venerdì 14 dicembre 2012

49

Le cinque leggende - Personaggi classici rivisti in chiave moderna

La locandina del film con i cinque
personaggi principali
Le cinque leggende (Rise of the Guardians in lingua originale) è un film d’animazione del 2012 diretto da Peter Ramsey per la Dreamworks basato sulle opere di William Joyce. William Joyce (e sottolineo William, che non vorrei si confondesse con il più celebre James Joyce) è uno scrittore e illustratore statunitense che ha collaborato alla realizzazione di molti altri film d’animazione come Toy Story, A Bug’s Life, I Robinson e Robots nelle vesti di produttore, scrittore e/o character designer. In particolare Le cinque leggende è tratto da una sua serie di romanzi intitolata The Guardians of Childhood, dedicati singolarmente ad ogni guardiano e affiancati da una serie di libri di illustrazioni a tema. A questo punto sorge spontaneo chiedersi chi siano questi cinque guardiani e cosa facciano nel film.

(dopo il salto tutti i dettagli)


 I CINQUE GUARDIANI e IL LORO AVVERSARIO
 
Nord, nei panni rossi di Babbo Natale - Il guardiano della Meraviglia


Quando pensate a Nord bisogna dimenticarsi del classico Babbo Natale bonaccione che ripete incessantemente oh, oh, oh! Nord è un omone imponente, con pesante accento russo e dai notevoli tatuaggi sulle braccia. Armato di due sciabole e infagottato in un cappottone con bordi di pelliccia neri, Nord è il leader carismatico e gioviale della compagnia, gentile con chi lo merita e ringhioso con chi è stato cattivo. Alle sue dipendenze ha un esercito di notevoli e utilissimi Yeti (sono loro a confezionare i regali - Babbo Natale, quest’anno mi porti un yeti? Grazie ne avrei bisogno!) e una squadra di simpatici ma irrecuperabili elfi. Ultimo, ma non per importanza, gira con la slitta più tamarra che si sia vista nei cinque continenti. Normalmente mal sopporto la figura classica di Babbo Natale ma questo è davvero di mio gusto!
 

Dentolina, la Fata del dentino – La guardiana dei ricordi


Dentolina è una fata ibrida umana-colibrì che si occupa della raccolta dei dentini da latte caduti ai bambini e dona loro in cambio un soldino. Gentile, dolce e un po’ fangirl (guarda i denti bianchi perfetti di Jack Frost come solo una vera fangirl saprebbe fare), è l’unica figura femminile della banda (le quote rosa scarseggiano anche lì). Vive in un bellissimo palazzo dal design mediorientale e con lei ha una squadra di mini-fatine colibrì che si occupano di fare la sostituzione dei dentini con i soldini. In realtà, anche se sembra la più tenera del gruppo, secondo me è la più inquietante, visto che gira con le tasche di piene di denti insanguinati. Il suo compito consiste nel custodirli e nel catalogarli tutti. Questi, infatti, contengono i ricordi dell’infanzia dei bambini, che Dentolina preserva con cura.
 

Calmoniglio, il coniglietto di Pasqua – Il guardiano della Speranza


Ricordate il coniglietto di Pasqua? Quello carino e batuffoloso che distribuisce le uova nella cultura germanica (e poi importato negli USA)? Quello che dipinge a mano uova colorate? Ecco, dimenticate tutto tranne la parte delle uova. Calmoniglio è un coniglio alto un metro e ottantacinque centimetri, esperto nelle arti marziali, armato di due boomerang, calmo, spavaldo e imperturbabile. Calmoniglio è il coniglio che uno vorrebbe avere vicino quando si trova nei guai! Vorrebbe prendere a calci nel sedere Jack Frost per via di una bufera scatenatasi nella domenica di pasqua del 1968 ma in realtà dimostra in più occasioni di tenerci. Diciamo che è il classico personaggio duro fuori ma morbido dentro (e questa battuta sarà compresa il doppio da chi il film l’ha visto). Alle sue dipendenze ha dei Moai a forma di uovo gigante ed è in grado di animare le uova e di creare delle gallerie che lo portano ovunque (motivo per cui cerca di evitare di salire sulla slitta di Nord).
 

Sandman, l’Omino del sonno – Il guardiano dei Sogni


Sandman ha un’aria carina e coccolosa, è interamente fatto in finissima sabbia d’oro ed è in grado di portare i sogni più belli ai bambini. Piccolo, tenero e incapace di parlare (comunica facendo rebus con la sabbia) è in realtà il più tosto del gruppo e dimostra in diverse occasioni che non è il caso di farlo arrabbiare che mena come un fabbro con le sue due fruste dorate.
 

Jack Frost, lo spirito della Neve – Il guardiano d… non ve lo dico, per saperlo dovete guardare il film 

In una banda di guardiani tosti e competenti, Jack è il classico adolescente che non ha ancora capito quale sia esattamente il suo scopo nel mondo. Allegro, irriverente e giocoso, Jack è quello, tra tutti i guardiani, che ha il maggior contatto con i bambini, anche se essi non possono vederlo perché non credono alla sua esistenza. In pratica si tratta di un monello troppo cresciuto che ama fare gli scherzi al prossimo (a suon di nevicate improvvise e palle di neve) e divertirsi da matti a combinar disastri, ma che è anche molto insicuro di se stesso perchè il mondo non riesce a riconoscerlo. I suoi poteri speciali sono tra i più forti di tutti.
 

Pitch Black, l’Uomo Nero – Il re degli incubi


Il solito cattivo rancoroso e malvagio. Ormai i bambini non credono più alla sua esistenza e per questo elabora un piano malvagio per di struggere le cinque leggende e portare nella vita dei bambini solo incubi. Come design ricorda vagamente Ade di Hercules e utilizza una speciale sabbia nera che corrode quella dorata di Sandman, andando poi a formare degli incubi dalla forma di neri destrieri. Questi sentono la paura delle persone e attaccano senza pietà (un po’ mi ricordano i Cavalieri Neri de Il signore degli Anelli).
 

