lunedì 30 gennaio 2012

31

Fumetti - Guida pratica a dove comprarli

Come ormai ben sapete ho una discreta collezione di mangaPer chi se lo fosse perso qui c'è un post dedicato alla mia collezione e ampliarla è una continua croce specialmente per il portafoglio e delizia. Quali sono i posti migliori dove procurarsi nuovo materiale? Vediamo insieme la descrizione di dove si possono comprare gli amatissimi fumetti (vale sia per i manga che per i comics) e soprattutto dove si  può sperare di avere qualche succulento sconto. Dato che io non sono un'esperta di action figure e di gadget (non ho quasi mai comprato nulla del genere, se si escludono due portachiavi di Bleach da pochi yen e un peluche di P-chan), vi rimando agli esaustivi post scritti da OMEGA_BAHAMUT sull'argomento (parte prima, seconda e terza).
Continua a leggere ...



domenica 29 gennaio 2012

16

The versatile blogger

Dato che ho ricevuto anche il premio The Versatile Blogger (che va a rimpolpare la mia pagina auto-celebrativa con i premi del blog) da Piperita Patty,  LunaShinigami (benvenuta!) e Vincent non posso esimermi dal partecipare (tra l'altro è la prima volta che ricevo un premio "multiplo", che onore!)
Edit 29-03-12: mi hanno premiata anche Clacca e Mel-chan. Grazie a tutti quanti!
Le regole prevedono di scrivere sette cose su di me che non ho ancora rivelato e passare al palla ad altri quindici blogger. Ora, dato che ormai quasi tutti hanno ricevuto questo premio e io sono incasinatissima con gli esami per cui non ho tempo di mettermi a selezionare i vari blog facciamo che scopiazzo l'idea di lithtys e propongo che chi desidera questo riconoscimento basta che prenda la palla e scriva il post.


Dopo il salto i miei sette segreti indicibili (si fa per dire)

Continua a leggere ...



venerdì 27 gennaio 2012

16

Premio Liebster

Sono molto felice di essere stata nominata da Sara Durantini di Corsi e Ricorsi per il Premio Liebster. Il premio giunge assolutamente inaspettato, dato che non sapevo neanche che Sara fosse una mia lettrice, e per questo mi rende ancora più felice. Grazie Sara! (lo inserisco anche nella pagina autocelebrativa con i premi vinti, nel menu qua sopra)
Edit 29/01/12: sono stata premiata anche da Mirage. Grazie mille!


Dopo il salto le regole e i nominati!

Continua a leggere ...



mercoledì 25 gennaio 2012

26

Tokyo Babylon - CLAMP, spiriti e assassini

Subaru sulla cover del quinto volume
Si continua in questo post con l’analisi in ordine totalmente casuale (in realtà quasi casuale visto che mi limito a rispettare dei rapporti prequel-sequel) delle opere delle CLAMP con Tokyo Babylon (東京 BABYLON, Tōkyō Babylon), secondo manga di gran successo delle autrici di Osaka (per dovere di cronaca la prima è RG Veda, di cui prima o poi parlerò). Tokyo Babylon è un’opera in sette volumi, pubblicata nel 1990, da cui sono stati tratti due OAV animati da Madhouse e un film live action. Quest’opera andrebbe letta prima di X/1999 ma per lungo tempo in Italia è stata praticamente irreperibile (indovinate un po’ chi l’aveva stampata? Ho sentito Planet Manga? Risposta esatta: Planet Manga!) e in realtà è entrata in mio possesso solo in tempi relativamente recenti. Non perché io abbia comprato la versione super lusso della d/visual (a 6,90€ al volume) ma perché sono riuscita a trovare di seconda mano (leggasi a buon prezzo) una versione completa della prima edizione. Quella edita dalla Planet Manga con le pubblicità dell’Enel sulla quarta di copertina e i posterini a inizio volume piegati così bene che è praticamente impossibili guardare senza strapparli. Anche di questa serie delle CLAMP è impossibile parlare senza discutere del finale, per cui la recensione sarà infarcita di spoiler.
Continua a leggere ...



