mercoledì 16 maggio 2012

42

Exit Poll 03 – Mister simpatia qui non c’è!

Ed eccoci qui con la terza puntata della rubrica Exit PollTutte le puntate della rubrica dove si fanno i sondaggi sui classici dei classici! Devo confessare che per fare questi post a settimane alterne mi sto riguardando tutti i grandi classici Disney (spesso a notte fonda, ma su questo soprassediamo) perchè molti particolari ormai mi sfuggivano. Una volta ho anche riesumato una vecchia videocassetta (saranno stati almeno dieci anni che non usavo il videoregistratore) e ho riscoperto vecchie emozioni come il rewind, le pubblicità di Disneyland prima della visione e l’audio che balla leggermente, per l’effetto completo “Tuffo nel passato”. Ma bando alle ciance arriviamo al sodo dopo il salto!


PREMIAZIONE DELLA PUNTATA PRECEDENTE

Il vincitore della seconda puntataQui ci sono le descrizioni del sondaggio precedente con tutti i commenti il cui scopo era eleggere il personaggio che più si sarebbe voluto come amico, è stata Mago Merlino, con più del quaranta percento dei voti. L’idea del vecchino saggio e potentissimo, ma al contempo sbadato e pasticcione ha sbaragliato tutti i contendenti al titolo. Anche se a fare la differenza può essere stata anche la possibilità di aggiudicarsi un bellissimo viaggio a Honolulu offerto dal vecchio mago per far gola ai votanti. A seguirlo sul secondo gradino del podio c’è il Genio (di nuovo uno dotato di poteri magici cosmici, anche se vincolati ai canonici tre desideri) e solo alla medaglia di bronzo si vede la prima coppia del cazzeggio: Timon e Pumba. Ultimo arriva Mushu , con sole due preferenze, mentre nessuno ha votato per Baloo e Bagheera. A quanto pare se bisogna optare per il dolce far nulla nella foresta tanto vale farlo fino in fondo senza cercare una qualche forma di coscienza.

L'esito finale del sondaggio
Il premio della giuria (che ricordo è composta solo da me e va alla persona che scrive il commento più interessante o simpatico) a questo giro spetta senza ombra di dubbi a Timon e Pumba che lo ricevono grazie alle spiegazioni gentilmente fornite da Piperita Patty! Personalmente devo dire di essere una fan di Merlino (e Anacleto) come molti altri e mi piacerebbe seriamente avere un amico così: saggio e svampito. Timon e Pumba e Baloo non fanno per me (ti bastan poche briciole un corno, la connessione a internet dove sta nella jungla?), Mushu, che peraltro ritengo simpaticissimo, finirei per pestarlo a sangue a giorni alterni per le bioate che dice e fa e il Genio non credo di riuscire a considerarlo un vero amico. Continuo a domandarmi, ma anche a Jafar ha cantato Un’amico come me?



IN QUESTA PUNTATA PARLEREMO DI …

Cattivi! Ovvero quelli che mettono costantemente i bastoni tra le ruote ai nostri. Qui non stiamo a parlare di cattivi a caso ma di quelli più fastidiosi e antipatici di sempre. Lo scenario da immaginare in questo post è il seguente. Siete in pieno Oceano Pacifico, su di una scialuppa di salvataggio del Titanic che sta affondando per il peso della gente stipata sopra. A bordo con voi ci sono Gaston, Clayton, il governatore Ratcliffe, Edgar e Scar. Buttandone uno in mare (e quindi eliminandolo) la barca reggerebbe. La domanda è: tra questi loschi figuri, a chi fareste fare per primo il bagno nell’oceano giacchiato? Chi di loro merita una pedata dritta nel deretano con sopra un bel biglietto per gli abissi marini? Chi tra loro urterebbe così tanto i vostri nervi da fasi scagliare senza remore fuoribordo?