TRAMA, REALIZZAZIONE TECNICA e CONCLUSIONI


Il gruppo protagonista riunito
La trama di questo film è abbastanza semplice. Pitch cerca di distruggere i suoi acerrimi nemici facendo in modo che i bambini di tutto il mondo non credano più in loro (cominciando con il rapimento delle fatine di Dentolina, in modo che questa non possa raccogliere tutti i dentini), fino al punto in cui rimane un solo bambino (Jamie) a contarci veramente. 

Jack intento a litigare con Calmoniglio
Ovviamente Jack Frost (nominato dall'Uomo della Luna guardiano proprio all’inizio del film) dovrà riuscire a trovare se stesso per essere utile alla causa e per salvare l’infanzia dei bambini che Pitch vuole distruggere con i suoi incubi. La trama è lineare (e anche un po’ scontata) ma da un film di questo genere non mi aspettavo nulla di diverso. Le due cose che più ho apprezzato sono state il fatto che la storia, per una santissima volta, non sia incentrata sul Natale ma che abbia come cardine centrale la festa di Pasqua, e che Jamie non sia il protagonista. Da quello che avevo visto prima della visione del film temevo che entrambe questi eventi ci sarebbero stati ma, per fortuna, non è così.

Beccati nella cameretta di Jamie
Dal punto di vista tecnico si tratta di un ottimo prodotto, con personaggi molto dettagliati e animazioni di buon livello. Una delle cose che ho apprezzato è, senza alcun dubbio, il design moderno delle cinque leggende (a me che non ho mai sopportato il vecchio pancione in rosso barbuto, Nord sta simpatico e piace anche esteticamente), unito agli sfondi dettagliati e originali delle case dei protagonisti, tutte molto evocative.

Cosa ci sarà in quei sacchetti?
In definitiva si tratta di un film simpatico, magari non originalissimo, ma che si fa vedere comunque con piacere. Certo c’è un po’ di buonismo di fondo (come non potrebbe esserci con questi personaggi), viene data molta attenzione al discorso dei bambini (mentre gli adulti possono fare incubi in pace, che quelli chi se li calcola?) e ci sono alcune di quelle scene di corsa e di caduta che non ho mai tollerato (ma per fortuna sono brevi e non disturbano molto), ma riesce a non annoiare mai e a conquistare con un umorismo diretto e mai volgare (con qualche ammiccamento più o meno esplicito ai Vendicatori, alle fiabe classiche e a opere come Alice in Wonderland). 
Jack osserva soddisfatto il risultato della sua ultima bravata
I temi trattati sono quelli del desiderio di conoscere se stessi e di essere accettati, classici problemi adolescenziali, dato che, nonostante si parli sempre e solo di bambini, alla fine il protagonista è Jack Frost, un adolescente confuso. Non sarà il capolavoro della vita ma è uno dei migliori film che ho visto al cinema ultimamente (ho inanellato una serie di boiate da record) per cui lo consiglio a chiunque voglia passare una serata tranquilla e divertente, godendosi una rivisitazione notevole delle classiche leggende.

Il trailer italiano del film: occhio, è parecchio spoileroso!

author

SCRITTO DA: Acalia Fenders

Sono una blogger di Torino che si occupa di fumetti e animazione dal 2010. I mei interessi spaziano dai classici fumetti (di cui ha una considerevole collezione) ai telefilm, dai film ai cartoni animati (anime e non!). Amo il Giappone e ho una sconsiderata e inarrestabile passione per Batman.





49 commenti :

  1. Non mi sono ancora decisa a vederlo.. prima o poi capiterà fra le mie grinfie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come film è proprio carino, merita una visione ^^

      Elimina
  2. L'ho semplicemente adorato, soprattutto per lo splendore delle immagini e del character design.
    Un film ideale per NaSale!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo, specialmente visto che Babbo Natale e il Coniglietto Pasquale in questa versione sono davvero riusciti (normalmente non li reggo) ^^

      Elimina
  3. Già, l'ho trovato anche io un film davvero ben fatto.
    All'inizio ero un po' dubbioso, anche perché la pellicola non è stata molto sponsorizzata e non sapevo cosa aspettarmi, ma mi sono dovuto ricredere.
    Forse la trama è un po' infantile, ma l'animazione era molto curata, i personaggi erano credibili e le scenette comiche erano molto simpatiche.
    Davvero un buon lavoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo, peccato solo che se avessero messo qualcosina in più nella trama sarebbe stato davvero perfetto. Io, vedendo solo qualcosa in giro, mi ero fatta un'idea completamente sbagliata del contenuto del fil (credevo che il protagonista sarebbe stato Jamie e non Jack Frost).
      Il mio preferito è però Calmoniglio, seguito da Nord (e dagli yeti che sono troppo bellini) ^^

      Elimina
  4. Bella rassegna come sempre, puntuale ed esaustiva, che mi ha tolto i dubbi che avevo su questo film. Beh, ora ne sono certo: non fa per me :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ^^ Bhe, allora sono contenta di essere stata utile, se non fa per te è meglio saperlo prima di comprare il biglietto ^^

      Elimina
  5. Non ho letto il post da cima a fondo perchè se riesco pensavo di portare al cinema il nipotino,e tanto vale che sia all'oscuro anch'io ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai fatto bene. Come tutte le recensioni qualche spoilerino ce l'ha, quindi, se vuoi già vederlo, è meglio non leggere nulla in giro ^^

      Elimina
    2. Anche privata dell'alibi 'nipotino quattrenne' oggi pomeriggio sono andata a vederlo lo stesso,insieme ad un'amica,e difatti eravamo le uniche adulte non pargolo-munite in una sala comunque semi-deserta (mica per niente il martedì c'è lo sconto),per cui sono tornata a leggermi il post per intero.
      Film carino,nemmeno tanto buonista considerati i personaggi e considerata la storia,promosso dunque.
      Mi sono piaciuti tutti e cinque i guardiani,i miei preferiti sono Sandy e Calmoniglio.