lunedì 23 gennaio 2012

33

Puella Magi Madoka Magica - Le majokko moderne

Locandina della serie
Puella Magi Madoka Magica (法少女まどか☆マギカ Mahō Shōjo Madoka MagikaSito ufficiale della serie in inglese) è una serie prodotta da Aniplex e Shaft, composta da tredici episodi, andata in onda in Giappone nel 2011, tra gennaio e marzo. Gli ultimi due episodi sono stati rimandati all’aprile dello stesso anno per via del disastro terremoto del Tohoku. In Italia i diritti sono stati acquistati da Dynit, che ha trasmesso la serie sul canale satellitare Popcorn Tv in lingua originale con sottotitoli. Nel febbraio 2012 andrà anche in onda su Rai4 con doppiaggio italiano (per chi fosse interessato). Questa serie mi incuriosiva abbastanza poco (l’avevo bollata come la solita storia di maghette buonistica) e, pur avendola pronta per una visione, continuavo a rimandarla continuamente. Dopo averne visto qualche episodio (ringrazio Kon per l’imbeccata) mi sono però resa conto che era qualcosa di molto diverso da quello che mi aspettavo.
Continua a leggere ...



venerdì 20 gennaio 2012

44

Megaupload, l’FBI e quelli che ancora non hanno capito come funziona Internet

La notizia di stamattina è che l’FBI ha fatto chiudere i celebri servizi di condivisione contenuti on-line Megaupload e Magavideo, arrestando Kim Schimitz (il fondatore del sistema) e sette suoi collaboratori. Queste persone adesso rischiano fino a cinquant'anni di prigione, con incriminazioni di pirateria e riciclaggio di denaro. Il The Associated Press riporta che l’accusa rivolta alla compagnia sia quella di costare 500 milioni di mancati profitti alle società detentrici del copyright. Megaupload ha però sempre negato le accuse dicendo che “La stragrande maggioranza del traffico generato dal sito è legale. Siamo qui per restare”. 
Continua a leggere ...



12

Webcomics 06 - InkSpinster

Nella sesta puntata della rubrica webcomics ecco a voi InkSpinster, un webcomic realizzato dalla bravissima Deco (nome d’arte di Elisabetta Decontardi), la prima disegnatrice donna ospite di questo appuntamento. Come i suoi colleghi visti nelle precedenti puntate, Deco è una cartoonist di lunga esperienza, che comincia la sua avventura nelle onde virtuali del web nel lontano 2001, pubblicando una striscia con cadenza settimanale (posate i forconi, questa volta non ci sono archivi da migliaia di tavole da leggere). La sua opera è presentata sul suo sito web, su cui però tiene solo un piccolo archivio e la striscia della settimana, sul blog Baloons, dove c’è una raccolta più amplia, e sul sito di Comix. Ha pubblicato anche due raccolte cartacee, rispettivamente nel 2003 e nel 2008, e una app per iPhone.
Continua a leggere ...



mercoledì 18 gennaio 2012

29

Card Captor Sakura - Quando le CLAMP immergono le loro opere nel buonismo

Cover del primo volume
La serie oggetto di questa recensione per me ha avuto un percorso un po’ travagliato perchè, invece di essere visto in televisione come da tutti gli altri durante la mia infanzia (per il solito discorso del divieto paterno agli anime), l’ho conosciuto solo in età adulta. O meglio, ho letto Tsubasa RESERVoir CHRoNiCLE e poi ho deciso di recuperarlo per completezza, per cui, a questo giro, i miei giudizi non saranno appannati in alcun modo dall’effetto nostalgia, visto che per me questa serie non ricorda assolutamente nulla (ai tempi “giusti” manco sapevo esistesse). Già dal tono di queste affermazioni si può capire il mio grado di apprezzamento dell'opera, ma andiamo per doveroso ordine. Card Captor Sakura (カードキャプターさくら, Kādokyaputā Sakura, abbreviato in CCS) è un manga shōjo disegnato dalle CLAMP tra il 1996  e il 2000 (in contemporanea con la seconda serie di Rayearth,  Wish, Clover, Angelic Layer e Mi piaci perchè mi piaci) ed è la serie che vede l’introduzione di alcuni dei personaggi più celebri delle autrici di Osaka: Shaoran e Sakura. Dal manga sono state tratte due stagioni di anime, due film e tre OAV, oltre che svariati OST, videogiochi e merchandising vario. Avviso che questa recensione può contenere più spoiler del normale.
Continua a leggere ...



