mercoledì 23 gennaio 2013

32

The new Batman Adventures - Batman cavaliere della notte

Immagine promozionale della serie
The new Batman Adventures (spesso abbreviato con TNBA - Batman cavaliere della notte per gli italiani) è una serie animata realizzata dalla Warner Bros. tra il 1997 e il 1999 ed è il seguito di Batman: The Animated SeriesRecensione completa della serie con tutti i personaggi. Pur essendo considerata a ragione la terza serie di Batman TAS, merita una recensione a parte perchè presenta un salto temporale in avanti di due anni (in cui succedono alcune variazioni importanti alla composizione batfamily) e offre alcune modifiche nel character design dei personaggi. I produttori sono Alan Burnett, Paul Dini e Bruce Timm ed è composta da ventiquattro episodi. Per motivi non ben chiari in Italia gli episodi sono stati distribuiti con un ordine differente da quello originale.


INTRODUZIONE - Varie ed eventuali della serie 

Quanta figaggine in un colpo
Come il suo predecessore anche questa serie appartiene al DCAU (DC Animated Universe) ed è quindi in continuity con tutte le serie animate appartenenti a questo mondo (Terra-12, per ulteriori informazioni vedere il post dedicato a Batman TAS). Come accennato, rispetto all’ultimo episodio di Batman TAS vi è un salto temporale di circa due anni, raccontato in uno degli episodi della serie e approfondito nella miniserie cartacea The Batman Adventures: The Lost Years del 1998.

Batwoman sul suo mezzo
Legato a questa serie è stato girato il film Batman: Il mistero di Batwoman che ne mantiene stile, pur essendo stato girato nel 2003, personaggi e continuity (è ambientato in un momento in cui Barbara Gordon non è Gotham City per motivi di studio). Come nemici principali del film ci sono Pinguino, Rupert Thorne e Bane, mentre Batman e Robin devono anche indagare su questa nuova e violenta vigilante chiamata Batwoman.

Tre delle Gotham Girls
Con questi personaggi e con un character design analogo a quello di Batman TNBA (anche se semplificato) è stata anche realizzata, come contenuto speciale per la serie Birds of Prey,  la miniserie in flash Gotham Girls, che ha per protagoniste Catwoman, Poison Ivy, Harley Quinn, Batgirl e Zatanna (e comparsate di Renee Montoya)Sulla pagina di Wikipedia ci sono tutti i link ai singolo episodi (non ho trovato un altro indice decente). Ad ogni episodio è anche associato un minigioco.


TRAMA - Ovvero cosa succede in questa serie?

Robin abbandona Batman
Alla fine di Batman TAS si era già cominciato a notare dell’attrito tra Batman e il suo sidekick (Dick Grayson) che comincia a sentire stretti gli sgargianti panni di Robin, il ragazzo meraviglia. Inoltre, comincia a mettere in discussione i metodi violenti e il modo di incutere terrore nei criminali del suo mentore, arrivando a covare del profondo risentimento nei suoi confronti. Il punto di rottura tra i due è il giorno della laurea di Dick, a cui Bruce Wayne non si presenta perchè troppo impegnato a combattere il crimine (sul vocabolario si trova Bruce Wayne come sinonimo di ossessione).
Batman durante la laurea del suo
pupillo
Il giovane ci rimane malissimo, abbandona casa Wayne e il suo costume sgargiante e parte per un viaggio di addestramento lungo due anni. In realtà, secondo me, il giovanotto soffre di carenza di affetto da quella che è la sua figura paterna e di riferimento (ma, insomma, se aspetti gesti di affetto e apprezzamento da uno granitico come Batman aspetta e spera) e vuole dimostrare di essere ormai cresciuto e all’altezza di essere un vero eroe indipendente.
Bruce rivela a Barbara il suo
segreto
Un’altra cosa che Dick non perdona a Bruce è il fatto di aver saputo che la sua quasi fidanzata Barabara Gordon fosse Batgirl e averglielo taciuto (Batman ha sempre questa brutta abitudine di non dire niente a nessuno, specialmente quando deve prendersi il merito di qualcosa, discolparsi – anche di cose che non ha fatto – o spiegare il perchè di azioni che ha compiuto a fin di bene, senza mai preoccuparsi di fare la figura del cattivo, con il risultato che gente come Dick pensa sempre il peggio possibile di lui anche se in realtà è uno che si sbatte tantissimo per far in modo che tutto finisca bene per tutti gli altri).