      Elimina
    3. Ottimo! Io ci sono andata di sera con la Dolce Metà e devo dire che la sala era abbastanza piena ed erano tutti adulti ^^
      Dalle mie parti il giorno sconto è il mercoledì ma il concetto è abbastanza analogo (poi a me piacciono le proiezioni della tarda serata così sono sicura non ci siano marmocchi) ^^
      Calmoniglio è fighissimo, devo dire che ho rivalutato la figura del coniglietto pasquale ma trovo che anche Nord faccia la sua porchissima figura ^^

      Elimina
  6. Mr. Fedo non lo sopporta graficamente, a me non mia c'è solo Jack Frost ma non sapevo nulla della trama per cui i nostri giudizi sono solo estetici e si basano sul trailer. Non so se qui lo danno o l'hanno già dato, ma tanto ho perso praticamente tutta la stagione dei film che mi interessavano per cui.... Se hai tempo e ti va vai a vedere un mostro a Parigi e poi mi dici come è, anche quello ...perso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le cinque leggende io l'ho trovato carino, specialmente nella caratterizzazione dei personaggi, che vengono un po' svecchiati nelle loro figure e dotati di tanta grinta.
      Un mostro a Parigi ormai al cinema non c'è più, me lo sono persa anche io, insieme a ParaNorman e a Hotel Transilvania.

      Elimina
  7. Volevo vederlo, anche se non so quando, visto che al momento la mia proprità è lo Hobbit (occhi a cuoricino e fangirlismo a mille, sono anche riusciti a fare dei nani gnocchi che era una cosa che proprio non mi aspettavo).
    Babbo Natale in questa versione sembra proprio il mio tipo. La fata dei denti mi ha sempre inquietato, brrr!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo Hobbit è in lista anche per me! Magari aspettando un attimo che si smaltisca la ressa dei primi giorni, ma dopo sicuramente andrò a vederlo ^^
      Babbo Natale e anche il Coniglietto Pasquale (ma anche gli altri) sono venuti proprio bene. Diciamo che con la fata sono riusciti almeno a non rendere inquietantissimo il suo palazzo con uno stratagemma per nascondere i dentini ^^

      Elimina
  8. *PER CHI NON HA VISTO IL FILM, NON LEGGETE*

    Io ho sentito solo impressioni e recensioni entusiastiche, come se fosse stato il capolavoro animato del secolo...poi alla fine l'ho visto ed era un film come tanti >.>'
    Non mi sto a dilungare sullo spettacolare comparto grafico, perché per quanto possa essere ben fatto se non è supportato da una buona regia...
    No so se sia stato colpa delle mie aspettative troppo alte, ma sono rimasta delusa che mi abbia deluso XD
    Ho le scatole piene di Jack Frost, ho visto fan art OVUNQUE; mi hanno detto che era un bel personaggio, poi alla fine è il solito ragazzetto finto sbruffone e dalle idee confuse. Fa tanto il monello, poi ci mette un'attimo a diventare una pasta di pane e senza una valida ragione XD
    Il cattivo ha un design fighissimo, ma è il nulla in quanto a caratterizzazione :/ Viene sconfitto in un modo che avevo previsto già nei primi cinque minuti di pellicola!
    E la scena della mancata Pasqua, dove Jack non torna indietro in tempo...le ODIO le scene così! XD Cioè, tu vieni bloccato da Pitch con l'inganno e quando riesci a tornare indietro dici solo "Ragazzi...mi dispiace" Ma spiegaglielo cos'è successo! ò_ò Nei film così c'è sempre 'sta scena a caso in cui qualcuno viene deluso dal protagonista a causa di un equivoco o di qualcosa che ha fatto in passato, ma che non è colpa sua.
    E i protagonisti diventano afasici e non si discolpano MAI. Che cavolo, mi fanno proprio arrabbiare!
    Ho adorato solo Sandman e Nord, loro sì che erano carini come personaggi :D
    La tua recensione comunque rispecchia il mio parere: bello, ma non troppo. Ci sono le pecche, ma indubbiamente è un film che farei vedere ai bambini. Mi da solo fastidio che una trama così ricca di spunti sia stata gestita in generale nel solito modo banale >.>

    Io confido in Ralph Spaccatutto, speriamo bene...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è uno dei motivi per cui cerco di non leggere nulla su ciò che desidero veramente vedere (in realtà spesso cerco anche di non guardare il trailer, quando possibile), per non farmi influenzare (nel bene o nel male) da giudizi altrui o, ancora peggio, per non farmi aspettative diverse da quello che troverò.

      Io da questo film non mi aspettavo nulla (non sapevo nemmeno esattamente di cosa parlasse) e quindi me lo sono goduta abbastanza ^^

      Sulle fangirl e sui fanboy non c'è molto da fare, quando qualcosa diventa di loro interesse non c'è più speranza XD

      Su Jack Frost, secondo me il suo cambiamento è dovuto al fatto che finalmente viene considerano da qualcuno (i guardiani e Pitch). Tutti gli scherzi che faceva all'inizio servivano per farsi notare, come se stesse gridando "Sono qui, guardatemi" (classico atteggiamento da adolescente ribelle e confuso, peraltro). Con i guardiani trova un gruppo in cui identificarsi e uno scopo per la sua vita (il suo centro e la lotta contro Pitch).

      Le scene come quella della mancata Pasqua le detesto anche io ma capisco che sono funzionali per lo svolgimento della trama. Lì serviva che i personaggi si fraintendessero di brutto, per poi arrivare al finto-finale-triste e al vero happy ending.