lunedì 16 gennaio 2012

35

Mushishi - Fascino e mistero in un Giappone tradizionale

Ginko, il protagonista dell'opera
Mushishi (蟲師) è un anime seinen realizzato da Hiroshi Nagahama nel 2005, composto da ventisei episodi e tratto dall’omonimo manga di Yuki Urushibara (dieci volumi), stampato in Italia dalla Star Comics. Prima di cominciarne la visione avevo letto alcune opinioni in merito e mi aspettavo che si trattasse di un gran bell’anime, ma devo dire che è riuscito a superare qualunque idea mi fossi fatta in precedenza. Descrivere questa serie è abbastanza complesso perché gran parte della sua magia sta nelle stupende ambientazioni e nelle emozioni che riesce a suscitare nello spettatore, difficilmente replicabili a parole.
Continua a leggere ...



venerdì 13 gennaio 2012

13

Webcomics 05 - Singloids

Per la quinta puntata della rubrica webcomics ecco un'altra striscia a pubblicazione regolare (quasi giornaliera) realizzata da un gruppo di italiani (prima o poi comincio anche a fare le recensioni delle serie che mi avete gentilmente segnalato, non temete). Si tratta dei PersichettiBros, nome collettivo dietro cui si nascondo Bob, Sid e Ted, alter ego in carne ed ossa dei personaggi della loro stessa opera: Singloids. I tre vivono a Milano, due sono nel settore informatico (un programmatore java e un sistemista) mentre l’altro è l’artista del gruppo. La prima striscia della serie è stata pubblicata nel giugno del 2008 e, quindi, rispetto alle altre serie analizzate in questa rubrica è la più giovane, avendo alle spalle “solo” tre anni e mezzo di pubblicazione.
Continua a leggere ...



mercoledì 11 gennaio 2012

138

Biker Mice From Mars - Tutti in sella alla vostre moto

Logo della serie
Visto che ultimamente ho scritto le recensioni di alcune opere che sono strettamente legate alla mia infanzia (come Sailor MoonMega recensione del manga e Magic Knight RayearthRecensione anche di questa serie) mi sono resa conto che non potevo assolutamente non parlare di quel concentrato di machismo e moto rombanti che è Biker Mice from Mars.  Premetto che ai tempi della sua messa in onda ho adorato alla follia questo cartone (che essendo americano avevo il permesso di guardare) e che ancora adesso, riguardandone qualche episodio per farne una descrizione accurata, ho notato il fatto che ha un discreto ascendente su di me (poche balle, mi piace comunque un sacco e una sporta).
Continua a leggere ...



lunedì 9 gennaio 2012

27

Solanin - Alla ricerca della felicità

Cover del primo volume
Solanin (ソラニン Soranin) è un’opera seinen di Inio Asano pubblicata nel 2005 in Giappone da Shogakugan. Nel 2010 la Planet Manga l’ha editato anche in Italia in due volumi in edizione di lusso con sovraccoperta all’esorbitante prezzo di 7,50 € l’uno (pur non avendo pagine a colori). Nel 2009 è stato nominato per l’Eisner Award for Best U.S. Edition of International Material – Japan e nel 2010 è stato tratto da esso un film live-action (sempre chiamato Solanin) dove Aoi Miyazaki ha interpretato la parte della protagonista. Questa è la seconda opera del maestro Asano che leggo (la prima è stata Il campo dell’arcobaleno) e devo dire che non posso far altro che consigliarla a chiunque desideri avvicinarsi per la prima volta all’opera del sensei (a coloro che già lo conoscono non serve dire nulla ormai) perché riesce a coinvolgere pienamente il lettore in una storia assolutamente drammatica e realistica, creando un fantastico slice of life.
Continua a leggere ...



