domenica 14 luglio 2013

18

Beware the Batman - La nuova serie su Batman!

La locandina della serie
Il 13/07/13 (ossia ieri), è andato in onda in America il primo episodio di Beware the Batman, la nuova serie animata a tema il Cavaliere Oscuro. Ricordo che per realizzarla e per lasciarle lo spazio nel palinsesto della Cartoon Network USA sono state chiuse due serie pregevoli come la bellissima Batman: The Brave and the Bold e la gradevolissima Young Justice Invasion (per cui continuo a pregare che facciano almeno un film animato per chiudere la continuity in modo decente, visto che le probabilità di una terza serie a tema sono bassine). Dopo il salto le mie impressioni a caldo sul primo episodio della serie! Normalmente guardo le serie solo quando sono terminate (in modo da non dover attendere l'episodio successivo) ma per Batman faccio un'eccezione.


COSE BUONE DI QUESTO PRIMO EPISODIO

Professor Pig nel fumetto, ovviamente nel cartone non è così splatter
  1. Come ho già detto da qualche parte (ma non ricordo più dove), ho cominciato a leggere i comics di Batman (in versione originale, che l’edizione italiana mi ha ammazzato la voglia di leggere dopo un paio di volumi, con i suoi tagli, i salti di storie, le traduzioni fatte in modo approssimativo e la continuity presa a mazzate – parlo delle edizioni della Glenat) ma sono ancora abbastanza indietro. Diciamo che sono circa a metà del 1995, dopo la saga Knightfall, ma molto lontano dalle pubblicazioni odierne. Tutto questo per dire che i cattivi del primo episodio di Beware the Batman, Mr Toad e Professor Pig non li conosco neanche di vista (o meglio, li ho intravvisti solo in un episodio di Batman: The Brave and The Bold ma hanno fatto solo un cameo non parlante).
    Personalmente li ho apprezzati abbastanza (anche se quel rutto sonico di Mr Toad – che non ho idea se abbia o meno nel comics – mi è sembrata un po’ una stronzata), sono ecoterroristi abbastanza cattivi, vanno in giro a rapire ricconi (se sei un riccone a Gotham City e non ti chiami Bruce Wayne guardati le spalle!) e hanno un aspetto abbastanza bizzarro da potersi ricavare un posticino nella Rogues Gallery del pipistrellone senza grosso sforzo.
    L’idea della serie è quella di introdurre nuovi nemici e non usare le vecchie glorie (nel secondo episodio è in programma una nemica nuova di pacca e nel terzo Anarky). Spero che più avanti venga tirato fuori qualche grosso nome (tipo Joker, Spauracchio o Due Facce) ma l’idea di non raccontare sempre le stesse storie alla fine non mi dispiace affatto.
  2. Il design di Bruce Wayne. Per una volta santa non ho nulla di cui lamentarmi nel design di Bruce, anzi mi piace proprio! Sono pure riusciti a fargli gli occhi azzurri (che è una di quelle pochissime cose che avevano sbagliato nella mitica Batman: The Animated Series)!
  3. Le atmosfere cupe e minacciose in cui Batman si muove. Perfette e ben realizzate. Gotham si intravede solo ma è quel genere di città che mi aspetto da un’opera dedicata all’Uomo Pipistrello, cupa e oscura!
  4. Indagini. Ok, Batman non indaga moltissimo in questo episodio (che è estremamente action) ma il fatto che ci sia qualche accenno alla cosa mi fa ben sperare per il seguito! Tra l’altro il computer e la caverna mi sono piaciuti tantissimo!
  5. Il comparto audio, decisamente adeguato all’opera. La colonna sonora è ben calibrata e motivante al punto giusto e il doppiaggio è di ottimo livello. Nei panni neri di Batman troviamo Antony Ruivar (che se la cava bene, nonostante il mio incondizionato amore per la voce di Kevin Conroy), mentre in quelli di Alfred J.B. Blanc. Anche i cattivi e i personaggi secondari sono ben caratterizzati dalle loro voci.