      I miei preferiti sono Nord e Calmoniglio, seguiti da Sandman. Spero che facciano un seguito per approfondire queste figure. Se Jack era un ragazzino normale, allora anche gli altri hanno delle storie analoghe prima di essere scelti come guardiani dall'Uomo della Luna? Ce ne sarebbero ancora un sacco di cose da dire ^^

      Anche io sto aspettando Ralph Spaccatutto con trepidazione ^^

      Elimina
    2. Vale lo stesso anche per me: non posso sopportare le scene in cui c'è un fraintendimento che si sarebbe potuto chiarire con due paroline misere in più!
      Questo è particolarmente pesante nei film con la tipica struttura a tre atti, come nel caso di questo film!
      Posso solo chiederti cosa intendi con le scene di inseguimento e cadute che non sopporteresti? Cioè, ho capito a quali scene ti riferisci nel film, ma sotto che 'stereotipo' le collochi? Spero si capisca cosa intendo dire...

      Elimina
    3. La mancanza di dialogo tra i personaggi è un trucco davvero abusato! Capisco ancora quando un personaggio non si spiega volutamente per qualche motivo ma quando gli altri semplicemente non lo ascolta mi viene rabbia!

      Le scene di inseguimento e cadute, per me, rientrano quasi tutti nel gran calderone delle "scene inutili create solo per allungare il brodo". Normalmente alla fine dell'inseguimento o della caduta la situazione del personaggio non è mutata (o se lo è avrebbe potuto esserlo senza tutta la scena). Personalmente le trovo particolarmente odiose quando ce ne sono troppe (fai più di una per film) e/o i personaggi gridano per tutta la durata della suddetta scena (ergo tollero meno le cadute degli inseguimenti XD).

      Elimina
  9. Il tema dell'essere accettato è spesso presente nei film d'animazione, ma qui viene trattato in maniera tanto poetica e non banale come si vede in altri film (come ad esempio nel terribile "L'era glaciale 4"). Ho amato tutti i personaggi, ho gradito le battute e ho apprezzato molte scelte, soltanto alcune scelte finali si potevano evitare (i dinosauri... ma daaaai) ma nel complesso è un ottimo film perché nonostante le banalità della trama, l'attenzione dello spettatore resta alta (a differenza -per quanto mi riguarda- di Ribelle).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'era glaciale 4 l'ho evitato accuratamente, mi sembrava di buttare via i soldi vedendolo al cinema. Qui ci sono alcuni punti deboli (principalmente nella trama) e alcuni temi classici ma nel complesso è un film proprio carino (specialmente per i personaggi).

      Elimina
  10. Inizialmente lo avevo messo da parte perchè temevo fosse uno dei soliti film di Natale...però se capita penso gli darò una possibilità :) le rivisitazioni delle fiabe mi incuriosiscono sempre.
    Adesso però sono curiosa di sapere quali sono state le boiate che hai visto prima °° XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono la prima a non apprezzare i classici film di Natale e posso assicurarti che qui, oltre alla figura di Nord (un Babbo Natale decisamente fuori dalle righe) di natalizio non c'è assolutamente nulla ^^
      Come boiate ho visto robaccia inconcludente come Prometheus, Total Recall e l'ultimo di Resident Evil XD

      Elimina
    2. Grazie al cielo *O*

      Per fortuna nessuno di questi film rientra tra quelli che ho intenzione di guardare XD

      Elimina
    3. Buon per te. Io me li sono visti in fila ed è stato un po' un trauma XD (devo dire che il più brutto è Total Recall, da un titolo come Resident Evil la pacchianaggine e la tamarraggine gratuita almeno te le aspetti).

      Elimina
  11. No, pure tu! Alzo le mani e mi arrendo. Ormai mezzo mondo mi ha parlato bene di questo film in modo spontaneo ed assolutamente entusiasta... Ho capito che lo devo vedere!! XDXD Sono circondata, assediata.
    (E non mi dispiace xD Si prospetta un piccolo gioiello.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io rimango dell'idea che sia molto carino anche se non è il capolavoro della vita. Forse con una trama un pelino meno semplice e un cattivo un po' più caratterizzato (ormai sono assuefatta dagli anime, in cui i cattivi hanno storie e motivazioni approfondite) avrebbe potuto esserlo ma è comunque una visione estremamente godibile ^^

      Elimina
  12. Non l'avevo minimamente preso in considerazione tra i possibili film da guardare per Natale, di solito diffido di film "dai creatori di Shrek e Kung fu panda", ma magari a questo punto in una serata libera cerco di infilarlo. In questo periodo dell'anno riesco anche a tollerare senza troppo fastidio un po' di buonismo, tanto nei film di questo genere è praticamente inevitabile, l'importante è che non sia in dosi tali da risultare stucchevole.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il vantaggio maggiore di questo film è che, pur avendo Babbo Natale nel suo cast, riesce a non essere un film sullo spirito del natale (cosa per cui l'ho apprezzato tantissimo). Se ti capita dagli una possibilità, l'ho trovato molto carino ^^

      Elimina
  13. Vorrei provare a leggere i libri... magari in qualche pdf.
    Grazie del commento!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo dire che adesso i libri ispirano anche me ^^

      Elimina
  14. Appena ho visto il titolo del post non ho potuto evitare di cliccarci e venire a sapere che cosa mi sono persa, si persa perché sabato scorso ho fatto millemila peripezie per riuscire a vederlo al cinema e indovina? Avevano messo un'altro film al posto suo -.- . Ho aspettato tre settimane il giorno in cui avrei visto jack e ç_________ç mi viene da piangere sapendo che era bello proprio come immaginavo che fosse .
    Basta, io per Natale, in un modo o nell'altro, lo vedrò .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caspita, mi dispiace. E' veramente odioso quando i gestori dei cinema fanno questi cambi improvvisi dell'ultimo secondo senza avvisare!
      Sono sicura che riuscirai a gustartelo prima di Natale, in un modo o nell'altro ^^

