venerdì 6 settembre 2013

32

Code Geass: Lelouch of the Rebellion - All hail Lelouch!

Poster della serie
Code Geass: Lelouch of the Rebellion (コードギアス 反逆のルルーシュ, Kōdo Giasu - Hangyaku no Rurūshu) è una serie d’animazione nipponica composta da due stagioni (di cui la seconda si chiama Code Geass: Lelouch of the Rebellion R2) di venticinque episodi, per un totale di cinquanta puntate. Prodotta dall studio Sunrise tra il 2006 e il 2008 è uno dei titoli più noti degli ultimi anni e ha vinto una marea di premi (come, ad esempio, l’Anime Grand Prix per tre anni di fila per la miglior serie animata). In Italia è stato distribuito dalla Dynit e mandato in onda su Rai 4 tra il 2009 e il 2010.
Dall’opera originale sono stati tratti diversi manga realizzati da artisti differenti che hanno mischiato storie scialbe e non sempre coerenti con uno stile di disegno che tenta di imitare quello delle CLAMP.
Continua dopo il salto!


Poster disegnato dalle CLAMP
I manga tratti dall'ainime, in Italia editi dalla Planet Manga, sono: Code Geass: Lelouch of the Rebellion (otto volumi completa), che narra la storia vista nell’anime togliendo però tutti gli scontri tra mecha, Code Geass: Suzaku of the Counterattack, che offre una versione alternativa della trama, rendendo Suzaku il protagonista (due volumi, completa), Code Geass: Nightmare of Nunnaly, dove Nunnaly riceve un Geass con cui prevede il futuro e combatte anche lei la Britannia (cinque volumi completa), Code Geass: Renya of Darkness,uno spin-off con altri personaggi e altri Geass (5 volumi, in corso) e Bakumatsu ibun roku - Code Geass - Hangyaku no Lelouch, che narra una versione alternativa delle vicende, ambientando la storia nel Bakumatsu (un volume, completa). Dimenticando questi orrori passiamo ora al vero Code Geass: l'anime originale (diffidare sempre dei manga tratti dagli anime, non sono mai all'altezza)!
 
I Knightmare Frame
Durante la contesa per lo sfruttamento del Sakuradite, un rarissimo materiale dalle incredibili capacità energetiche che si trova in abbondanza sotto il Monte Fuji, il Giappone capitola di fronte alla straripante forza militare d'invasione del Sacro Impero della Britannia, che, per la prima volta, schiera in battaglia i Knigthmare Frame (dei mecha), finendo con il diventarne una colonia (l’Area 11) e perdendo il suo nome e moltissimi diritti.
Leouch gioca a scacchi
Otto anni dopo il giovane Lelouch Lamperouge è uno studente dell’istituto Ashford, una scuola superiore britanna posta negli insediamenti di Tokyo, e vive una vita facile e priva di preoccupazioni. Apparentemente il giovane sembra uno studente tranquillo e pacato come tanti altri, peccato solo che nasconda un terribile segreto: in realtà lui e la sua sorellina cieca e paraplegica Nunnaly sono due principi britanni esiliati in seguito alla tragica dipartita dell’imperatrice Marianne, la loro mamma.
Kallen, uno dei terroristi
Lelouch passa le sue giornate tra la scuola e il suo hobby (umiliare i nobili britanni a scacchi - ognuno si diverte come crede) finché, un giorno, assiste all’incidente di un camion e prova a soccorrerne i passeggeri. Solo che il camion è guidato da due terroristi inseguiti dalla polizia britanna e in men che non si dica il giovane finisca coinvolto in uno scontro a fuoco.
La misteriosa CC
A salvargli la vita è CC, una misteriosa ragazza dai capelli verdi che esce da uno strano macchinario contenuto nel rimorchio del camion. CC gli offre il Geass, il potere del Re, in cambio della promessa di esaudire il suo desiderio. Lelouch accetta senza pensarci un attimo e riceve la capacità di impartire un singolo ordine a chiunque lo guardi negli occhi, un ordine a cui nessuno è in grado di dire di no e che la vittima non ricorderà di aver ricevuto.
Il Geass attivato. Si tratta di un potere
oculare.
Grazie a questo inaspettato regalo del destino, il giovane ruba un Knithmare Frame all’esercito britanno e, dato che odia profondamente la sua madrepatria, decide di aiutare tatticamente i terroristi (che nel frattempo avevano ingaggiato battaglia con le forze armate britanne, decisissime a riprendersi il marchingegno sigillato contenente CC), portandoli in breve tempo ad una schiacciante vittoria.
Zero senza la maschera
In quel momento nasce sul campo di battaglia Zero, un eroe mascherato (essendo schierato contro la sua madrepatria Lelouch, ovviamente, non può rivelare la sua identità neanche ai suoi collaboratori) che ben presto si ergerà contro la forza della Britannia e formerà il pericoloso gruppo terroristico internazionale, l’ordine dei Cavalieri Neri! Da qui prenderà vita la controffensiva di un principe esiliato, un principe che si rende conto che la morte di sua madre non è stato un semplice attentato e che desidera creare un mondo gentile in cui la sua povera sorellina abbia diritto a vivere.
 