I CANDIDATI IN DETTAGLIO

1) Edgar


Il primo candidato di questa terza puntata è un classico maggiordomo, di quelli tutti impinguinati che si occupano della gestione della villa di qualche riccastro. Avete presente Sebastian da Kuroshitsuji? Ecco, dimenticatelo! Edgar è un signore di mezz’età, stempiato, con la pancetta e le gambe storte e dotato di un naso grosso e adunco. È un pasticcione nato, di quelli che una ne pensano e cento ne fanno, e ha una strana predisposizione a farsi mettere i piedi in testa un po’ da tutti. Fin qui non ci sarebbe alcun problema, anzi, neanche dovrebbe essere nel sondaggio odierno. Peccato solo che il caro, bonaccione e impacciato Edgar, al solo sentire il profumo dei soldi (spera di ereditare il patrimonio della sua datrice di lavoro, Madame Adelaide, una donna sola e anziana) diventi una viscida, avida e calcolatrice canaglia.


L’anziana possidente decide, infatti, di lasciare tutti i suoi beni ad Edgar solo dopo che i suoi amatissimi gattini siano felicemente morti. Il maggiordomo, pur non essendo un mago della matematica, due più due riesce ancora a farlo, e, capendo che attendere la dipartita naturale delle bestiole potrebbe essere una cosa lunga, decide di affrettare i tempi e si trasforma in un perfetto rapi-gatto, cattura le bestiole e le abbandona nel bel mezzo del nulla. Ora, perfetto sarebbe un’altra cosa, ma, in ogni caso, pur disseminando la campagna di indizi che riportano alla sua persona, riesce a liberarsi degli scomodi felini. Peccato solo che faccia due gravissimi errori: non valuta la capacità dei gatti di ritornare a casa da soli (o con un piccolo aiuto chiamato Romeo er mejo del Colosseo) e si sbarazza di loro con Madame Adelaide ancora viva. Ma porca paletta Edgar, che fretta c’era? Attendi che la vecchia passi a miglior vita prima di lanciarti in piani spericolati! No!? Così non rischi di farti beccare e depennare dal testamento. Ok, Come non detto! Già depennato in favore di una casa di ricovero per gatti randagi.


Per quanto Edgar possa essere solo un povero pollo che fa si abbindolare da un paio di cani e qualche gatto incazzoso (mai confidarsi con i cavalli nei film Disney, è pericolosissimo) è anche un mascalzone che rapisce e cerca di eliminare quattro poveri e innocenti gattini, di cui tre cuccioli, solo per ereditare dei soldi non suoi! Il farabutto fetente osa abbandonare al loro destino delle creature domestiche, per nulla avvezze a procacciarsi del cibo al di fuori delle loro stesse ciotole e assolutamente incapaci di cacciare! Da denuncia al WWF. In ogni caso Edgar rende vero il detto: è stato sempre il maggiordomo!



2) Gaston


Gaston è un buzzurro campagnolo che viene da un non meglio chiarificato paesino della Francia. Illetterato, esperto cacciatore, vanesio e vanaglorioso, si pompa (probabilmente di steroidi se no quei muscoli mica si spiegano molto) per essere sempre il top di quei quattro villici sdentati con cui compete.  Ha tappezzato la parete principale della taverna locale con i resti mummificati delle sue povere vittime come se fosse casa sua (e se al locandiere fosse andato uno stile minimal chic? Si attaccava al tram!). Veste una maglietta rossa antinebbia, con sotto con un paio di leggins neri rubati a sua mamma (che vanno su tutto si sa) e un bel paio di stivaloni che, abbinati ai guanti arancioni da giardiniere in pensione, fanno molto rustico. Quel rustico che grida da tutti i porti “Sì molto bello caro, ma ora torna a spalare letame nella tua fattoria che mi stai appestando l’aria”. Talmente rustico che neanche due professioniste del pulito come Biancaneve e Cenerentola riuscirebbero a metterlo a nuovo. Così rustico da non degnarsi di indossare dei calzini nuovi neanche per il suo presunto matrimonio.