      Elimina
  15. Mi sono persa il post O_o Nel senso: non mi è comparso in dashboard e me lo sono trovata stamattina XD Va beh, commento ora :P

    Questo film non mi ispirava per nulla perché il trailer passato continuamente in tv non gli rende per nulla giustizia. Ora, il film io non l'ho vsito (mi sa che aspetto il dvd), ma da quello che scrivi credo mi possa piacere. Come te temevo che il film fosse il solito pastrocchio natalizio col bimbo scemo come protagonista. Felicissima di sapere che non è così. Nord, tatuaggiato e con accento russo, già mi piace *-* E il fatto che abbia degli yeti come aiutanti me lo rende ancora più simpatico *____*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Blogspot ti fa gli scherzi ;-P In ogni caso nessun problema, sono sempre felice di un commento ^^

      Rimango anch'io dell'idea che il trailer non gli faccia giustizia. In genere cerco di evitare di vederli perchè spesso o sono spoilerosissimi (vedi quello di Avatar, praticamente diceva tutto del film) o sono completamente fuorvianti (sia quelli che racchiudono tutte le scene fighe del film, sia quelli che mandano lo spettatore fuori strada sono in questa categoria) XD
      Nord è un figo, niente da dire e anche Calmoniglio e Sandy non scherzano ^^

      Elimina
  16. Davvero un bel film, anche se ci sono punti oscuri che mi piacerbbe poter chiarire...
    I personaggi che preferisco sono Calmoniglio e Sandy.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà spero che facciano un seguito per colmare alcuni dei dubbi (tipo su Manny, l'uomo della Luna) che la visione del film lascia ^^
      Materiale ne hanno e con il successo che ha avuto questo film credo non ci siano problemi ^^

      Elimina
  17. Ciao!
    Commento solo ora perché il film l'ho visto ieri, e prima non ne sapevo praticamente nulla.
    Beh, che dire... io l'ho trovato un film stupendo, non perfetto, ma che riesce a centrare tutto quello che si proponeva, cioè una gran bella storia per bambini che riesce ad appassionare anche gli adulti, priva di volgarità e battute da cinepanettone, unita a un comparto tecnico commovente, curato in ogni minimo aspetto.
    Mi sono molto piaciuti diversi aspetti del film; oltre a quelli che dici tu, anche il fatto di riferirsi a Pasqua per il suo valore... beh, religioso. Si parla di rinascita, e io l'ho trovato un tocco di classe, anche se l'elemento della tradizione religiosa non è (per fortuna, eh!) particolarmente marcato.
    Poi ho adorato Calmoniglio. Sarà che adoro i film con gli animali con protagonisti, se sono ben fatti; non saprei dire perché, ma mi piace molto come le culture abbiano attribuito agli animali caratteristiche umane! In più è geniale il fatto che sia rappresentato con molti attributi australiani, che immagino sia un'allusione all'invasione di conigli in Australia.
    Boh, per me ci starebbe bene un seguito con il passato degli altri guardiani, no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non c'è nessun problema, tanto Blogspot mi notifica i commenti anche sui post vecchi, quindi li vedo in tempo reale :D
      Secondo me il colpo di genio di questo film e quello di non incentrarsi sul Natale. Se si fossero giocati quella carta sarebbe scaduto nei film banalotti e ritriti, mentre l'idea della Pasqua è stata davvero ottima e ben giocata (e concordo anche sul tocco di classe e sul fatto che abbiano fatto bene a non pestare la mano sulla tradizione religiosa, sarebbe stata fuori luogo, in un film del genere) ^^

      Calmoniglio è piaciuto un sacco anche a me, è uno dei personaggi meglio riusciti del film (ammetto di aver amato molto anche Nord) ed è davvero tosto. Anzi, oserei dire, a rischio di sembrare monotematica, che mi ha ricordato un po' Batman come caratterizzazione (e anche le sue armi, i boomerang, possono essere i corrispettivi dei batarang - anche se la spiegazione sull'invasione dei conigli non mi dispiace affatto) :D

      Magari, prima o poi, lo faranno, dietro c'è una serie di libri e so che se n'è anche parlato (ma ancora nulla di concreto) :D

      Elimina
    2. Guarda, per me il tocco di classe è stato proprio l'inserire, seppur velatamente, la tematica religiosa, che non riduce quindi la Pasqua a una semplice ricerca delle uova, ma la riconduce al suo significato originario. Infatti sarebbe così: resurrezione di Cristo=nuova vita=uova e conigli nella stagione degli amori.
      Poi, naturalmente, non bisognava focalizzarsi troppo sull'elemento cristiano, ma l'allusione alle origini religiose della Pasqua mi sono piaciute molto!
      Poi, STRAconcordo con te per il fatto che il Natale non sia il centro del film, e mi ricorda un commento che faceva sempre mia mamma quando vedevamo uno di quei film in cui bisognava 'salvare il Natale': "Ma perché non salvano mai l'Immacolata? O la Pasqua? O il Capodanno?". Ecco, direi che almeno una delle tre feste ha avuto la sua rivincita xD Adesso sapremo su cosa si baseranno i sequel.
      Già me l'immagino: 'Le 6 Leggende - e ora si aggiunge San Silvestro'... Immagino che combatterà a colpi di fuochi artificiali!
      Sì, forse concordo con te per Calmoniglio, è più una spalla comica, un rivale che poi diventa amico del protagonista. Direi che l'ho apprezzato più... fisicamente, direi, nel senso che, come ti ho detto, mi piacciono gli animali che si comportano come umani, quindi se avesse avuto una qualsiasi altra caratterizzazione sarebbe andato bene comunque. Averlo con il carattere di Nord sarebbe stato il massimo!
      Tornando al film, mi ero dimenticato di dire quella che per me è una falla abbastanza grande del film, che sarebbe il cattivo: mi piace perché, in fondo, ha le sue motivazioni. Si sente solo, ha le stesse paure di Jack e vuole incattivarselo perché se lo sente vicino. Mi sarebbe piaciuto se anche lui avesse avuto una 'conversione' a fine film, e si fosse scoperto che anche lui era buono. In fondo le paure, se non sono esagerate, sono importanti e aiutano a crescere. Se uno non ha paura delle altezze e di sfracellarsi, cosa lo tratterrà dal tentare di volare dalla finestra?
      Ah, e poi un altro elemento che mi sarebbe piaciuto avere nel film sono i guardiani di altri Paesi e altre culture: hanno fatto il topo dei dentini per l'Europa (da noi è una santa a prendere i denti xD), quindi perché non fare anche, chessoio, Piet, il diavoletto che, nella religione ebraica, porta i regali a Hanukkah, o Budai (布袋... sì, so anche un po' di cinese xD), l'ometto grasso spesso confuso con Buddha, che porta doni nell'anniversario dell'illuminazione? Mi sarebbe piaciuto, si sarebbe potuto fare un gran bel lavoro!