Batman con Batgirl
Durante la sua assenza Batman accetta Batgirl come sua assistente a tempo pieno (e non solo come assistente, visto che in un paio di episodi diventa evidente il fatto che i due hanno una relazione) e adotta Tim Drake, un giovane ladruncolo orfano (in questa continuity Jason Todd non esiste, e Tim ha una parte della sua storia) divenuto tale per colpa di Due Facce. Tim è un ragazzo molto acuto e intelligente, grande ammiratore della figura di Batman (e di quella del precedente Robin) e molto motivato.
Batman con il suo nuovo Robin
La serie comincia al termine dei due anni di assenza, poco prima che Dick Grayson torni in città e, andando a vivere da solo, prende l’identità di Nightwing, lasciando a Tim il mantello di Robin. Nightwing è un eroe indipendente, ma se Batman richiede la sua presenza, normalmente collabora con la Batfamily. Batman rimane una indiscussa figura di riferimento per tutti quanti. Più preparato, più intelligente e con più esperienza di ognuno di loro è il leader della squadra e l’unico che si permette di dare ordini (anche se ogni tanto lascia guidare la Batmobile a Batgirl). Come in Batman TAS, anche qui, gli episodi sono auto-conclusivi.


Una vista della batcaverna. Sotto, dove scorre l'acqua c'è il molo per il batboat


REALIZZAZIONE TENICA - Come è fatta questa serie?

Mr. Freeze 
Come serie è analoga alla precedente, sia come qualità dell’opera che come contenuto degli episodi (alcuni sono veramente stupendi, come, ad esempio quello che mostra il primo incontro di Harley Quinn con il Joker o quello in cui si assiste ad una fine di Batman e compagnia). Le differenze maggiori sono nel cielo (che di notte diventa rosso invece che nero – probabilmente per smorzare l’atmosfera dark) e nel character design, che prevede una linea più sottile e modifica leggermente lo stile di quasi tutti i personaggi.
Joker con la sua gang
Quelli che subiscono le variazioni maggiori sono lo Spauracchio (che adesso sembra una specie di becchino, con tanto di laccio da impiccato avvolto intorno al collo), Pinguino (che torna ad avere l’aspetto pre-film di Tim Burton, senza pinne nelle mani e con un naso lungo ma di forma normale), Joker (che perde le labbra  rosse e assume un’aria meno pericolosa), il commissario Gordon (che si mette a dieta stretta e perde un sacco di chili), Killer Croc  (diventa più verde e ha una storia d’amore con Baby Doll) e Mr. Freeze (che, per gli effetti della sua criostasi, perde tutto il corpo e rimane solo una testa vivente, collegata con un corpo robotico). Cambia anche il costume di Batman che perde il simbolo giallo e acquista una cintura con delle tasche evidenti e quello di Batgirl che acquisisce dettagli.
Il nuovo costume di Batman
Inoltre, finalmente, Bruce Wayne riesce ad ottenere degli occhi azzurri. Nella prima serie, infatti, i suoi occhi erano erroneamente castani. Diciamo che la Warner ha sempre avuto qualche dubbio in merito. Ricapitolando: in Batman TAS sono sbagliati, in Batman TNBA sono azzurri, come anche in Batman Beyond, mentre nella prima serie della Justice League tornano ad essere scuri e in Justice League Unlimited sono nuovamente corretti. Inoltre, pare che in quegli anni a Gotham City si portasse solo e unicamente il rossetto nero, visto che tutti i personaggi femminili hanno le labbra di questo colore. Va infine notato che questa serie è meno “senza sangue” della precedente, con personaggi che si fanno anche decisamente male e sangue in vista sullo schermo (ferite, il rivoletto dalla bocca, ec).

Il nuovo look di Bruce Wayne
Il doppiaggio originale prevede l’impiego di doppiatori storici  visti nella precedente Batman TAS (come Kevin Konroy nei panni di Batman, Marck Hamill in quelli di Joker e Efrem Zimbalist Jr in quelli di Alfred). Il doppiaggio italiano, a sua volta, rimane fedele a quello della prima serie. Fin troppo, visto che la voce di Davide Gerbolino viene ereditata con il mantello di Robin e passa da Dick a Tim (ma certo, già si fa confusione sul fatto che siano il primo e il secondo Robin, mi sembra giusto mischiar loro anche le voci!).

I cattivi più rilevanti di questa serie: in soli ventiquattro episodi ce ne stanno un sacco


PERSONAGGI - Quelli che non compaiono in Batman TAS, che di quegli altri ne abbiamo già discusso in lungo e in largo

Riunione di gruppo con Pinguino,
Due Facce e Killer Croc
Tra i personaggi che non verranno citati in questa sezione ma che nella serie compaiono ci saranno: Catwoman (in total black – capelli compresi – ma sempre amante dei giochetti), Poison Ivy (sempre amicona con Harley Quinn), l’immancabile coppia Joker-Harley Quinn (con le loro iene), lo Spauracchio, Riddler (in tutina aderente verde acido), Due Facce (che continua a fare il boss mafioso), Clayface (un gran bell’episodio, quello in cui ricompare dalla sua presunta morte avvenuta nella serie prima), Bane (con una maschera leggermente diversa), il Ventriloquo, il Cappellaio Matto, la solita terna di poliziotti (Gordon, Bullock e Montoya) e, ovviamente, Batman, Batgirl (che mette un po’ di giallo nel suo costume) e Alfred (che rimane sempre un mito, con il suo British umor!). Come si può osservare, in questa serie i boss della malavita come Rupert Thorne e gli industriali malvagi lasciano completamente spazio ai super-criminali.