Ovviamente tutte le squinzie senza cervello del villaggio darebbero entrambi i reni per sposarsi questa specie di manzo peloso e con il codino alla Ranma Saotome ma il decelebrato cosa fa? Si va ad interessare all’unica svampita che non se lo calcola neanche di striscio. L’unica che, invece di baciare il terreno dove il sordido puzzone passa, lo guarda con lo stesso sguardo di schifo supremo che si rivolge a quell’avanzo di arrosto di Natale, trovato in frigo intorno a Pasqua e ormai dotato di vita propria. L’unica che piuttosto che avere a che fare con lui si ricicla con un mostro tutto zanne affilati e artigli acuminati. Tra l’altro vorrei far notare che le tre gallinelle del suo fan club non erano neanche malaccio, ponendo che è evidente che nella sua compagna Gaston non stesse cercando né il carattere né l’intelligenza, poteva accontentarsi di una di loro e risparmiarsi un sacco di problemi e di ulcere. 

Per farlo sembrare un po’ più intelligente appetibile normale gli piazzano vicino quel residuato umano di LeTont, uno che purtroppo è caduto dal seggiolone da piccolo, e che finisce a fare il valletto a tempo pieno di un energumeno come Gaston, rimediando tutti i lavori peggiori che il suo amico capo gli rifila senza un minimo di pietà. Secondo me, mentre aspetta di trovare la moglie,  il nostro prode mascellone si fa fare da LeTont il massaggio ai piedi che tanto schifa la cara Belle.


3) Scar


In diretta da Il re leone, ecco Scar. Chi è che non lo conosce? Suppongo nessuno, ma in ogni caso una piccola descrizione del personaggio non guasta mai. Scar è il fratello minore di Mufasa, il leone re della savana, ed è così magro da sembrare rachitico e denutrito. In pratica non assomigliando neanche un po’ al suo maestoso fratello (ricordano un po’ la coppia Thor e Loki, sia come aspetto che come caratteri). Quel che gli manca in muscoli lo compensa con il cervello (a suo dire) e cerca in ogni modo di far fuori il suo regale congiunto per ereditare la monarchia. Ora, vediamo un attimo com’è la sua situazione. Oltre a Mufasa è l’unico maschio del branco, non ha responsabilità, non ha nessun tipo di preoccupazioni, nessuno gli dà in alcun modo fastidio perchè il fratello del re. L’unica cosa che deve fare è mangiare ciò che le leonesse cacciano per lui. Per una situazione del genere personalmente ci metterei la firma, ma a Scar non basta.

Lui vuole di più, lui vuole il potere! Per procurarselo inganna quel genio di Simba che finisce a mettersi spontaneamente in un mare di guai (neppure la seconda volta che cerca di ucciderlo subdora il pericolo) e si allea con un vero e proprio esercito di iene (in realtà all’inizio erano solo tre ma durante la villain song si moltiplicano da sole). Vile, infido, bastardo dentro (anche se gradevolmente sarcastico) ad un certo punto riesce a fare finalmente fuori Mufasa (assistendo anche allo spettacolo dalla prima fila), a cacciare Simba, facendolo sentire in colpa per la morte del padre (non che il leonicino ci stia su tanto a pensare dopo che incontra i suoi compari di Hakuna Matata, Timon e Pumba), e a conquistare finalmente il regno.


Peccato poi che si riveli essere uno dei peggiori monarchi di sempre, rendendo in brevissimo tempo un luogo florido e lussureggiante in una specie di landa desertica e oscura. Oltretutto non riesce nemmeno a garantirsi la fedeltà delle iene che arrivano a stufarsi mortalmente di lui e alla fine lo eliminano senza remore. In pratica è un personaggio fallimentare su tutta la linea, che si scava la fossa da solo con le sue patetiche zampette (con cui ha ucciso Mufasa il bastardo) e ci cade dentro senza riuscire a fare nulla per evitarlo. In ogni caso un re furbo dovrebbe cercare di fare un solo figlio maschio, in modo da non creare casini per l’eredità del trono.