venerdì 6 gennaio 2012

19

Webcomics 04 - Mulholland Dave

Torna dopo per l'Epifania, che tutte le feste porta via (questa figlia di buona donna), la rubrica Webcomics con un altro ormai famosissimo autore italiano: Lario3. Finalmente ha finito il trasloco informatico da Splinder (che è in via di smatellamento, per chi ancora non lo sapesse) verso Blogspot. In pratica è appena diventato una sorta di nuovo vicino virtuale per cui ne approfitto per dargli il benvenuto sulla piattaforma di zio Google (faccio quasi come se si trattasse di casa mia) e per presentarlo a chi ancora non lo conoscesse. Anche questo webcomic, come i precedenti tre analizzati, è un’opera di lunga data (internettamente parlando), visto che Lario3 lo posta con encomiabile regolarità dal lontano giugno 2005. L’autore ha anche pubblicato due volumi, uno dedicato alla saga di Dio (chiamato appunto Dio), e l'altro dal nome che è già tutto un programma (Zombie Gay in Vaticano), disegnato da Vanessa Cardinali.
Continua a leggere ...



mercoledì 4 gennaio 2012

44

Magic Knight Rayearth - Una principessa in pericolo per le CLAMP

Le tre protagoniste
Magic Knight Rayearth (魔法騎士レイアース Mahō kishi Reiāsu, Mahō kishi Rayearth) è un manga mahō shōjo pubblicato dal 1993 dalle CLAMP e si compone di due serie da tre volumi, per un totale di sei albi. Dal manga originale sono anche stati tratte due serie anime (da venti e ventinove episodi) e tre OAV, che narrano la storia in modo leggermente differente dall’originale, cambiando i rapporti tra i vari personaggi. Il mio amore per le CLAMP (non ci posso fare niente, alla fine mi piacciono e prendo tutto quello che producono, anche certe sole illeggibili di cui parlerò in futuro) nasce proprio con quest’opera perché l’anime (passato su Italia 1che ovviamente non ha potuto esimersi dal censurarlo orrendamente - clicca qui per leggere quello che è successo al finale con il titolo “Una porta socchiusa ai confini del Sole”) è stata la prima serie che sono riuscita a guardare in televisione sfidando il divieto paterno. Sonp cose che ti segnano la pre-adolescenza queste. Prima di cominciare con la recensione avviso chi non avesse ancora visto o letto tutta la serie di non andare avanti nel post perché sarò un po’ più spoilerosa del mio solito, dato che il finale è qualcosa di talmente fondamentale che non può non essere citato.
Continua a leggere ...



lunedì 2 gennaio 2012

39

Il problema del protagonista delle serie d'azione e di avventura

Il protagonista di una serie è il personaggio che interpreta il ruolo principale, quello che fa la parte del leone e che normalmente è l’eroe della vicenda intera. Peccato solo che troppo spesso nelle serie si azione e avventura sia una mezza calzetta che avanza lungo la via del successo a colpi di poderose botte di predestinazione (o di fondello) e che senza l’aiuto dei suoi comprimari (normalmente molto più interessanti di lui), di un po’ di personaggi secondari e di qualcuno che passava lì per caso, non avrebbe mai e poi mai combinato nulla nella sua vita. Normalmente alla fine della storia riesce anche a compiere azioni eroiche e miracolose ma, andando a ben guardare quello che è successo, si può osservare come il nostro prode sia principalmente vissuto a scrocco sul duro lavoro fatto da altri o sopravvissuto solo grazie alla sua gigantesca raccomandazione da protagonista.

Per fortuna non tutti i protagonisti sono così, ma sono comunque tutti accomunati dal fatto che senza la loro illuminante presenza la trama non può andare avanti. Si dividono principalmente in tre categorie, che andremo a vedere subito dopo il salto con i soliti esempi.
Continua a leggere ...