A) Nuovi Buoni e quelli che cambiano ruolo

Nightwing – Dick Grayson
Un nuovo supereroe si aggira per la città
Tu e Bruce non dovete farmi da balia, non sono uno sprovveduto!
Nightwing a Batgirl in un momento di simpatia

Dick Grayson torna a Gotham dopo due lunghi anni di addestramento in solitaria dove ha imparato delle tecniche nuove e si è fatto crescere i capelli ma dove non è maturato poi molto. Sembra sempre un adolescente incazzoso, pronto a ringhiare a Batman il suo risentimento ogni tre per due e decisissimo a mostrare al suo mentore quando sia divento bravo. Batman, d’altro canto sopporta senza banfare il suo caratteraccio e cerca di coinvolgerlo in alcune delle sue azioni (tra l’altro mostrando molta più pazienza e considerazione del solito).
Selina Kyle (Catwoman) fa gli occhi
dolci a Noghtwing
Barbara è la sua ex-ragazza e ha un mezzo sodalizio con Catwoman (che si spaccia per redenta ma non ha perso il gusto del furto con scasso), ma lei, in realtà stava solo facendo i suoi soliti giochetti (e Batman lo sapeva pure benissimo e organizza una contro-trappola).
Verrà a patti con la figura del suo mentore solo quando, grazie all’aiuto di Tim, riuscirà a veder chiaro in alcune azioni di Batman che non era mai riuscito a comprendere (nonostante all’epoca della loro rottura fosse una delle persone più a lui più vicina non ce la faceva proprio a capirlo).


Robin – Tim Drake
Il nuovo ragazzo meraviglia in azione
Sì! Vittoria, li abbiamo annientati! Io li attiro in trappola e tu li catturi: Uno-Due, Uno-Due. Eh, Batman!?

Il nuovo Robin pochi secondi prima di beccarsi il suo primo Sguardo della Morte da Batman

Un ragazzino intelligente, sensibile e sveglio. Finisce in un brutto giro a causa di suo padre che ha la geniale idea di rubare del materiale ad un boss pericoloso come Due Facce. Ovviamente il paparino fa una pessima fine ma Tim ha la fortuna di incontrare Batman e di essere portato alla batcaverna (Batman è ferito gravemente e per salvarlo non può far altro che caricarselo sul batboat e portarlo via con lui), dove sfugge al controllo di Alfred e scopre la vera identità del suo salvatore.
Catturato da Due Facce
Di carattere più mite del suo predecessore, si troverà presto ad indossare i panni di Robin (con un costume che, finalmente, rinuncia ad un paio di colori, limitandosi alla terna rosso, giallo e nero, anche se rimane sempre smanicato). Personalmente devo ammettere che è il mio Robin preferito, in particolar modo in questa serie, dove riesce a capire e ad accettare la personalità di Batman più di chiunque altro.


Jason Blood – Etrigan il Demone
Etrigan il Demone con i suoi braghini rossi
Sparisci, sparisci forma umana, sorgi o demone Etrigan
La formula con cui Jason Blood si trasforma in Etrigan

Jason Blood è il personaggio che porta un pizzico di magia nella serie di Batman, essendo un ex-cavaliere della Tavola Rotonda reso immortale dal fatto di essere la forma umana del terribile demone Etrigan (il demone di fiducia di Mago Merlino).
Jason Blood con Bruce Wayne
Non bisogna, però, farsi ingannare dal nome, Etrigan fa parte dei buoni e combatte da sempre le malefiche macchinazioni della terribile Morgana. Compare in un’episodio come avversario di Klarion, piccolo mago malvagio che prende di mira Gotham City. Con l’aiuto di Bruce Wayne (suo amico e persona a conoscenza del suo segreto) e di Batman (conosce entrambi) riuscirà infine ad avere la meglio. Lo rivedremo in azione con la Justice League.