4) Il governatore Ratcliffe


Il governatore Ratcliffe è un uomo di mezz’età, ambizioso, avido e smanioso di farsi una fama con le sue conquiste. La sua struttura fisica è fatta a cuore (come la mia professoressa di inglese delle superiori, ma senza tette), con il busto che pare il cofano di una macchina e le gambettine a merlo rachitico. In realtà mi sono sempre domandata come facesse a stare in piedi (e ad allacciarsi le scarpe!) con tutta quella sporgenza anteriore. Indossa un completino viola con tanto di cappello in tinta, abbinato ad una mantellina rossa (sempre per non farsi notare) e sfoggia due simpatici codini dotati di fiocchetti ai lati della faccia. Si distingue per il naso adunco (classico marchio da cattivo Disney), gli occhietti piccoli e ravvicinati e il labbro inferiore troppo sporgente. 


Sa benissimo di essere un patetico arrampicatore sociale che fallisce tutto quello che fa (cit) e che l’avventura nel Nuovo Mondo è la sua ultima possibilità di coprirsi di gloria (e di oro). Parte per l’America speranzoso di trovare tante ricchezze quante ne hanno razziate gli Spagnoli agli indios ma viene presto deluso dal fatto che in Virginia pare non esserci neanche un’oncia d’oro (brutto, scemo e pure sfigato). Dopo aver fatto scavare a casaccio ai suoi per un po’ di tempo, devastando il terreno circostante senza peraltro ottenere nulla, decide che il suo oro (e rimarco il suo, è convintissimo che il metallo prezioso sia solo di sua esclusiva proprietà) è in mano ai quei brutti indiani che gironzolano lì intorno e che si offendono quando qualcuno di loro viene ammazzato


Arma i suoi soldati (vorrei far notare che lui oltre i momenti musical non muove un singolo dito ma si limita solo a dare ordini ai suoi e a cazzeggiare con enfasi drammatica nella sua tenda) e si prepara a sterminare tutti gli indiani nei dintorni. Peccato solo che questi fossero meno stupidi del previsto e avessero chiamato i rinforzi per una contro-offensiva in grande stile. Bramoso, sprezzante, incapace di rendersi conto della gravità di una situazione anche quando ne è dentro fino al collo, il suo unico pensiero è rivolto al suo amatissimo oro (con cui, tra l’altro rompe l’anima a non finire) e si candida come uno dei personaggi creati dalla Disney più mentalmente chiusi  di sempre (roba che Gaston … no come non detto, anche Gaston è una testa vuota razzista).


5) Clayton


Si tratta di un uomo alto, muscoloso e di aspetto discretamente bello (se si esclude il solito naso adunco che non si può proprio guardare ma è il marchio da cattivo d.o.c. della Disney) e fa da guida e guardia armata nella foresta al professor Porter e la figlia Jane, due studiosi alla ricerca dei gorilla. Per la prima parte del film si limita a prendere a fucilate tutto quello che si muove davanti a lui, che sia animato o meno, al punto che quel microcefalo di Tarzan pensa che la parola Clayton in inglese significhi il suono dello sparo del fucile. In realtà anche questo soggettone è un laido truffatore e l’unico motivo per cui è interessato ai gorilla (e per cui sopporta le stramberie di padre e figlia che cercano in ogni modo di farlo uscire di testa) è proprio per trovare più animali possibili da vendere al mercato nero. 



Man mano che la storia procede e Tarzan pare non essere per nulla interessato a fargli sapere dove sono i simpatici primati del suo branco, si fa prendere sempre più dall’ira e dallo scazzo generale. Trovo che sia un miracolo che ad un certo punto non abbia sparato al capelloso uomo scimmia! In ogni caso, al momento della partenza del gruppo per tornare in Inghilterra, Tarzan si fa abbindolare da Clayton con il più banale dei trucchi (se mi dici dove sono i gorilla Jane rimane con te e farete tanti piccoli Tarzan che scorrazzano per la Jungla - cioè anche una scimmia non ci sarebbe cascata!) e finalmente dice la posizione della sua famiglia adottiva. In quel momento (che si può definire come il momento di gloria di Clayton) l’uomo rivela di essere un comune bracconiere e sguinzaglia i suoi uomini (che paiono i pirati di Capitan Uncino, rimasti orfani di Capitano dopo la fine dei Peter Pan) per catturare le scimmie