      Elimina
    3. Questa cosa del "salvare il Natale" ha sempre lasciato basita anche me! Non è giusto si fanno delle differenze tra una festa e l'altra (e "il Natale" è sempre quella raccomandata del gruppo! Mai nessuno che salvi "il Ferragosto!") e poi perché "salvarlo", mi sa così tanto di donzella in difficoltà dell'alto medioevo XD

      Non dare idee malsane per i sequel, che sono ancora capaci di prenderti sul serio e farlo veramente XD

      Calmoniglio, non c'è nulla da fare, io l'ho apprezzato per tutto il film :D Lui e Nord sono una coppia bellissima di comprimari! Anzi, devo dire che una delle forze maggiori di questo film è proprio il fatto che lascia spazio e tempo ai vari comprimari, caratterizzandoli bene e lasciando loro spazio per esprimersi :D

      A me non è dispiaciuto il cattivo. Personalmente apprezzo i cattivi motivati, con le loro belle back story e che, magari, riescano anche ad evolvere, ma, devo dire, che ogni tanto ci sta anche un bel cattivo-cattivo. Il suo ruolo, qui, non è generare quel dovuto timore delle cose pericolose (ovvero la saggezza) nei bambini, ma terrorizzarli con incubi irrazionali e spaventosi. Quindi a me è stato anche bene il modo in cui è stato trattato (e poi trovo che assomigli un po' ad Ade, cosa che me lo rende simpatico) ^^

      Sui guardiani di altre culture concordo pienamente ma temo che per il pubblico medio americano sarebbe stato un po' troppo e rischiava di trasformare il film da un successo al botteghino in un floppone. Magari nel sequel (se lo faranno) inseriranno qualche altra sorpresa, chi può mai dire :D

      PS: Domanda, visto che ti piacciono gli animali antropomorfizzati, conosci i Biker Mice? Ti piacciono?

      Elimina
    4. Potremmo dire che il Natale è la Mary Sue delle feste!
      Che poi non ho mai capito cosa gliene frega a tutti quei cattivi di rovinare il Natale a tutti, non se ne fanno proprio niente xD
      Già, già, i sequel possono rovinare tutto... ma sai una cosa? Mi sono informato sui libri, e, da quando ho capito, il film non è una trasposizione, ma un ideale seguito: nei libri, infatti, non c'è Jack Frost. Ma il bello è che il film è stato co-prodotto dallo stesso autore dei libri, il che mi fa sperare in una pseudo-canonicità della pellicola. Comunque, mi piacerebbe molto recuperare i libri, ho visto che online vendono i primi tre uniti e a un prezzo molto conveniente! Per il momento ho un paio di libri da finire, ma fra qualche settimana...
      Che poi, sono andato a cercare com'è Calmoniglio nei libri (parola chiave: 'Bunnymund book'), e sono in brodo di giuggiole!
      Un coniglio con dei vestiti steampunk e un bastone che sembra uscito da un cosplay improbabile? FIGATA! Quasi meglio di quello del film! Il quale comunque non scherza, perché per dire cose come "sono il coniglietto pasquale" mantenendo la dignità ci vuole stile!
      Guarda, sono d'accordo con la tua analisi del cattivo, ma per me il problema è proprio dove il film l'ha portato. Non sarebbe stato male se si fosse scoperto, che ne so, che avesse un fratello che impersonava la paura 'giusta' (o la saggezza, come dici tu), o assistere alla divisione in due del cattivo... no, forse questo è troppo Dragon Ball!
      I guardiani delle altre culture per me sarebbero potuti apparire, non come personaggi principali, ma come semplici comparse (proprio come il topolino dei dentini!). Però sì, sono d'accordo che per l'americano medio (anche l'italiano, che comunque si è trovato di fronte a molti personaggi semisconosciuti!) potrebbe essere davvero troppo! Speriamo nei sequel!
      Accidenti, i Biker Mice, anche se ho visto il tuo post, non li conosco proprio! Devo dire che da bambino non ero un divoratore accanito di cartoni... anzi, ora forse lo sono di più xD
      Mi sono spiegato un po' male, comunque: la mia grande passione non sono gli animali antropomorfi, ma gli animali che si comportano come umani, rimanendo fisicamente... bestiali!
      Poi uno potrebbe obiettare che Calmoniglio non sia poi così realistico, ma comunque conserva molti tratti dell'animale, soprattutto quando è nella versione kawaii (fatta palesemente per vedere dei pupazzi in più!).
      Ah, mi ero dimenticato di un'altra cosa che mi è piaciuta molto del film, cioè la Fatina dei Denti. Non so perché, ma quando in un film d'azione c'è un solo personaggio femminile tendenzialmente è freddo, marziale... è quasi una regola matematica! Invece la personalità che ha nel film, solare, molto infantile, aggiungerei, era una novità molto azzeccata! Ah, e poi è geniale che abbiano dato una spiegazione al perché si tiene i denti dei mocciosi! Mi ricorda una striscia dei Peanuts in cui qualcuno ipotizzava che la fata ne facesse palle da biliardo!