The Creeper - Jack Ryder
The Creeper in tutta la sua follia (e la sua daltonia)
Vi dò le ultime notizie, e se ve le dò me le dovete pagare, amici! Previsioni del tempo, nuvoloso con fenomeni schizofrenici. Ah, ah, ah!
Gotham City aveva giusto bisogno di un altro pazzo furioso

Visto che un Joker pareva poca cosa, il caro vecchio criminale sorridente cerca di creare un altro se stesso. Sceglie per il ruolo Jack Ryder, un giornalista che ha la pessima, pessima idea di girare uno speciale sulle sue origini e, in diretta televisiva (cosa che a Joker piace da matti), lo getta nella pozza chimica che l’ha reso l’uomo felice che è ora. Batman purtroppo non riesce a pescarlo in tempo e l’uomo si trasforma in Creeper, una specie di eroe molto sui generis (e dallo scarso gusto in fatto di abbigliamento). Pelle gialla, capelli verdi, sguardo da pazzo, vestiti sgarginati (pelliccia rossa, con guanti in tinta e stivaletti abbinati e mutande a righe nere e verde, riesce a fare persino peggio di Robin!), Creeper può quasi invidiare la poca sanità mentale di Joker. Prende una cotta stratosferica per Harley Quinn ma lei lo rifiuta ripetutamente con violenza (le interessa solo il suo budino, Mr. J, aka il Joker).  Batman distilla un antidoto che lo fa tornare ad essere Jack Ryder ma si può sempre ritrasformare in Creeper togliendosi uno speciale cerotto imbevuto di medicinale. Anche lui verrà assoldato dalla Justice League nella terza serie.



B) Nuovi cattivi e quelli che non si limitano a cambiare il character design

Il Pinguino (The Penguin) - Oswald Chesterfield Cobblepot
Il Pinguino nel suo locale
Fare la bella vita è la miglior vendetta
Pinguino discutendo con Joker sul fatto di essere di nuovo pulito

In questa serie assume un look più classico, abbandona la malavita dopo aver scontato i suoi anni di galera e apre un locale di gran moda: l’Iceberg Lounge (con cui fa un pacco di soldi) famoso per la piscina con vero iceberg e foche annesse. In realtà questa attività è spesso una copertura per traffici illeciti ma Batman ne tollera l’esistenza perchè spesso il Pinguino gli fa da informatore. Diciamo che, in cambio delle informazioni, il Pinguino ha il permesso di compiere qualche trafficuccio qua e la senza grosse interferenze (o perlomeno finchè non la fa troppo grossa o sporca, più che un ladro diventa un ricettatore).  Si prende anche due bellissime assistenti e guardie del corpo.


Falena di Fuoco (Firefly) - Garfield Lynns
Firefly non teme di bruciarsi con il fuoco
Per te è normale buttare via le cose vecchie ma ti sbagli se pensi di poter fare lo stesso con me!
Garfield alla ex che cerca di toglierselo di torno

Visto che nella galleria di criminali di Gotham City mancava ancora un piromane seriale, ecco che a ricoprirne il ruolo arriva Garfield Lynns, uno che prende così bene il fatto di essere scaricato dalla sua ex-fidanzata Cassidy (una cantante molto in voga) che cerca di bruciarla viva durante uno spettacolo. Garfield, infatti, è un ingegnere pirotecnico molto abile nel suo lavoro ma è anche un troglodita che pensa che la sua ex donna sia anche di sua proprietà. Dopo l’incidente con Cassidy (risolto al meglio grazie all’intervento di Batgirl) prende l’identità di Firefly (Falena di Fuoco) e diventa un piromane a pagamento, assoldato da gente della malavita per compiere incendi dolosi. Il suo equipaggiamento prevede un lanciafiamme e dei retrorazzi che gli permettono di volare. Nel frattempo Cassidy ci prova sfacciatamente con Batman per ottenere della protezione extra ma raccoglie solo un tremendo due di picche.


Calendar Girl - Page Monroe
Calendar Girl minaccia una modella
Per dieci anni ho sudato, ho digiunato, ho sottoposto il mio corpo a chirurgie plastiche su chirurgie plastiche, e con quale risultato? I giorni sono diventati settimane e le settimane anni, infine il mio tempo è scaduto!
Calendar Girl spiega il motivo del suo risentimento

Si tratta di un adattamento poco fedele del nemico classico di Batman Calendar Man, noto per il fatto di commettere dei crimini legati a particolari date. Page era una famosissima modella, orgogliosa del suo bellissimo corpo e del suo viso perfetto, che comincia a soffrire di ageismo (discriminazione degli anziani, arrivata a trent'anni nessuno la vuole più come modella) e dismorfofobia (una visione distorta del proprio aspetto fisico). In pratica crede di non venir più ingaggiata perchè troppo vecchia (su questo ha ragione) e ormai brutta (e su questo no) e torna per vendicarsi dei suoi ex-capi. Per questi suoi disturbi indossa sempre una maschera (da cui la leggenda che abbia abusato di chirurgia classica che l’ha sfigurata) e non permette a nessuno di vederla, anche se il suo viso è ancora bellissimo. I suoi rapimenti sono legati alle date in cui i suoi incarichi da modella e attrice sono terminati.