Ovviamente a guastargli i piani ci pensano Tarzan e i suoi amici, con il risultato che il caro vecchio Clayton si fa accecare da un’ira funesta e finisce per auto-eliminarsi. Seriamente, la sua è una delle morti più stupide dei cattivi Disney, in pratica si impicca da solo mentre cerca di liberarsi da delle liane! In ogni caso Clayton è un altro avido affarista senza scrupoli, bastardo bracconiere (da denuncia al WWF immediata come Edgar) e iracondo idiota che non riesce a capire quando è il momento giusto di ritirarsi per limitare i danni morali e materiali. Come i suoi colleghi Gaston, Ratcliffe e Edgar cerca di rifarsi sui più deboli, con il risultato che questi risultano più pericolosi del previsto e si liberano di lui!

 
ORA TOCCA A TE
 
Ed ora ecco la domanda di oggi: Se tu potessi scegliere , chi tra questi canaglie butteresti in mare?
A seguire il sondaggio. Mi sembra che nella scorsa edizione sia andato bene, per cui continuo con il modello allegato direttamente nel post.


VOTO ORMAI CHIUSO!

author

SCRITTO DA: Acalia Fenders

Sono una blogger di Torino che si occupa di fumetti e animazione dal 2010. I mei interessi spaziano dai classici fumetti (di cui ha una considerevole collezione) ai telefilm, dai film ai cartoni animati (anime e non!). Amo il Giappone e ho una sconsiderata e inarrestabile passione per Batman.





42 commenti :

  1. Nooo.. ma io ce li butto tutti a mare questi strxxzi!
    Tutti odiosi!
    Quello che odio di più (ma solo perchè mi sta più a cuore il film) è Gaston.. però per la votazione ci devo pensare bene.. sono tutti cattivi ed egoisti!
    Forse ci butto il governatore.. in una situazione del genere me lo immagino tutto spocchioso a dare ordini al posto di aiutare.. diciamo che immagino che ci tanga alla sua pellaccia ma a discapito degli altri!
    Quindi immaginandolo unicamente nel contesto di un naufragio, farei fuori lui!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Li ho scelti appositamente molto odiosi, di quelli che si distinguono per antipatia suprema ^^

      Elimina
  2. Votato :D

    Grazie mille per il commento, CIAO!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per il voto, ma non ci hai detto chi butteresti a mare ;-P

      Elimina
  3. Ero molto indecisa tra Clayton e Il Governatore RatCliff, ma non vedo Pochaontas da anni (e dubito di rifarlo presto visto coem finisce) e quindi non me la sento di esprimermi ee

    Quindi ho messo Clayton, che è probabilmente quello che disprezzo di più a pelle °_°'''' Intendiamoci, anche gli altri sono più o meno marcatamente immondi (Gaston poi non parliamone), però così "debbotto" dico lui è_é

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sul finale di Pocahontas ci ero rimasta un po' male anche io, anche se praticamente è una delle pochissime storie Disney che si attiene vagamente all'originale (come finale intendo) XD