      Elimina
    5. In effetti! Sono sempre tutti lì a rovinare il Natale nella sua accezione più commerciale (perché, se i bambini di famiglia ricevono i doni il giorno dopo casca il mondo? Mia madre alcuni me li teneva per la Befana e non è mai morto nessuno XD)
      Ho letto anche io che i libri sono un antefatto (mi pare di aver letto da qualche parte che uno è anche dedicato a Manny, l'uomo della Luna - ma non ci potrei giurare) e trovo che il lavoro di sceneggiatura che è stato fatto è ottimo. Personalmente adorerei un film-prequel dove si mostri come i quattro guardiani (Nord, Calmoniglio, la Fatina e Sandman) si siano conosciuti e siano diventati amici. Magari anche qualcosa sul loro passato, visto che Jack non nasce come spirito, suppongo che anche gli altri abbiano delle storie dietro *__*
      Dopo aver letto il tuo commento sono andata a cercarmi le illustrazioni di Calmoniglio ed è davvero figo :D

      Sul discorso culturale sui vari guardiani, credo che già Sandman sia stato un colpo basso, per molti italiani (non che agli americani freghi nulla della cosa, loro i film li fanno per il loro pubblico e gli altri si devono adattare) ^^

      Credo che di solito mettano nei film d'azione dei personaggi femminili freddi e marziali perché sono più facili da gestire, nel contesto dell'avventura. Un personaggio dolce e carino devi poi caratterizzarlo molto bene, per non finire ad avere tra le mani una fetecchia :D

      La versione kawaii di Calminiglio gridava "strapazzami di coccole da tutti i morbidi pelucchi" XD
      Tornando persone serie, quindi ti piacciono più quei personaggi del genere Il re leone o Lilli e il vagabondo che non, per dire le Tartarughe ninja, giusto?


      PS: I Biker Mice sono una gran bella serie. L'audio in italiano non si trova ma su tubo ci sono alcuni episodi sottotitolati (gli altri si trovano in inglese o in russo XD)

      Elimina
    6. Ma pensa un po'! Da te regna la Befana! Da noi (Brescia) c'è santa Lucia (mai sentita? E' il 13 Dicembre!), che da sola si sarebbe meritata un'apparizione nel film: viaggia su un asino volante, ha gli occhi in una bacinella - secondo la tradizione è stata accecata - e, se scopre che un bambino la guarda, gli tira cenere negli occhi! Potrebbe anche essere un possibile villain in un ipotetico spinoff italiano del film... Non ce la vedo molto come eroe!
      Da noi, invece, a Natale non si riceve quasi nulla... almeno, era così una volta: ora, con l'americanizzazione, i bambini ricevono i doni sia il 13 che il 25 Dicembre! Ah, i bambini d'oggi! Ai miei tempi non avevo la loro fortuna!
      Che moralista, che sono...
      Da quanto ho capito dei libri, per ora sono usciti quattro romanzi e due libri illustrati, di cui uno dei due è dedicato a Manny, mentre l'altro a Sandman. Dovrebbero essercene altri cinque. I quattro romanzi, invece, sono dedicato ognuno a uno dei quattro Guardiani originali (il secondo è dedicato al mio Calmoniglio!), e il quinto e ultimo, di prossima pubblicazione, non si sa di che parlerà. Per me i protagonisti più probabili sono Jack Frost o Manny... Mi piacerebbe scoprire chi sia costui... una specie di divinità?
      Io di Sandman sapevo qualcosa, grazie a qualche cartone Disney, mi sa. Non ne ho parlato, ma probabilmente è il Guardiano migliore dei quattro, anche se non il mio preferito: è bellissimo come, pur essendo in stile molto caricaturale, resti sempre dannatamente serio ed epico! Ancora una volta, è tutto merito dei bravissimi animatori di questo film!
      Se devo essere sincero, al Calmoniglio kawaii preferisco quello in versione normale: quello nella versione rimpicciolita è troppo... beh, carino e puccioso, mentre a me piacciono molto i personaggi che oscillano tra l'essere carini e l'essere epici, come il Calmoniglio normale!
      Hai indovinato con il genere di film! Specificamente, 'Lilli e il vagabondo' non mi è mai piaciuto tantissimo (sarà che non ho una passione dirompente per i cani!), e ne ho solo ricordi frammentari, ma 'Il Re Leone' lo ritengo uno dei film migliori dell'arte 'animale'. Penso che si basi molto sulla bellezza dei disegni e delle ambientazioni, e la storia, molto semplice, non avrebbe funzionato con la stessa intensità se avesse avuto protagonisti umani e un'ambientazione più scialba. E' un film che gioca molto sulle caratterizzazioni e meno sulla storia, come 'Le 5 Leggende', cosa rara nei film di oggi, e assolutamente non negativa.
      Poi, come ti ho detto, il film l'ho scoperto solo da cresciutello, e probabilmente ho sofferto delle stesse pene che hai sofferto tu con 'Sailor Moon'... Eternamente escluso da innumerevoli conversazioni! Non so nemmeno perché non l'ho visto, a casa non c'erano pregiudizi! Ho molte aspettative anche per il prossimo 'Zootopia', sempre della Disney.
      Un altro film che adoro è 'Pom Poko' dello Studio Ghibli (il cui protagonista è l'attuale faccia del mio avatar!), che ti consiglio caldamente di vedere... Certo che se ne facessi una stroncatura tipo quella di Sailor Moon mi spezzeresti il cuore xD
      Potrei anche dare un'occhiata alla serie 'Biker Mice'; da quello che ho visto mi sembra una cosa decisamente surreale, e mi piacciono molto queste cose! Si vedrà, si vedrà!