Roxy Rocket
Roxy sul suo razzo, inseguita da Batman
L’Uomo Pipistrello e un razzo a reazione, questa sì che è vita!
Roxy spiega il suo concetto di divertimento

Dal mondo dello spettacolo arriva un’altra bella tuonata mentale: Roxy Rocket! La ragazza era un’acclamata stuntman che aveva fatto del pericolo il suo mestiere fino al punto in cui nessuna compagnia assicurativa volle più prendersi il rischio di assicurarla. In questo modo Roxy perse il lavoro ma, ormai assuefatta dall’adrenalina, si diede al crimine per il puro gusto di essere inseguita. Troverà in Batman un osso decisamente troppo duro per lei. Come la quasi totalità dei personaggi femminili della serie ci proverà con l’Uomo Pipistrello.


Klarion
Il "simpatico" bamboccio con il suo gatto demoniaco
Klarion: Credi di riuscire a fermarmi Batman?
Batman: Sì!
Klarion: Nessuno mi parla con questo tono da molto tempo!
Batman: Dovrai abituarti!
Klarion su brutte abitudini e arroganza

Un piccolo, mortalmente antipatico e saccente moccioso che passa il suo tempo ad accarezzare il suo gatto demoniaco. In realtà è un malvagio e insopportabile stregone, pieno di poteri magici, capace persino di soggiogare demoni infernali. Il fatto che Batman lo prenda a calci nel suo ossuto sederino è tutta soddisfazione (Klarion mi sta sulle scatole in ogni sua singola incarnazione, non c’è nulla da fare, è sempre un piacere vederlo finire a terra!).


Il Giudice (The Judge) 
Il Giudice intento a giudicare
Udite, udite, ho neutralizzato il tuo sistema di sicurezza Due Facce, la corte è in seduta. La tua punizione era attesa da molto tempo. Ti condanno alla pena capitale per asfissia. Che il Cielo abbia pietà delle tue anime. Tutte e due!
Il Giudice esprime una delle sue condanne

Compare improvvisamente a Gotham un nuovo giustiziere della notte che si premunisce di mettere al tappeto i più grandi e noti criminali di della città senza alcuna pietà. Ferisce gravemente i malcapitati (tra cui Pinguino, Riddler e Killer Croc), spedendoli dritti all’ospedale, e indossa un curioso completo da giudice (con tanto di parrucca, l’ho già detto nell’altro post, ma, se a Gotham vuoi essere qualcuno, devi proprio sceglierti un tema secondo cui mascherarti). Inizialmente viene appoggiato dal procuratore distrettuale ma, quando prende di mira anche Due Facce e Batman interviene per aiutarlo, viene fuori l’orrenda verità: non si tratta altro che di Harvey Dent (Due Facce) stesso, che ha sviluppato una terza personalità ancora più pericolosa delle precedenti


CONCLUSIONI - Questa volta è stato più rapido della precedente!


Batman al timone del batboat
The new Batman Adventures è il degno seguito della celebre Batman: The Animated Series e, oltre a continuare al suo interno le storie di personaggi già visti (tipo quelle d Clayface, Mr. Freeze e il Joker), introduce anche il ricambio generazionale dei personaggi che indossano il mantello di Robin. Si tratta di un’ottima serie, che presenta diversi splendidi episodi (altri un pochino meno, ma ce ne sono alcuni davvero indimenticabili) e che riesce a conquistare lo spettatore. Inoltre è il ponte ideale per i fatti che verranno narrati nella serie subito successiva, Batman Beyond (Batman of the Future), che terranno conto di quando visto in questi episodi. Assolutamente da vedere dopo Batman TAS!

NOTA: Ho tralasciato volutamente ogni riferimento a Supergirl, Superman e Lightwire perchè ne parleremo in un post appositamente dedicato (ops, ho spoilerato il mio piano di recensire anche Superman: The Animated Series).

La sigla italiana (cantata da Vincenzo Draghi nel 1997)

author

SCRITTO DA: Acalia Fenders

Sono una blogger di Torino che si occupa di fumetti e animazione dal 2010. I mei interessi spaziano dai classici fumetti (di cui ha una considerevole collezione) ai telefilm, dai film ai cartoni animati (anime e non!). Amo il Giappone e ho una sconsiderata e inarrestabile passione per Batman.