      Elimina
  4. Scegliere i cattivi peggiori è quasi più difficile che scegliersi un amico!
    Dunque, ragioniamoci su. Naufragio. Edgar, finché non sente odore di soldi, è inoffensivo e addirittura servizievole, magari si mette a fare le pulizie e si rende utile. Clayton probabilmente è esperto in tecniche di sopravvivenza, e anche lui può fare comodo. Ratcliffe è un vigliacco della peggior specie, basta minacciarlo o al massimo legarlo e diventa docile come un agnellino. Tecnicamente tenere un leone sulla zattera non sarebbe un'ideona, ma tra tutti questi Scar è quello che mi sta meno antipatico: col suo pungente sarcasmo mi farebbe almeno fare un paio di risate. Rimane Gaston, che è arrogante, difficile da prevaricare fisicamente e di certo proporrebbe di buttare a mare i miei inutili libri, non sia mai! Troverebbe da dire con tutti e non potrebbe mai fare nulla di utile, narcisista com'è; al massimo importunerebbe qualche bella ragazza obbligandola a gettarsi tra le onde pur di sfuggirgli.
    Ecco perché butto a mare il presuntuoso pompato Gaston!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In generale penso che messi insieme questi soggettini troverebbero un sacco da ridire tra di loro (e su una barca in mezzo al mare una lite non è proprio l'ideale) XD

      Elimina
  5. Gaston! Perchè lui si che è un vero uomo ;)

    http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Gaston

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... la fossetta sul mento più sexy Gaston ;-P

      Elimina
    2. Credo che un giorno me lo riciclerò per una sfida! Per adesso continuo a cantare: "E' Gaston.... E' Gaston..."

      Elimina
    3. Eh eh, ricicla, ricicla e poi vediamo cosa ne pensano i tuoi lettori ^^ Per ora i miei eliminerebbero Ratcliffe.

      Elimina
  6. Che onore, ho vinto il premio della giuria *_*
    Butterei a mare senz'altro Radcliffe! Per prima cosa per ragioni tattiche: pesa un sacco ed è l'unico che non sa fare niente mentre per esempio Gaston caccia (e se si lavasse potrebbe essere utile anche per altro) come pure Clayton e più o meno Scar (avevo scritto sacher, avrò fame?), Jeeves è fondamentalmente innocuo e sa fare i lavori domestici...
    In generale la crudeltà verso gli animali, specie quelli in estinzione come le grandi scimmie, mi irrita molto più di quella verso gli umani, ma il razzismo mi fa uscire dai gangheri. Radcliffe ha firmato la sua condanna!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà tra tutti questi non ce ne sarebbe uno da salvare se si vanno a vedere in dettaglio i loro grossi difetti (razzisti, avidi, infami, crudeli, ecc) XD

      Elimina
  7. Premetto: Pocahontas non l'ho mai visto ( già già...!). A pelle avrei votato Gaston perché è viscido, mi faceva schifo da bambina, figuriamoci adesso! Però palando di "perfidia" non lo metterei al primo posto, come neppure Edgar che mi fa ridere come cattivo. Scar è troppo affascinante nella sua malignità per buttarlo a mare. Quello che proprio ho detestato (e ho visto il film una sola volta) è Clayton: se non sbaglio è di una ferocia assurda con tutti quei poveri animali, più di Gaston, senz'altro lo butto a mare e gli sparo anche mentre va giù.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immaginatelo nella famosa scena con Leonardo diCaprio mentre affonda tutto ghiacciato ;-P

      Elimina
  8. edgar! i micini non si toccano!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sapevo che qualche "gattofila" si sarebbe palesata ^^

      Elimina
  9. Sono praticamente spiazzata! °__°
    Non ricordo neanche uno di questi personaggi a dire la verità... vuoto totale... ammetto di non essermi impegnata troppo da bambina nella visione delle videocassette... aihmè... questa volta mi tengo fuori dalle votazioni, ma faccio il tifo per Scar, ha bei capelli, molto alla moda!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahi ahi, qui ci sono dei classici (il Re leone credo di averlo tipo consumato all'epoca, pensa che la prima volta lo vidi al cinema, quante lacrime ç__ç).
      Scar in ogni caso sta andando bene (nel senso che non vogliono buttarlo in mare), il testa a testa per il tuffo se lo stanno facendo Gaston e il governatore Ratcliffe ^^

      Elimina
  10. Uhm.... due personaggi secondo me sono fuori gara: Edgar è uno sfigato e non un vero cattivo, Gaston è un vanaglorioso e poco di più.