Lelouch e Nunnaly, mai visto un
complesso della sorella peggiore!
I personaggi di questa serie sono una marea. Sinceramente, qualunque sia il vostro tipo di personaggio preferito ne troverete almeno un paio che vi piaceranno! Si comincia con Lelouch vi Britannia (questo è il suo vero nome), un ragazzo freddo e calcolatore, in grado di realizzare complicate strategie di battaglia e di indossare multiple maschere senza mai confondersi ma che, ogni tanto, mostra il suo lato debole attraverso reazioni emotive esagerate a delle situazioni che coinvolgono informazioni riguardanti la morte di sua madre o la piccola Nunnaly (reazioni che ogni tanto gli fanno anche perdere delle battaglie - chiamatele crisi isterica se vi va).
Suzaku, il più cretino della storia
Il suo migliore amico e peggior nemico è Suzaku Kururugi, il figlio dell’ultimo primo ministro giapponese e suo amico d’infanzia, un ragazzo molto egoista e molto stupido, che pensa di poter cambiare la Britannia arruolandosi tra le fila dei suoi soldati e guidando il Lancelot, il Knigthmare Frame più forte e potente dell’intera nazione (il ragionamento "se li aiuto a schiacciare il resto del Mondo li cambio" non mi è mai stato molto chiaro).
La principessa Cornelia parla
con il suo cavaliere Guilford
Oltre a loro ci sono, ovviamente i membri delle due fazioni. Dalla parte della Britannia avremo un sacco di principi (come Clovis, il terzo principe, artista e sfortunato, Cornelia, la seconda principessa, donna intelligente e guerriera implacabile, Euphemia, l’inutile principessa tenerosa, Schnitzel, il secondo principe, un uomo ambiguo e complicato che non si capisce mai a cosa pensi veramente, anche se indubbiamente affascinante, e Odysseus, il debole primo principe imperiale), di cavalieri (ogni principessa ne ha uno, quello di Cornelia, ad esempio, è il fighissimo Guilford, un uomo coraggioso e leale fino alla fine), di nobili (come il conte Lyod, esperto scienziato che ha messo in piedi il Lancelot e Lord Jeremia, un personaggio che ho amato tantissimo) e, ovviamente, lo spaventoso Imperatore.
Toudo alla guida del suo knighmare
Nell'altra fazione, invece, troveremo anche personaggi più umili ma comunque molto interessanti (come Kallen Kozuki, la compagna di scuola di Lelouch che si rivela essere l’ace pilot dei Cavalieri Neri, Ougi Kaname, un uomo che si trova a fare il terrorista solo per portare avanti il sogno del suo defunto migliore amico, tra mille dubbi e perplessità, Tamaki, il buzzuro casinista di turno, e Toudo Kyoushiro, un guerriero che si comporta come un vero samurai).
Alcuni membri del consiglio
studentesco
A loro vanno ancora aggiunti alcuni personaggi di contorno (come i compagni di scuola di Lelouch, tra cui l’estrosa Milly Ashford e l’insopportabile Shirley Fenette, la donna più odiosa e priva di carattere dell’intera serie - e a battere quella piaga di Nunnaly ce ne vuole di impegno) e quelli che diventeranno i nuovi alleati o i nuovi nemici di Lelouch, man mano che la sua crociata contro la Britannia procede.
Il mio amato Lord Jeremia
Il parco personaggi, oltre ad essere davvero vasto e a offrire una quantità di personalità straordinariamente variegata, riesce a mettere in scena dei soggetti molto ben caratterizzati,  che evolvono praticamente tutti, crescendo, mutando e arrivando a conclusioni maturate in seguito ad esperienze realmente vissute sul campo. L’unico che rimane graniticamente idiota e che continua a non capire una cippa di quello che gli succede intorno è quel cretino di Suzaku. Lui non ce la può fare, in ogni caso si sente investito di un diritto divino a comportarsi da stronzo e non riuscirà a muoversi di un passo dalle sue posizioni iniziali.
 