32 commenti :

  1. Batman è sempre stato il mio ero preferito ma devo ammettere che le versioni più moderne non le ho seguite molto perchè non ho tempo... tristessa! :s

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa serie merita proprio ed è anche composta da pochi episodi (e pensa che ne frattempo la Warner ha avuto il tempo di sfornare altre tre versioni di Batman) ^^

      Elimina
  2. Ahahah gli episodi sono stati trasmessi alla rinfusa come RAI4 avrebbe fatto più tardi con la Malinconia di Haruhi Suzumiya. Soltanto che in quest'ultimo caso è stato voluto, e tutto sommato ha ottenuto il risultato sperato (considerando l'anime in questione) mentre per Batman si è trattata soltanto della solita incompetenza merdaset.

    A causa di Batman TAS + sequel, ormai Balzarotti lo associo più a Batman che a Sirio/Shiryu (altro suo doppiaggio famosissimo), tant'è che l'hanno preso pure per il Batman dei videogiochi dedicati ad Arkham.

    Ah, il chara design di questa serie è stato cambiato per farlo coincidere maggiormente con quello della Animated Series di Superman. Qualcuno ha detto crossover? Ops...

    Ma poi parlerai anche dei lungometraggi tratti da TAS, vero?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non la capisco proprio questa cosa di mettere gli episodi a casaccio. Poi certe cose non hanno più senso, specialmente in serie come queste che sono in parte basate sul rapporto che si va a ricucire tra Batman e Nightwing (e se mi mandi all'inferno l'ordine degli episodi non si capisce più chi è arrabbiato con chi e perchè XD).

      Per me Balzarotti è Batman e basta, con tutte le serie in cui lui interpreta il personaggio che ho visto non riesco ad associarlo ad altri (e poi dei Cavalieri ho letto il manga, visto che all'epoca della messa in onda del suo anime io ero ancora sotto censura domestica verso il materiale nipponico) ^^

      Dei crossover approfondisco poi nel post dedicato a Superman TAS. Diciamo che si sono gettati delle basi per realizzare poi le serie della Justice League. Da un certo punto di vista il character design di Batman TAS è più bello e più curato ma questo è un pelino più moderno (e poi l'altro non sarebbe stato bene addosso ad altri supereroi come, appunto, Superman) ^^

      Sui lungometraggi: qualcosina ho già detto in questi due post, nel prossimo (Batman Beyond) sicuramente sarò un po' più dettagliata (visto che il film è il mitico Il ritorno del Joker ed è fondamentale). Se vuoi delle recensioni complete anche di questi basta chiedere e li aggiungo alla listona dei film animati ^^

      Elimina
    2. Quindi che dici, ti va di fare un post dedicato soltanto ai film della TAS saga? Oppure, se proprio ti senti gasata come Harley Quinn quando parla del Joker, addirittura un post per film.
      Personalmente mi è piaciuto molto Mask of the Phantasm.

      Elimina
    3. Guarda, ci stavo giusto pensando. Quando ho finito le serie animate inizio con i film in ordine di data ^^

      Elimina
  3. Anche questa sembra caruccia. Il personaggio della modella cattiva mi ispira molto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Decisamente caruccia, ci sono degli episodi davvero belli e poi compare Tim (cosa molto rara, di solito Robin lo fa tristemente solo Dick) ^^

      Elimina
  4. Questa serie l'ho vista poco.
    Ero già più grande, e se non ricordo male la facevano ad orari assurdi (tipo la domenica mattina alle 9).
    Ricordo una puntata dove Bat girl morirva, e Gordon dava la caccia a Batman.
    Alla fine si scopre, era un sogno della supereroina...
    Ma che puntatona!
    Brividi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho scoperta solo qualche mese fa, quando ho iniziato a raccogliere materiale per il mio progetto, prima non l'avevo mai vista (probabilmente per incongruenza di orari, la domenica mattina non ho mai guardato la tv). Devo dire che sono rimasta piacevolmente stupita di come siano riusciti a gestire bene la batfamily allargata, senza renderla un circo.

      Quell'episodio è veramente meraviglioso, uno dei miei preferiti in assoluto ma ce ne sono altri di favolosi, tipo quello in cui viene raccontata la storia di come Harley e Joker si sono conosciuti, quello dove Catwoman fa comunella con Nightwing o quello dove finalmente viene svelato il motivo di rottura tra Batman e il primo Robin ^^

      Anche questa serie merita decisamente di essere rivista ^^

      Elimina
  5. Questa serie mi manca, ma spero di provvedere.
    Invece i film li ho visti quasi tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' il seguito diretto di Batman: The Animated Series, visto che l'altra ti è piaciuta tanto, questa è da non perdere ^^

      Elimina
  6. Forse la mia serie preferita! :'D Ah, che nostalgia!
    E Tim Drake è il mio Robin preferito, con tutto il rispetto per l'originale (ma a venti e passa anni suonati, secondo me un paio di sberle se le meritava pure...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo dire che l'ho scoperta da poco e che l'ho amata tantissimo. In realtà ho adorato gran parte del DCAU e faccio fatica a fare una classifica interna ^^
      Tim mi è piaciuto da subito e mi dispiace molto che nelle altre serie non compaia mai (solo in Young Justice c'è) ^^