    Scar è un vero cattivo: elegante, intelligente (è da ricordare come frega con classe Mufasa e poi Simba senza lasciare tracce del suo operato), ma per questo credo meriti più rispetto degli altri e non lo eliminerei. Lo stesso vale per Clayton, che sì è assetato di sangue di gorilla e di denaro, ma è anche abbastanza intelligente (inganna tranquillamente il professore super geniale e la figlia per buona parte della storia).

    Dunque non c'è dubbio: eliminerei il governatore Ratcliffe, anche se appartiene al cartone che mi piace di meno fra i 5 nominati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Insomma, il professor Porter non lo definirei proprio super geniale, quanto più stramboide. Sarà anche stato bravissimo nel campo della biologia dei grandi primati ma come acume ha sicuramente qualche punto mancante ;-P

      Diciamo che in questo Scar e Clayton si assomigliano, sono tutti e due abbastanza intelligenti e motivati ^^

      Elimina
  11. Grazie mille anche per il commento di oggi :D

    CIAO!!!

    RispondiElimina
  12. Ero un po' indecisa ma ho scelto Clayton: non solo è cattivo, è pure armato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Armato e pericoloso aggiungerei ^^

      Elimina
  13. Se dovesi votare in base alla simpatia, senz'altro il mio voto andrebbe a Scar o ancor di più probabilmente al povero Edgar. Voglio dire, mi ha sempre fatto pena sin da quando ero bambino: lui si spacca la schiena tutta la vita appresso alla simpatica vecchietta e lei lo ricompensa lasciando tutta l'eredità ai suoi gatti? XDDD Condivido che avrebbe dovuto aspettare la dipartita della stessa per disfarsi dei felini comunque :P

    Ps: siccome il voto è però sull'antipatia il prescelto è Clayton, visto il mio odio per i bracconieri (se avesse catturato tarzan già sarei stato più d'accordo XD)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, però conta che Edgar riceve un lauto stipendio dalla vecchia e che a rigor di logica normalmente non sono i maggiordomi ad ereditare i beni dei possidenti ;-P
      Colpire i felini di una gattara è sempre un errore madornale XD

      Elimina
  14. Voto Scar, per la bella interpretazione di Jeremy Irons, che quando fa il cattivo è davvero perfido.
    Avrei buttato molto più volentieri a mare l'arcidiacono de Il gobbo di Notre Dame, ma non è pervenuto :|

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima o poi verrà anche il suo momento ;-P

      Elimina
  15. Ma sinceramente li farei fuori tutti tranne Scar,che è un bastardo e a conti fatti anche un cretino (come ogni cattivo che si rispetti),che però qua e là durante la visione mi ha anche fatto ridere (sarà che Il re leone l'ho visto pochi mesi fa),mentre gli altri mi hanno quasi tutti fatto venire l'ulcera e basta (Edgar no,ma come diceva anche qualcun altro,i gattini non si toccano,quindi rimane un candidato alla pedata pure lui);sono molto combattuta tra il governatore e Clayton,ma considerando che vista la mole non indifferente probabilmente nel caso del governatore a gettarlo a mare ci penserebbero comunque i suoi compagni di sventura,io per me butto a mare con pietra al collo Clayton il bracconienre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente a mettere così tanti cattivi in un piccolo spazio vitale probabilmente comincerebbero ad eliminarsi tra di loro XD

      Elimina
  16. Non potrei mai buttare a mare Gaston!!!
    Ma solo perché è "proprio imbattibile a sputazzare" XD
    Edgar mi fa ridere, Scar è un villain tout court tra i migliori e più bastardi mai creati, Clayton a modo suo è stranamente ironico.... quello che mi fa davvero schifo e che ha meno accompagnato la mia infanzia è Ratcliffe, quindi che vada ad ingrassare pesci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E avranno un sacco da ingrassare con tutta quella ciccia pettorale da spolpare accuratamente!