COSE CHE, INVECE, NON MI SONO PIACIUTE

A sinistra Bruce da vecchio in Batman Beyond, a destra Alfred in Beware the Batman
  1. Alfred. Alfred non mi è piaciuto su tutta la linea. Primo: assomiglia a Bruce Wayne da vecchio in Batman Beyond, con cui condivide le stesse problematiche di anzianità, gli stessi pensieri sulla fine della sua carriera e lo stesso carisma magnetico (offuscando, quindi, quello del protagonista).
    Dato che c’è si comporta anche come Bruce Wayne da vecchio in Batman Beyond (per cui mi sono aspettata per tutto l’episodio che chiamasse Bruce Terry. Giuro, il rapporto è quello!), dando consigli/ordini a Bruce ed entrando un pelo troppo in azione. Da quando Alfred è la guardia del corpo di Bruce? Da quando Alfred invece di pulire il maniero e guidare la macchina fa le imboscate a Bruce? In tutto il dannatissimo episodio non si è visto una singola maledetta volta fare una battuta di British Humor o servire un tè (Alfred senza tè, ma stiamo scherzando, vero?)! Ma che maggiordomo inglese è questo!? E poi, come si permette di decidere che Batman deve avere un’assistente e si azzarda pure a sceglierla? Senza nemmeno chiedere il parere del suo padrone!
    Quando mai qualcuno è entrato a Wayne Manor (o, ancor peggio nella Batcaverna) senza che fosse stato Batman in persona a portarcelo senza poi essere calciorotato fuori (tranne Tim Drake, lui però si presenta spontaneamente con un ottimo biglietto da visita del genere “So che sei Batman, so che il tuo precedente Robin è morto e che sei in crisi: vuoi un sidekick nuovo?”)? Tra l’altro, invece di chiamarlo “Master Bruce” (come fa di solito Alfred) lo chiama direttamente Bruce! Lo dico io che questo non è Alfred ma è Bruce da vecchio! Persino i cattivi se li confondono, finendo a rapire Alfred al posto di Bruce!
  2. Il design di Batman. Troppo gommoso quel costume, l’effetto che mi aspetto io dal mantello di Batman è che lo avvolga, non che rimanga immobile incollato sulle spalle come se fosse fatto di plastica spessa due dita. Si chiude una volta sola e l’effetto è comunque poco credibile e troppo plasticoso. Inoltre, ha la testa piccola e un po’ schiacciata e le labbra che tendono ad andare verso l’interno della bocca, un po’ come succede agli anziani quando levano la dentiera!
    Per il resto l’idea del costume moderno non è neanche male (tolgono la storia dei mutandoni sulla calzamaglia) ma avrei preferito un Batman più muscolarmente spesso (un po’ come quello dei videogiochi Arkham Asylum e Arkham City), questo è un peso piuma! In generale, trovo che Batman non sia abbastanza carismatico per il suo ruolo ma non posso giudicare pienamente da un singolo episodio.
  3. La CGI. Non ce la faccio, probabilmente è un mio limite mentale ma la CGI mi ammazza l’atmosfera. I personaggi sono davvero troppo pupazzosi e dall’aria gommosa per permettermi di entrare totalmente nel mood della storia drammatica che stanno cercando di raccontare. Perché non fanno i cartoni animati in 2D? La CGI per me è ottima come aggiunta (effetti speciali e quant’altro sono sempre ben voluti) ma non come scelta di base! Tra l'altro le armi sembrano davvero dei giocattoli!
  4. La violenza. La gente in questa serie si ferisce, si fa male (ed è una cosa che apprezzo: gli eroi che tornano a casa, mettono un cerotto e amici come prima, possono anche essere poco credibili) ma non versa una goccia di sangue. Porca miseria! Un po’ di maledetto sangue è chiedere così tanto!  Non chiedo Bleach, One Piece o Naruto dove il sangue scorre a fiumi (fin troppo) ma qualche piccola goccia qua e là renderebbe tutto più credibile e drammatico. Amici americani, non potete cercare di fare una serie adulta (facciamo almeno per ragazzi) e poi infilarci auto-censure da Teletubbies! Vi prego, nessuno ci rimarrà traumatizzato! Ve lo prometto!
  5. Katana. Perché il sidekick di Batman deve essere questa ragazzina che viene fuori dagli Outsider? Non andava bene scegliere uno a caso dei cinque Robin che Batman ha avuto nella sua carriera? O una Batgirl? O un chiunque faccia parte anche solo di striscio della Bat Family? Batman di assistenti ne ha avuti davvero tantissimi, uno di loro a caso sarebbe andato bene ma no, meglio inserirne uno nuovo di pacca, che non si sia mai visto! Così, per scontentare tutti i fan della Bat Family!


Immagine di presentazione dell'opera

Il mio giudizio finale? Peccato per la CGI e per quei personaggi stravolti come Alfred e Katana, l’idea della serie non è male e ha molto potenziale, spero che nel prossimo episodio si veda il buon maggiordomo fare il maggiordomo e che Bruce diventi un po’ più carismatico (e che il commissario Gordon entri in azione, per ora si è solo intravvisto). Vedremo anche se il personaggio originale introdotto come nemico sarà all’altezza dei suoi colleghi e come Katana se la caverà come assistente. L’impressione che mi ha lasciato questo primo episodio è di una serie con ottime potenzialità non sfruttate pienamente! Ma l’ultima parola non è ancora detta!



Trailer della serie
author

SCRITTO DA: Acalia Fenders

Sono una blogger di Torino che si occupa di fumetti e animazione dal 2010. I mei interessi spaziano dai classici fumetti (di cui ha una considerevole collezione) ai telefilm, dai film ai cartoni animati (anime e non!). Amo il Giappone e ho una sconsiderata e inarrestabile passione per Batman.





18 commenti :

  1. Solo per l'indecente aspetto/ruolo di Alfred avrei ribrezzo a vedere questa serie.. -_-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, spero di vederlo presto con un vassoio con il tè in mano! Anche se temo che abbiamo voluto dargli un ruolo diverso. Sig.

      Elimina
  2. Sarà indubbiamente interessante...
    Ma era proprio necessaria questo tipo di computer grafica?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guardo, me lo domando anche io. Visto anche il mezzo flop di Green Latern The Animated Series e le continue critiche al CGI, forse potevano farne a meno. Secondo me l'hanno usato per evitare confronti con lo stile di Batman The Animated Series XD

      Elimina
  3. Risposte
    1. Nemmeno a me. Preferisco molto di più il disegno 2D.

      Elimina
  4. La cgi non piace nemmeno a me. Tranne eccezioni (le nuove Tartarughe Ninja non mi dispiacciono... ma loro sono più pupazzose per natura!).
    Avrei comunque preferito un bel 2d ben fatto, con cgi solo quando e dove serve.
    Di questo nuovo Batman per ora ho visto solo il trailer che hai allegato e ne riscontro tutti i difetti che sottolinei anche tu Acalia (non c'è uno straccio di Robin??? MA SCHERZIAMO???).
    Per quanto riguarda il sangue credo che possiamo scordarcelo: una sola goccia di sangue e, negli USA, il programma passa "vietato ai 13" il che per una tv come CN sarebbe una specie di suicidio (e dovrebbero mandarlo in onda alle 3 del mattino)...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho ancora sentito nessuno dire che preferisce la CGI all'animazione tradizionale ma questo pare non interessare troppo le case produttrici.
      Ci sono opere, come i film Pixar hanno buoni risultati ma hanno avuto anche un altro budget e, soprattutto, un altro tema. Che Cars, Monster & Co o Toy Story siano pupazzosi va più che bene, anzi può anche essere un vantaggio. Ma già lungometraggi come Rapunzel o Ribelle, trovo che avrebbero potuto dare di più in 2D ^^
      Le Tartarughe non le ho ancora viste ;-P
      Ho sperato fino alla fine che ci mettessero un Robin, uno qualunque, sono disposta a lasciar anche perdere le mie preferenze (*cof* Tim Drake *cof*) ma Katana è proprio fuori luogo!

      Nelle vecchie serie di Batman (Batman: The Animated Serie e The New Batman Adventures) non è che ci fossero ettolitri di sangue ma un po' ogni tanto se ne vedeva (un classico era il rivolino all'angolo della bocca). Trovo che, pur non essendo nulla di sconvolgente, desse un tocco di veridicità ^^

      Elimina
  5. Tutto in computer grafica no! °A° Io preferisco decisamente l'animazione 2D (magari con qualche lieve ritocchino in CG se necessario).Certo, ci sono anche film in CG (quelli della pixar ad esempio) che mi piacciono. Ma trovo l'animazione tradizionale più affascinante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Facciamo una petizione per chiedere di smetterla con le serie sono in CG XD Non se ne può più! Speriamo solo che prima o poi lo capiscano anche i produttori (anche se questa volta ho idea che il problema fosse legato al fatto di evitare confronti con Batman: The Animated Series) XD

      Elimina
    2. Concordo! u.u
      Una volta ho letto addirittura che la Disney aveva licenziato i suoi animatori 2D °___° mi sembra assurdo, non so quanto questa notizia possa essere vera perchè non ricordo nemmeno la fonte...

      Elimina
    3. Sì, ho sentito anche io, ed è una cosa davvero triste, spero davvero che non abbandonino il 2D ç__ç

      Elimina
  6. il 2d e sempre molto bello..L unica cosa buona di questa serie e che viene concepita come e batman storicamente..quando fu creato..e anche x alfred che alla fine nasceva come un combattente..ex agente segreto in pensione ..ricordo benissimo nei fumetti e anche in un episodio della Famosa TAS il leone e l unicorno..che veniva spiegata la vecchia vita del maggiordomo prima di lucidare gli argenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Premetto che apprezzo il background di Alfred e che in Batman TAS mi era piaciuto da matti quell'episodio ma trovo che qui si sia dato troppo spazio al fatto che è una ex-spia, piuttosto che a quello che è un maggiordomo. Sarò felice quando gli vedrò versare un tè e gli sentirò dire una battutina di British Humor ^^

      PS Comunque la serie me la sto continuando a guardare man mano che esce ^^

      Elimina
  7. sono d'accordissimo su tutta la linea, davvero, per eliminare The Brave and the Bold e la Young Justice, io mi aspettavo qualcosa di sensazionale, insomma, che ne valesse la pena, mentre qui... io non sono contro la CG a priori, ma bisogna saperla usare, e chiaramente qui non funziona, con lo stesso budget avrebbero potuto fare un lavoro mille volte migliore in 2D, e invece si ostinano a inseguire questo ideale in CG che boh, non se ne accorgono da soli che non regge il confronto con le produzioni passate? una volta un cartone di Batman era garanzia di un ottimo prodotto, adesso invece è simile ai mille altri cartoni scadenti in CG, in ogni caso spero per il futuro e continuo a guardarlo, chissà...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono neanche io contraria a priori alla CG, però, devo dire che tendo comunque a preferire le serie in 2D, le trovo più affascinati. Secondo me qui la scelta del 3D è stata fatta per evitare confronti esacerbati con il design di Batman: The Animated Series, ma non credo che abbiano raggiunto il loro obiettivo: tanto il confronto viene fatto comunque!
      Spero anche io che nel futuro migliori. Nella puntata di questa settimana (la terza) mi ha lasciata un po' perplessa come hanno reso Anarky (anche se duro e puro non potevano farlo) ma mi aspettavo almeno che fosse vestito di rosso!

      Elimina
  8. Ho visto la tua critica... Buona, ma non obbiettiva. Questa serie è veramente terribile, i disegni, il personaggio, la scenografia. Guarda non ho mai amato il batman mascellone di cristina d'avena, a mio avviso un insulto per amanti del genere, un personaggio continuamente fuori tempo, fuori luogo, ma credimi quello è un capolavoro, rispetto al nostro Beware Batman. A meno che non giochino sul doppio senso del titolo e scopriremo che il "Beware" era rivolto a noi!!! Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,
      quando ho scritto questo post avevo visto solo il primo episodio. Secondo me l'idea per la serie aveva del potenziale ma non ha spinto il personaggio nelle giuste direzioni, creando un Batman che condivide poco con il suo mito.
      Personalmente amo smodatamente le serie del DCAU (quindi Batman TAS - la serie del "mascellone" - , TNBA, Batman Beyond e poi JL e JLU) e trovo che siano riuscite a dare al personaggio uno spessore, un carisma e un fascino che qui, purtroppo, non c'è.

      PS: scusa per il ritardo assurdo della risposta ma mi era sfuggito il commento

      Elimina

Un commento è sempre molto gradito!

Se non ha voglia di loggarti, ricordati che con l'opzione Nome/Url puoi mettere un semplice nick di fantasia (la Url non è obbligatoria), così nelle risposte non verrai confuso con altri Anonimi.