      P.S.
      Sul discorso 'Sailor Moon' dovrei aprire una parentesi più ampia, magari in un commento alla tua stroncatura, che potrei anche farti...
      P.P.S.
      Sto cercando, con le mie scarse capacità di disegno, di fare un'illustrazione di Calmoniglio come rappresentato nel libro. Se vuoi, quando ho finito (o magari a Pasqua, che non è lontana!) te lo posso inviare!

      Elimina
    7. Sono piemontese, qui Santa Lucia non è festeggiata ma la conosco per via di parenti che abitano in quelle zone (Bergamo) e che hanno bambina (che poi è una mia cuginetta) che riceve i doppi regali, per Natale e per Santa Lucia ^^
      Anche i suoi parenti adulti si lamentano della moltiplicazione dei regali, ma tanto è impossibile dire di no (e poi, per esempio, dal mio lato della famiglia, c'è solo Natale, per cui la bimba se lo scorda il regalo anche per Santa Lucia) XD

      Su Manny sono curiosa anche io. Da qualche parte viene definito l'Uomo della Luna e nel film Nord gli si rivolge direttamente, il che mi fa pensare che sia (o sia stato) un personaggio davvero importante nell'universo dei Guardiani. Mi piacerebbe un sacco vederlo in azione in un sequel (o un prequel, ovviamente!). Sono riusciti a creare curiosità su un personaggio solo facendolo citare in una battuta! Complimenti agli sceneggiatori! :D

      È verissimo, Sandman è così carino: serio e impettito e dall'altra parte buffo e divertente! Non era un personaggio facile da gestire ma sono riusciti a renderlo davvero bene!
      Su Calmoniglio credo di essermi espressa male: la versione pucci pucci è carinissima e stracoccolosa ed è perfetta per una sequenza divertente, ma tutto il film così no grazie XD

      Quindi sarai un fan de gli Aristogatti! (pensa che da piccola mi domandavo come mai gli americani avessero messo quelle battute su "So, Romeo, er meglio del Colosseo" senza darmi spiegazione. Poi ho scoperto che in fase di adattamento sono andati a braccio XD).

      L'ho scritto anche nel post su come si fa una recensione: io, personalmente, ritengo il punto più importante di una produzione i personaggi. Se quelli sono belli e ben caratterizzati, posso passar sopra ad una storia super lineare e/o ad una realizzazione tecnica stentata! Un buon personaggio fa miracoli :D

      Pom Poko ancora mi manca ma prima o poi lo recupero! Per ora non mi è mai capitato di stroncare nulla di casa Ghibli :D

      I Biker Mice sono bellissimi *__* E, rivedendoli adesso, apprezzo molte cose che da piccola mi erano sfuggite (tipo la lingua tagliente di quei tre) ^^

      PS: Quando vuoi sai dove trovare il post :D

      PPS: Molto volentieri, nella barra laterale ci sono tutti i miei recapiti!

      PPPS: Scusa se in questo periodo ci metto tanto a rispondere ai commenti ma sono davvero incasinata nel mondo reale e faccio appena ho due secondi liberi!

      Elimina
    8. Accidenti, anche la tua cuginetta è stata contagiata dalla SDGDR (Sindrome del Doppio Guardiano Dispensa Regali) xD
      Tutto questo mistero sui personaggi de 'Le cinque leggende' mi sta facendo venire un sacco di curiosità verso i libri... intanto mi sono procurato il film in DVD! Non ero al negozio nemmeno per prenderlo, ma mi è caduto sott'occhio... ho in programma di rivederlo con calma, anche perché con il mio amico sono abituato a commentare esageratamente durante la visione del film, quindi mi perdo spesso troppe cose xD
      Ahi, ahi... prevedo per 'Pom Poko' una severa recensione, anche perché è un film criticabile sotto diversi aspetti... però è meraviglioso!
      Degli Aristogatti no, non sono particolarmente un grande fan. Mi piaceva molto da piccolo, ma mi è sempre sembrato un po' statico e blando, non so... Invece mi è piaciuto molto Robin Hood della Disney, anche se non rientra nel mio 'canone' che ti ho spiegato, ha dei disegni molto belli ed è dannatamente divertente! Presto cercherò di procurarmi il libro da cui è tratta parte della storia (si chiama 'Roman de Renart', è un libro medievale francese); un'altra mia passione (ma che strane passioni che ho!) sono i romanzi antichi comici, quindi un libro che fonde le due cose che mi piacciono insieme è l'ideale per me!
      Appena posso, comunque, ti invio E. Aster Bunnymund! Alla fine è venuto anche bene, per i miei standard!

      Elimina
    9. Anche a me capita spesso, vado in negozio (e spesso è la mia fumetteria di fiducia, il negozio in questione) con l'idea di comprare tutt'altro (o di contenere le spese) e poi torno a casa con una valigia piena XD

      Mai dire mai, non l'ho visto, magari mi piace :D

      A me gli Aristogatti piacevano un sacco, anche per quei personaggi di anziani simpatici che c'erano (Madame e l'Avvocato!).
      Robin Hood l'ho sempre adorato, i suoi personaggi sono scoppiettanti e, come dici giustamente, è anche visivamente stupendo (e poi è un po' dark nella parte centrale, cosa che apprezzo sempre - per dire, Taron e la pentola magica e Basil l'investigatopo sono tra i miei film Disney animati preferiti di sempre) :D

      C'è anche una versione di Alexandre Dumas su Robin Hood (e mi ricordo che anche il capitolo di Ivanoe che ne parla era bello) ^^

      Ok, lo aspetto :D

      Elimina

Un commento è sempre molto gradito!

Se non ha voglia di loggarti, ricordati che con l'opzione Nome/Url puoi mettere un semplice nick di fantasia (la Url non è obbligatoria), così nelle risposte non verrai confuso con altri Anonimi.