      Elimina
  17. O buon Dio, butto immediatamente Gaston... lo butto per disperazione, e chi lo sopporta? Parla troppo e si vanta ancor di più!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando si dice che la lingua ferisce più della spada ;-P

      Elimina
  18. Voto Ratclif, non sopporto gli arrampicatori sociali prepotenti e vanagloriosi.
    Non sa fare nulla, solo dare ordini di guerriglia e conquista.
    Crede nel potere dato dal dominio e dalla ricchezza, non conosce il rispetto per gli altri.
    Un bastardo ed egoista "scaldapoltrona".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una delle cose di lui che mi ha sempre fatto imbestialire è quando spedisce i suoi uomini a scavare e poi si tira indietro dicendo che avrebbe tanto voluto aiutare ma di avere troppo mal di schiena per poterlo fare. Da recapitarlo impacchettato ai pellerossa XD

      Elimina
  19. Ammetto di non ricordarmi benissimo tutti i film Disney, ma solo quelli che ho visto tante, ma taaaaante volte XD Piacerebbe anche a me poter fare una maratona, ma al momento non ne ho il tempo. Prima o poi però lo farò! :P

    Inizio col dirti che adoro questi post! *___* E che sono contentissima di leggere che Merlino li ha stracciati tutti! Ah, era scontato che vincesse! E' e sarà sempre insuperabile! :P

    Questo sondaggio mi mette un po' in crisi perché i film Disney sono talmente buonisti e pieni di ammmmmore che a volte mi immedesimo nel 'cattivo' di turno perché il protagonista tutto cuore/amore/buoni sentimenti mi fa venire la carie (come ho amato la strega di Biancaneve *___*). Indi, l'unica cosa che davvero trovo indigesta negli antagonisti è l'imbecillità cronica e dunque l'incapacità di essere dei 'veri' cattivi XD

    Premettendo che Scar è intoccabile perché io lo amo XD (più di Simba, ma io sono strana XD) e dunque non penso minimamente di buttarlo in acqua, il mio voto va a Gaston; i buzzurri, vanitosi, tronfi antagonisti sono fra quelli che più mi irritano! Ho sempre avuto voglia di tirargli una pedata nel sedere e sono convinta ne avrei tratto un discreto piacere. Ma ti immagini rimanere su una barca con lui che dice:" Non ti preoccupare, mi sono già trovato in situazioni simili e ne sono sempre uscito nel migliore dei modi...d'altronde, io sono il migliore". Mapppppperfavore! XD Il suo ego occupa troppo spazio e la nave affonderebbe di sicuro XD

    Edgar, porello, non è fra i più brillanti; sarà l'età? Ratcliffe ha un pessimo guardaroba, ma una volta buttatogli giù il baule con i vesiti, è tutto risolto; Clayton si autoelimina perciò il problema non si pone XD

    Gaston...Gaston...Gaston in mar XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà anche io non ho molto tempo, per cui mi ritrovo tra mezzanotte e l'una a finire di guardare il Re Leone o gli Aristogatti. Meno male che ho una mi stanza, se no sarebbe un delirio XD

      In ogni caso Grazie mille ^^ Sono stra-felice che questa serie sia apprezzata ^^

      Mi cucio la bocca su quello che penso io su di loro (almeno fino a mercoledì) ma posso dirti di aver sempre provato sentimenti poco carini per quella piattola di Simba. Fosse stato un po' più furbo (ma bastava poco) si sarebbero evitati un sacco di problemi XD

      Per Edgar non credo che il problema sia l'erà, ti ricordi nel cartone l'avvocato George? Avrà avuto almeno quarant'anni più di lui ed era tutto un pepe ;-P
      http://www.youtube.com/watch?v=1eThr2rpN3Y&feature=related

      Elimina
  20. Clayton! Buttatelo in mare e che non si veda mai più!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un tuffo non si nega a nessun cattivo :D

      Elimina

Un commento è sempre molto gradito!

Se non ha voglia di loggarti, ricordati che con l'opzione Nome/Url puoi mettere un semplice nick di fantasia (la Url non è obbligatoria), così nelle risposte non verrai confuso con altri Anonimi.