      Elimina
  7. Non so se te l'ho già detto, ma io adoro questa serie di post :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille ^^ Sono davvero felice che piacciano ^^

      Elimina
  8. Mi sa tanto che Dick si era proprio stufato del costumino multicolor...ne avrà scelto uno tutto in nero (decisamente più figo) per contrasto? :P Tra gli antagonisti aggiunti non ce n'è nessuno che mi ispiri molto...forse solo il Giustiziere.
    Per il resto...ottimo lavoro come sempre! *_*/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo indubbiamente, conta che il costume di Robin (specie quelli multicolor che porta lui) è una cosa palesemente da bambino/ragazzino, con quello nero è anche più facile rendersi poco visibile di notte.
      Tra i nemici aggiunti i due ricorrenti (anche in altre serie) sono Firefly (che i piromani si portano sempre benissimo) e Klarion (specie nelle serie con gente con tanti poteri speciali). In ogni caso ci sono un sacco di episodi memorabili con i vecchi avversari ^^
      Grazie mille ^^

      Elimina
  9. Questa serie non l'ho mai vista, probabilmente anche io a causa degli orari in cui la trasmettevano... ma essendo di pochi episodi mi incuriosisce ancora di più, recuperarla tutta non mi sembra così impossibile.
    Ma una curiosità, quanti anni di differenza ci sono approssimativamente tra Batman e Batgirl? Perché a occhio e croce lui potrebbe essere quasi suo padre, no? E poi dare un'altra ragione all'ex Robin per odiarlo forse non era necessario, mettersi con la sua ex non è una gran mossa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come serie è davvero molto interessante e offre degli episodi davvero indimenticabili. Come al solito, in Italia, si preferisce sempre dare precedenza a cose fondamentali (come la millesima replica di Dragonball) e relegare ad orari sfigati le serie particolari XD
      Diciamo che ad occhio e croce Batman e Batgirl hanno circa quindici anni di differenza, contando anche che il commissario Gordon (padre di Barbara) ha la stessa età del defunto Thomas Wayne (padre di Bruce). Bisogna però ammettere che fin dall'inizio (ovvero da quando compare in Batman: The Animated Series) Barbara è sempre stata molto attratta da Bruce e che nel frattempo (anche se in questa serie non si vede) Dick era con i Teen Titans e aveva una relazione con Starfire (quindi non ha molto da lamentarsi). Diciamo che, comunque, Dick ce l'ha con Bruce per tanti motivi ma non per quello ^^

      Elimina
  10. Eccomiiiiiiiiiiiiiii!!! In ritardo come al solito, ma ultimamente è un periodaccio =_=

    Vista anche questa serie anche se so con certezza di essermene saltata qualche episodio (un po' per colpa mia e un po' per la brutta abitudine di mediaset di interrompere e poi riprendere i cartoni da una puntata a casaccio). Bella, ben realizzata e interessante...l'unica cosa che mai mi è andata giuù è il chara, ma che vuoi farci?

    Uhhhhhhh, la recensione su Superman...l'attendo con impazienza *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E come al solito ti ripeto che non c'è nessun problema, passa quando hai tempo, non c'è nessuna fretta ^^

      La mediaset, come sempre, cerca di fare del proprio peggio con le serie migliori, non c'è nulla da fare.
      Il chara, effettivamente è diverso, ma l'hanno avvicinato a quello di Superman per poter fare crossover (e poi la serie della Justice League). Batman stava bene con quello vecchio (anche meglio) ma gli altri eroi sarebbero un po' stonati così ^^

      Elimina
  11. Ciao!
    Vorrei tanto rivedere questa fantastica serie ma non so dove. Tu dove l'hai vista?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho trovata sul quel programma che porta il nome di un animale a quattro zampe. Se fai una ricerca si trova anche sui torrent e, in inglese, c'è persino su YouTube ^^

      Elimina
    2. Trovati tutti gli episodi! Senti una cosa: ti dispiacerebbe elencarmi tutti gli episodi in ordine seguendo la messa in onda americana? Perché ho notato che rispetto a Wikipedia sono in disordine, e credo che quelli di Wiki siano in ordine in base alla messa in onda italiana, e sappiamo tutti che porcata ha fatto Mediaset a quei tempi. Grazie mille, anche se non lo farai.

