadro narrativo vi è un comparto audio ben più che azzeccato che affianca ad un doppiaggio impeccabile una colonna sonora perfettamente calzante, tutta a base di jazz. Va segnalata, inoltre, una precisa scelta di regia di calcare la mano con certe scene di violenza e crudeltà che, pur essendo coerenti e funzionali nella trama, potrebbero non essere gradite ad ogni tipo di pubblico.

Diffidare del tizio con il fucile in mano
In definitiva Baccano! è una storia dinamica e intricata, ricca di colpi di scena costruiti ad arte, che riesce a mischiare con abilità un’atmosfera da gang mafiose con un pizzico di esoterismo e tanto sangue sparso dai suoi personaggi. Molti di loro nascondo ben più di un segreto, che potrà essere scoperto solo guardando tutte le puntate. Nonostante la presentazione frammentaria delle varie vicende, ogni singola storia messa in scena avrà una sua perfetta quadratura e una conclusione coerente. Posso consigliare questa serie a chiunque abbia voglia di vedere un bell’anime che riuscirà a coinvolgere e a conquistare, facendosi guardare tutto di un fiato! Una volta iniziato sarà come un vero e proprio treno in corsa!



La sigla della serie, presenta un po' tutti i personaggi coinvolti
author

SCRITTO DA: Acalia Fenders

Sono una blogger di Torino che si occupa di fumetti e animazione dal 2010. I mei interessi spaziano dai classici fumetti (di cui ha una considerevole collezione) ai telefilm, dai film ai cartoni animati (anime e non!). Amo il Giappone e ho una sconsiderata e inarrestabile passione per Batman.





20 commenti :

  1. La mia lista era carente in fatto di seinen e un po' di varietà ci vuole sempre. Ultimamente ho visto cose più sentimentali e dopo ci vorrà qualche serie a base di avventura e spargimento di sangue per evitare di entrare in fase ragazzina romantica senza speranza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora Baccano! é l'ideale, quel giusto mix tra azione, avventura, mistero e tanto splatter per tenersi un po' su. Oltretutto è composto anche da un numero abbastanza basso di episodi (personalemente apprezzo anche le serie lunghe ma non tutti le amano) ed è molto scorrevole. Se ti piace c'è poi anche Durarara!

      Elimina
  2. Ha dei punti in comune con Durara, è della stessa casa?
    Ho iniziato Durara che per ora non mi convince (ma ho visto giusto l'inizio). Prima finirò quello e poi vedremo. Intanto me lo segno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condividono studio di produzione, regista e autore. Lo stile tra le due opere è infatti molto affine. Personalmente mi sono piaciuto tutti e due ^^

      Elimina
  3. Mi pare di aver visto il primo episodio, ma come al solito ero troppo stanca per finire anche quello e troppo misterioso-intricato perché il mio cervello potesse seguirlo mezzo-addormentato. Di base però è una storia che potrebbe piacermi, quindi prima o poi ci riproverò... abbi fiducia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente è da riprendere in mano in un momento in cui sarai meno stanca e bisognosa di recuperare ore di sonno. Una volta che è partita la storia è molto ben giocata ^^

      Elimina
  4. Devo dire che questa una di quelle opere che va gustata prendendosi il giusto tempo e "sparandosi" tutti gli ep uno dopo l'altro per riuscire a capirla a fondo, visto che l'intreccio messo in atto spesso metterà a dura prova la memoria dello spettatore.

    Consigliato, ma purtroppo nel complesso non un capolavoro, principalmente proprio a causa della scelta di un cast sin troppo vasto (tutti ben caratterizzati ok, ma nessuno spicca in modo decisivo) e privo di protagonista.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me questa è stata una di quelle classiche serie da martona anime, vista tutta di fila un episodio dopo l'altro, anche perchè ti lascia sempre con una gran voglia di fondo di scoprire cosa succede dopo.

      A me la scelta del non protagonista vero e proprio è piaciuta parecchio, da una parte perchè è una nota di originalità della serie e dall'altra perchè io ho un problema di fondo con i protagonisti delle serie d'azione, che alla fine risolvono tutto a botte di raccomandazione, oscurando completamente comprimari molto più interessanti. Concordo però che Baccano! non sia un capolavoro, anche se l'ho trovato molto interessante e decisamente ben orchestrato ^^

      Elimina
  5. Ce l'ho da parecchio nella wish list, mi sa che è arrivato il momento di guardarlo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottimo ^^ Allora aspetto una tua recensione ^^

      Elimina
  6. Bella recensione... come sempre :)

    Grazie mille per i commenti, CIAO!!!

    RispondiElimina
  7. I mangaka (si chiamano così, vero??) ne sanno una più del diavolo!! Ottime trame, ottimi disegni, ottimo lavoro... :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già decisamente, anche se in questo caso si tratta d registi (dell'anime) e autori (della graphic novel, che alla fine non è altro che un romanzo con delle illustrazioni). I mangaka sono quelli che disegnano i manga ^^
      In ogni caso questa serie è piccola e compatta, ottima per chi non è avvezzo agli anime lunghi ^^

      Elimina
  8. Baccano è sicuramente un casino.
    Ti spiazza ma allo stesso tempo c'è qualcosa che ti fa andare avanti.
    Secondo me è positivo che sia corale, una scelta che meglio si addice allo spirito stesso della serie.
    Nota: il tizio che ama smontare tutto di cui non ricordo il nome, i sui deliri sono allucinanti XD.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me è piaciuta la scelta delle tante voci in campo, trovo che diano all'opera uno spunto particolarmente originale e poi, comunque, non avrei saputo chi scegliere come protagonista, tra tutti. Tutte le storie sono ugualmente interessanti e ugualmente ben concluse ^^

      Elimina
  9. Finalmente so di cosa parla questo anime XD
    Mi compare sempre in dashboard su Tumblr, ma non mi sono mai decisa a cercarne info :P
    Sembra interessante, soprattutto l'ambientazione anni '30. Lo aggiungo alla lunghissima lista di cose da vedere'.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bhe, visto che capita spesso su Tumblr potrebbe essere l'occasione per recuperarlo. Ti assicuro che c'è veramente tantissimo in più rispetto a quello che ho accennato nella trama ^^

      Elimina
  10. Me lo aveva consigliato un'amica un paio di anni fa, avevo iniziato a vederlo tutto esaltato per la non-linearità temporale della trama, ma dopo qualche episodio ho smesso perchè non sopportavo alcuni personaggi (non ricordo esattamente quali, ma così ad occhio direi Isacc e Miria :P). Magari lo riprendo più avanti quando avrò finito l'enorme lista di cartoni da vedere mentre mangio ;P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stranamente Isaac e Miria a me stanno anche abbastanza simpatici. Normalmente mal tollero i personaggi comico-demenziali ma loro sono talmente scemi da strapparmi quasi sempre un sorriso ^^
      E la lista torna ad allungarsi ;-P

      Elimina

Un commento è sempre molto gradito!

Se non ha voglia di loggarti, ricordati che con l'opzione Nome/Url puoi mettere un semplice nick di fantasia (la Url non è obbligatoria), così nelle risposte non verrai confuso con altri Anonimi.