Il Lancelot di Suzaku
Dal punto di vista tecnico si tratta di un’opera estremamente pregevole, che si contraddistingue per un’ottima animazione, degli scenari su cui far muovere i suoi protagonisti molto curati (anche se un po’ abusati, visto che davvero un sacco di cose importanti succedono nella scuola), un uso coscienzioso della CG e un’ottima colonna sonora, estremamente coinvolgente.
Il Gawain di Lelouch
Il character design (che è uno dei punti di forza della serie) è opera delle CLAMP e offre una marea di personaggi tutti molto diversi tra di loro e immediatamente riconoscibili (tutti, come loro solito, eleganti, alti e con le gambe secchissime). Probabilmente anche le quattro autrici odiavano Suzaku, visto che gli hanno rifilato il character design di quella piattola interdimensionale di Shaoran, mentre per Lelouch hanno preso quello adattissimo di Kamui (non si sono proprio potute esimere dal riutilizzare almeno un paio di personaggi loro classici, è il marchio di fabbrica delle CLAMP).
Il bellissimo Gekka
Anche il character dei vari mecha (ognuno con un suo nome e design differente, perlomeno quelli dei protagonisti) è unico e inconfondibile. Personalmente ho adorato il Gekka di Toudou, il Tristan di Gino e il Gurren Mk-II (il Lancelot ho solo sperato per tutta la serie che esplodesse con Suzaku dentro).

 
Il Gurren Mk-II di Kallen
In definitiva Code Geass: Lelouch of the Rebellion (e la seconda serie Code Geass: Lelouch of the ribellion R2) è una serie di animazione adrenalinica e piena d’azione che riesce ad alternare magistralmente complicate strategie di battaglia con scontri all’ultimo sangue tra robottoni personalizzati, aggiungendoci un mai sgradito tocco di fantasy, una buona base di fantascienza e una apprezzata spruzzata di codice cavalleresco.
Lelouch e CC ai posti
di combattimento
Ci sono lotte, inganni, intrighi, colpi bassi, doppie identità, ma anche approfondimento psicologico dei personaggi e c'è perfino lo spazio per qualche storia d’amore. I legami che i personaggi intrecciano tra di loro rappresentano il loro più grande punto di forza ma anche delle intrinseche debolezze. Riusciranno un gruppo di amici, dei fratelli, dei compagni a portare avanti fino alla fine una guerra sanguinaria che ben presto assume una dimensione mondiale? Riuscirà Lelouch a saperne di più sulla morte di sua madre e a proteggere Nunnaly? Alla fine sarà la Britannia a trionfare o l’Ordine dei Cavalieri Neri? Potrete scoprirlo solo guardandovi questa favolosa serie!


La prima sigla della serie

author

SCRITTO DA: Acalia Fenders

Sono una blogger di Torino che si occupa di fumetti e animazione dal 2010. I mei interessi spaziano dai classici fumetti (di cui ha una considerevole collezione) ai telefilm, dai film ai cartoni animati (anime e non!). Amo il Giappone e ho una sconsiderata e inarrestabile passione per Batman.





32 commenti :

  1. L'anime mi è piaciuto molto ma ho snobbato il manga.. non so perchè ma mi è subito parso che l'anime potesse rendere molto di più.
    Lelouch è un mito.. me lo sono subito immaginato a prendere un caffè in qualche bar insieme a Light Yagami! xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi è capitato di dare un'occhiata al manga in fumetteria ma, alla fine, l'ho lasciato lì senza remore.
      Lelouch è piaciuto un sacco anche me. Suzaku, invece, l'avrei preso personalmente a sberle per mezza serie ;-P

      Elimina
  2. E' da secoli che vorrei vedere questa serie e poi non lo faccio mai...procrastination is the way! xD Però mi intriga moltissimo, sembra il mio genere! I mecha in questi contesti non mi dispiacciono :) Non ho letto tutta la trama per non spoilerarmi troppo (che già so abbastanza XD), però la tua recensione non fa che aumentare la mia curiosità verso questo titolo...allo scaricaggio selvaggio! *-*/
    Ora che ci penso...è stata anche doppiata vero?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È una serie che vale davvero la pena di essere vista, quindi ti consiglio di recuperarla, una volta iniziata non la mollerai più ^^
      Nella trama ho messo solo il contenuto dei primissimi episodi ma non leggere, qualche spoilerino c'è comunque (è inevitabile, se no la recensione si riduceva a "Guardalo che è bello!") ^^
      Sì, c'è anche in italiano ma, come sempre, ti consiglio la versione originale ^^

      Elimina
  3. Considerazioni sparse.

    Shirley a me piace, anche perchè è visibilmente ispirata ad Anne Shirley, la protagonista di Anna dai Capelli Rossi.

    Dei manga ho letto soltanto Renya of Darkness e Nightmare of Nunnally. Il primo è veramente insulso, come è inevitabile possa essere qualsiasi cosa in cui compaia quell'essere inutile di Gino (nel caso specifico, il suo antenato, ma tanto son uguali)
    Mentre quello dedicato a Nunnally l'ho trovato abbastanza divertente, nel senso ampio del termine. Una storyline alternativa con la giusta lunghezza e senza pericolose pretese di trama profonda. Forse giusto i disegni mi son sembrati a volte un pò troppo confusionari, soprattutto nelle scene d'azione.

    Lelouch mi ricorda tanto il Conte di Montecristo. Stesse smanie vendicative contro l'aristocrazia di cui un tempo faceva parte, stessa tendenza ai piani machiavellici, fascino del bel tenebroso. E al primo incauto utente che si azzarda a paragonarlo a quella fighetta di Light Yagami gli mando Cornelia incazzata a casa. Siete avvisati!

    Suzaku è un idiota. Uh, è stato già detto? Vabbè non fa mai male ripeterlo.

    Chi ha inventato il personaggio di Guilford dev'essere un fan di questa canzone. Senza dubbio.

    http://www.youtube.com/watch?v=FbPtvFxUb60

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Trovo che Shieley, messa vicino alle altre donne della serie sia molto inferiore. Di Anne Shirley può avere al massimo il colore dei capelli e una parte del nome, ma è sicuramente priva del notevole carattere della sua più celebre collega (non me la vedo a maneggiare con quella furia una lavagnetta) ^^

      Devo dire che tra tutti i manga tratti da Code Geass forse (e ripeto forse, che i manga tratti dagli anime sono delle cose che normalmente evito come la peste) era quello che mi incuriosiva maggiormente. Perlomeno perché sarebbe stata una buona innovazione vederla un pelo più attiva. E poi non si può mettere Nunnaly come protagonista e fare una trama profonda e piena di pretese ;-P

      Su Lelouch e Light faccio che scriverlo qui. Fisicamente e a livello di base del personaggio possono anche assomigliarsi (anche per le crisi di nervi) ma hanno una grossa e fondamentale differenza. Il primo è un conquistatore stratega che con pazienza e tecnica segue un piano lucido per ottenere i suoi scopi mentre il secondo è uno psicopatico che finisce accecato da un potere troppo grosso per essere portato sulle sue spalle. Light non si prepara ai vari scenari che si troverà davanti, semplicemente si fa trasportare dalla trama e, essendo un personaggio intelligente, cerca di metterci una pezza cerando piani astrusi, mentre Lelouch gli scenari li crea con le sue mani.

      Suzaku ormai è diventato un sinonimo della parola idiota!

      Povero Guilford XD È uno dei miei personaggi preferiti della serie ;-P

      Elimina
    2. Dimentichi che Anna in versione adolescente era una scassamaroni mica da poco. Shirley me la ricorda molto sotto quel punto di vista. E poi inferiore rispetto a chi? Spero tu non ti riferisca a Nina, Milly o la stessa Nunnally...
      Poi, parlare di "donne" in questa serie mi sembra inappropriato. Forse le uniche sono Cornelia e Rakshata, ma sono pheeghe di legno all'ennesima potenza.

      Elimina
    3. Sì, certo, Anne è una scassamaroni con l'hobby di far danno (come dimenticare quella volta che ha ubriacato la sua amica del cuore per sbaglio o quando ha cercato di tingersi truffaldinamente i capelli di nero e invece le sono usciti verdi) ma è anche una ragazza piena di vita, con una fantasia sfrenata e con un carattere vivo e trascinante (per dire, Anne è una leader). Shirley, in confronto, è una ragazzetta scialba che passa il suo tempo ad arrossire e a fare ramanzine non richieste.

      Per donne intendevo Cornelia, Rakshata, Viletta, CC, Milly (che mi è piaciuta molto più di Shirley), Nagisa Chiba e Cécile Croomy. A cui, volendo estendere il concetto da "donna" a "personaggio femminile", si possono anche aggiungere Kallen, Nina e, volendo, Euphemia (che comunque, pur non amando io i personaggi sdolcinati pucciosi, l'ho trovata abbastanza completa come principessa).

      Invece, se proprio devo dire un personaggio femminile viscido che non mi è piaciuto per nulla, forse direi Marianne, ma, in fondo, era proprio quello il suo ruolo nella storia.

      Elimina
    4. Eppure Shirley, zitta zitta e quatta quatta, l'avrebbe conquistato quel pesce lesso di Lelluccio. Se soltanto non fosse mai esistito Rolo...

      Nina?!?!? Are you serious? Ma è odiosissima!
      Cécile invece è soltanto un bel soprammobile. L'unica scena di rilievo che ha avuto è stata quella in cui mostrava una scollatura da battona, tra l'altro senza motivo apparente. Per la serie "nessuno si è accorto di me, vediamo adesso!" :D
      E le piace pure Suzakulo. Fail.

      Elimina
    5. Veramente tutte le coetanee di Lelouch hanno un'occasione prima o poi (anche le non coetanee, che secondo me un giretto con CC se lo sarebbe anche fatto), vedi Kallen e anche Euphemia ;-P

      Nina è odiosa. Lo so. Ma è volutamente odiosa, specialmente all'inizio e poi è uno di quei personaggi che evolve tantissimo, supera le sue crisi (e i suoi amori proibiti con i tavoli - lo so pessima battuta), si prende le sue responsabilità (a differenza di Suzaku che si copre di un'aura di santità ma poi ha il grilleto fin troppo facie) e diventa finalmente una donna a tutti gli effetti. La Nina del finale non è affatto male ^^
      Cécile è più defilata, come personaggio, ma mi è piaciuto come tiene sempre testa ad uno schizzato come il conte Lloyd (anche se, a pensarci, la sua passione per quell'idiota di Suzaku le fa perdere punti). Quella scena è pessima, come quella di Kallen che combatte vestita da coniglietta XD

      Elimina
    6. Kallen e CC sono sempre state rivali per il cuore di Lello, ma si sa, tra i due litiganti il terzo gode! Euphemia è troppo cotta di Suzakulo per accorgersi del mostruoso complesso della sorella di Lelluccio.
      Non c'è niente da fare, Shirley è la sua donna ideale. Così è deciso, che venga messo agli atti! :D

      Ah, il conte Budino... lui sì che poteva farsi un harem da antologia! Se si fosse impegnato un minimo avrebbe conquistato senza particolari problemi Milly, Rakshata, Cécile e pure Nina. Ma invece niente, lui è innamorato soltanto del suo lavoro, peccato...


      Elimina
    7. Ah ah ah, anche se, in effetti, con tutte queste ragazze che gli ronzano intorno, non ci combina una cippa. Effettivamente, tra l'altro, Shirley sarebbe anche la più adatta. Kallen e CC sono troppo aggressivo-competitive e Euphemia se lo rigirerebbe come un calzino (ma si può andare in fissa per la propria sorella? Almeno Nunnaly se l'è evitata XD).

      Già, è carino, ha le occasioni ma è evidentemente interessato solo al lavoro. Stavo per scrivere "Che vita triste" ma in realtà si diverte e, contento lui, contenti tutti XD

      Elimina
    8. Se quella buona donna di Kallen non avesse interrotto Lelouch e C.C. Si sarebbero baciati...... Altro che Shirley !!!!

      Elimina
  4. Ho visto solo la prima puntata. é sicuramente un anime interessante, per il momento però tralascio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti viene voglia di vederlo è un ottimo anime ^^

      Elimina
    2. In realtá credo che tra le tre ovvero C.C. Shirley e Kallen l'abbia spuntata proprio C.C. È lei quella perfetta per Lelou

      Elimina
    3. In realtà non è dato a sapersi se [MEGA SPOILER] è morto, c'è ben poco da fare ^^

      Elimina
  5. