lunedì 13 maggio 2013

12

Batman Beyond: return of The Joker - Tu non sei il vero Batman!

La locandina del film
Batman of the Future: il ritorno del Joker (Batman Beyond: Return of the Joker) è un film d’animazione direct-to-video realizzato nel 2002 dalla Warner Bros. Diretto da Curt Geda e prodotto da Alan Brunett, Paul Dini, Glen Murakami, Bruce Timm, Benjamin Melniker e Michael Uslan. Gli fu dato un rating di PG-13 per la violenza di alcune scene (il primo prodotto di animazione dedicato a Batman a ricevere delle restrizioni) e ne fu anche rilasciata una versione alleggerita e con i dialoghi modificati visibile anche da un pubblico più giovane. Si tratta di un prodotto un po’ particolare perché narra una lunga storia, ambientata a cavallo tra le serie The New Batman Adventures e Batman Beyond.
Terry affronta i Jokerz
Neo Gotham City, anno 2039, una sera come le altre un gruppo di Jokerz (bande di teppisti che si ispirano al celebre super criminale psicopatico per il look clwnesco) cerca di rubare un grosso attrezzo industriale ma viene disturbato da Batman. Il secondo Batman, Terry McGinnis, che riesce a impedir loro una fuga liscia ma che non riesce ad evitare che scappino con una importante scheda tecnologica. 
L'incontro tra due vecchi nemici
In realtà nell’ultimo periodo i Jokerz si sono molto impegnati in furti di materiale industriale che normalmente non gli compete perché dietro di loro c’è proprio un uomo che asserisce di essere JokerIl vero Joker. Tornato dopo tanti anni dalla morte e ansioso di vendicarsi di Batman. Dato che c'è ne approfitta per prendere due piccioni con una fava e attacca Bruce Wayne, il precedente Batman, padrone della casa, di tutto l’equipaggiamento e della caverna, durante una festa della sua società, mentre i Jokerz rubano le apparecchiature tecnologiche della Wayne Tech. 
Terry con Bruce nella caverna
La parte peggiore di tutta la faccenda è che non solo Joker non sembra invecchiato di un solo giorno dalla sua comparsa in The new Batman Adventures, mentre dovrebbe essere un vecchio come Bruce, ma è anche a conoscenza del suo segreto. Nel giro di un secondo dalla comparsa in scena del criminale clown il passato torna nelle vite di tutti i membri della vecchia bat-family come uno schiaffo. 
Robin (Tim Drake) in
The New Batman Adventures
Non solo Bruce, ma anche Barbara Gordon (ex-Batgirl, ora nuovo commissario Gordon) e Tim Drake (il secondo Robin), vengono riportati ad un tremendo evento del loro passato: l’orrenda notte in cui uccisero Joker! Risolvere il mistero del ritorno di Joker, sconfiggerlo e fare in modo che l’incubo della sua presenza a Gotham City cessi una volta per tutte, però, sarà compito di Terry, per cui Bruce, Barbara e Tim dovranno fidarsi di lui e raccontargli tutto quello è che successo anni prima e che ha segnato indelebilmente i loro rapporti.

Joker e Harley con il primo Batman
I due personaggi principali che si scontrano in questo film sono, ovviamente, Batman e Joker, ma dietro la maschera del pipistrello si celano due personalità diverse, che affrontano il pagliaccio psicopatico in modo diametralmente opposto. Se da una parte il vecchio Batman era un uomo tutto di un pezzo, serio e corretto fino alla morte, il nuovo Batman è un ragazzaccio, capacissimo di giocar sporco e dalla lingua molto sciolta. 
Joker con il nuovo Batman
Il fatto di non riuscire a riconoscere e accettare che Terry non si comporti come il Batman che lui si aspetta sarà il tallone d’Achille di un Joker che si ritrova proiettato a troppi anni di distanza dal mondo che lui conosceva, un Joker a suo modo estremamente anacronistico. Gli altri personaggi importanti sono, ovviamente Barbara (la ex-Batgirl) e Tim (l’ex-Robin), legati a Bruce molto più di quello che loro stessi vorrebbe ma che sono stati irrimediabilmente feriti da quello che avvenne la notte in cui Joker morì la prima volta. Toccherà proprio a Barbara il difficile compito di raccontare i fatti di quella volta ad un Terry ormai troppo coinvolto.

Un Batman decisamente innervosito
Dal punto di vista tecnico si tratta di un’opera che condivide la continuity, le ottime animazioni (sempre fluide e ben realizzate) e lo stile con il DC Animated Universe (DCAU) e che è ambientata in parte durante la serie Batman Beyond e in parte dopo la serie The New Batman Adventures, da cui prende sia il character design, sia le scenografie
Batgirl in azione
Il film è composto principalmente da tre parti: un’introduzione (ambientata nel futuro), un lungo flashback (estremamente drammatico, in cui Barbara racconta i fatti di quella notte) e lo scontro finale tra Joker e il nuovo Batman. Il risultato è che il film, specie nella sua parte centrale è talmente drammatico da finire a subire una censura nella sua scena cardine, che fu molto alleggerita (si trova anche la versione uncut, molto migliore, trovo). 
Trovo che questa immagine
sia la sintesi perfetta del
primo Batman
Il doppiaggio originale, come anche quello italiano, è affidato alle voci che storicamente hanno interpretato questi personaggi nelle loro serie (ormai arcinote per chi segue questo blog), per cui avremo Kevin Conroy e Marco Balzarotti nella parte del vecchio Batman, Will Friedle e Nicola Bartolino Carrassi in quella di Terry e Mark Hamill e Riccardo Peroni in quella di Joker. La colonna sonora, coinvolgente e drammatica al punto giusto, composta da Kristopher Carter, conclude egregiamente il quadro narrativo.

Batman, Robin e Batgirl da vecchi
In definitiva si tratta di un film che riesce nell’impresa di inscenare due scontri tra Batman e Joker diametralmente opposti ma entrambi affascinanti (ci sono una quantità di scene super fighe in questo film!). Da una parte abbiamo un clown folle che si prepara una trappola, insieme alla sua fedele alleata Harley Quinn, al suo solito nemico, che conosce come le sue tasche e di cui è anche venuto a conoscenza dell’identità segreta. Una trappola malvagia che spezzerà per sempre la famiglia che Bruce si era faticosamente costruito intorno, una trappola che cancellerà per sempre le maschere di alcuni personaggi.
Terry sorveglia la città dall'alto
Dall’altra c’è un giovane spregiudicato, che non conosce Joker e che forse lo sottostima un po’, ma che riesce a fare qualcosa di assolutamente imprevedibile: coglierlo di sorpresa! Joker rimane scioccato, gli passa la voglia di ridere, lo insulta e chiede di giocare con il Suo Batman, ma ormai il tempo di Bruce come Crociato Incappucciato è finito e quello che ottiene è di essere sconfitto da Terry. Un film assolutamente da vedere, per apprezzare ancora una volta dei personaggi ottimi, tanta azione, alcune scene assolutamente cult e quel po’ di mistero che in un’avventura di Batman non manca mai
Come ha fatto Joker a tornare, dopo tanti anni? Come ha fatto a scoprire il segreto di Batman? Cos’ha fatto di così orrendo per minare in modo così profondo i rapporti tra Tim, Bruce e Barbara? E soprattutto, chi è stato ad ucciderlo la prima volta?

Joker: "Non ti permetto di ridere di me!"
Terry:" Perchè? Credevo che Joker avesse sempre desiderato far ridere Batman!"
Joker: "Ma tu non sei Batman!"


Il trailer del film
author

SCRITTO DA: Acalia Fenders

Sono una blogger di Torino che si occupa di fumetti e animazione dal 2010. I mei interessi spaziano dai classici fumetti (di cui ha una considerevole collezione) ai telefilm, dai film ai cartoni animati (anime e non!). Amo il Giappone e ho una sconsiderata e inarrestabile passione per Batman.





12 commenti :

  1. Figo... sono curiosa di vederlo.. *o*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' davvero un bel film, uno di quelli che ogni tanto mi riguardo volentieri ^^

      Elimina
  2. ma quanti ce n'è? Io non ci capisco più nulla tra presente-futuro e flash back, jocker morti e non morti!
    Insomma... cosa è successo "quella notte"???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per saperlo devi guardare il film ;-P
      In ogni caso nell'universo DC c'è questa abitudine di passarsi i mantelli (cosa invece deprecata in quello Marvel), per cui si ha sempre un casino pazzesco per capire chi in quel momento è l'eroe in questione XD

      Elimina
  3. Risposte
    1. Ottima scelta, personalmente lo adoro ^^

      Elimina
  4. Interessante! Ma il nuovo batman è stato scelto per il mega mento?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti non ha il mascellone squadrato (e volitivo) del suo predecessore. Sarà quello che non è piaciuto a Joker XD

      Elimina
  5. Bellissimo!
    L'avrò visto almeno 4-5 volte... meno male che lo replicano sempre su Boing!
    E' un sacco fico il combattimento finale, specialmente quando Joker capisce che Terry non è Bruce... hihihih!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me piace tantissimo. Ogni tanto me lo riguardo ed è sempre un vero piacere!

      [SPOILER FINALE] Il combattimento finale è qualcosa di meraviglioso! E' tutto perfettamente calibrato, dall'azione ai dialoghi (Terry che gioca allo psicologo con Joker e poi gli ride in faccia, una cosa mai vista e al contempo bellissima!) al pathos crescente. La parte più bella di tutta quella scena rimane, però, secondo me, il fatto che Bruce stia ascoltando tutto tramite la trasmittente nel costume di Terry e non dica una parola. In quel momento (e solo in quel momento in tutta la serie) il nuovo Batman riesce a superare il vecchio e a sconfiggere definitivamente la nemesi che per tanti anni aveva perseguitato il suo predecessore. Bruce è come se fosse presente ma non dice nulla, lasciando a Terry la possibilità di affrontare Joker come preferisce (amo il personaggio di Bruce, sia da giovane che da vecchio)! ^^ [FINE SPOILER]

      Elimina
    2. Poi, che a me Bruce piaccia da matti come personaggio, credo che ormai si sia capito ;-P

      Elimina

Un commento è sempre molto gradito!

Se non ha voglia di loggarti, ricordati che con l'opzione Nome/Url puoi mettere un semplice nick di fantasia (la Url non è obbligatoria), così nelle risposte non verrai confuso con altri Anonimi.