      Elimina
    3. Sì, in Italia sono stati mandati in onda in disordine (sempre grazie alla casa Media$et), con il risultato che certe cose perdevano anche di senso. Molto meglio vederli secondo l'ordine originale americano(tra l'altro i titoli italiani sono sempre dannatamente spoilerosi), che è il seguente:

      01) Un Natale molto movimentato (Holiday Knights)
      02) Un nuovo Ragazzo Meraviglia (Sins of the Father)
      03) Il grande freddo (Cold Comfort)
      04) Il ritorno del Ventriloquo (Double Talk)
      05) Lo smeraldo del gatto (You Scratch My Back)
      06) Il grande coraggio di Tim (Never Fear)
      07) L'eredità (Joker's Millions)
      08) La bambina d'argilla (Growing Pains)
      09) Una piccola grande amica (Love is a Croc)
      10) Una cotta pericolosa (Torch Song)
      11) Il pericolo è la mia vita (The Ultimate Thrill)
      12) Il piano dello Spauracchio (Over the Edge)
      13) Giorno dopo giorno (Mean Seasons)
      14) Strane creature (Critters)
      15) L'organizzazione segreta (Cult of the Cat)
      16) Gli animali del circo (Animal Act)
      17) Finalmente la verità (Old Wounds)
      18) Un'ectoplasma Della Tavola Rotonda (The Demon Within)
      19) Leggende (Legends of the Dark Knight)
      20) Tre ragazze terribili (Girls' Night Out)
      21) Un grande amore (Mad Love)
      22) Chi sei in realtà? (Chemistry)
      23) La storia si ripete (Beware the Creeper)
      24) Il giudice (Judgment Day)

      Elimina
  12. Scusate io non ho capito ma questa è la continuazione ? No perche i disegni sono diversi...bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, anche se lo stile cambia leggermente è un seguito di Batman: The Animated Series (ulteriori seguiti sono poi Batman Beyond e Justice League, in quest'ordine) :D

      Elimina
  13. Questa serie è fenomenale, gli unici difetti sono che l'atmosfera è meno dark della precedente e che non ci sono storie dove Batman indaga in modo pesante e da serie di ispettori e e non ci sono nemici più realistici come i mafiosi e i lor signori come nella serie precedente, anzi in un episodio son rimasto sgomento quando ho visto un mago con poteri che non venivano spiegati e che quindi attengono al sovrannaturale, unico caso in tutta il continuum alla quale le 4 serie di Batman fanno riferimento. Peccato, però qui lo stile di disegno è il migliore, eccezion fatta per il Joker che lo preferisco in Batman Beyon e la JL. Ricordo che la mediaset mandò in onda questa serie per la prima volta nel contenitore di breve durata 'Gameboat' , di sera su canale 5 nel 1997. Rimane poco nella memoria collettiva per quanto concerne la sigla, davvero triste. Peccato non l'abbiano praticamente mai più mandato di nuovo in onda.
    Punto forte di questa serie è Harley Quinn con l'episodio della sua genesi che è uno dei migliori in assoluto, in particolar modo in questa serie pare davvero sia Christina Ricci, infatti fisicamente mi ricorda molto Christina Ricci che Amo <3 e sarebbe la oltre che perfetta Harley Quinn.
    Altri episodi pesanti sono anche quello di Scarface dove è bello il gioco tra il "è lui o non è lui" e lo psicologico.
    Bello anche il rapporto tra i personaggi, specie tra Batman e la family. Con un po' di attenzione in più ai difettucci che ho elencato ad inizio commento questa serie sarebbe stata quella definitiva. La Warner Bros dovrebbe riprendere l'idea di ricominciarla e fonderla definitivamente con quella precedente anche se è praticamente una cosa sola e non solo come concezione televisiva e produttiva. Lo stile grafico di Bruce Timm qui è meraviglioso e considero questa l'ultima serie decente sul Batman classico, mentre l'ultima in assoluto è per me Batman Beyond, la Justice League è già un'altra cosa, dando spazio anche a supereroi falliti con storie troppo incompatibili con quella che è la mia idea di Batman e come dovrebbe essere non è una buona mossa anche se episodi come quello del crossover con Batman Beyond sono da standing ovation.

    RispondiElimina
  14. Purtroppo il character design non mi è piaciuto, tranne alcune eccezioni (Batgirl, Spaventapasseri e Poison Ivy). Capisco ridefinirlo ma stravolgerlo in quel modo mi è sembrato troppo azzardato, magari ad alcuni piace ma io lo trovo fin troppo diverso dalla TAS. Una serie meno Dark ci poteva anche stare, ma la negatività della vecchia era un marchio di fabbrica come lo era il buonismo della serie di Superman. Rimane un degno seguito ma ben lungi dalla creatività estetica della prima serie, salvo alcuni episodi che ne rimandano allo stile dark deco.

    RispondiElimina

Un commento è sempre molto gradito!

Se non ha voglia di loggarti, ricordati che con l'opzione Nome/Url puoi mettere un semplice nick di fantasia (la Url non è obbligatoria), così nelle risposte non verrai confuso con altri Anonimi.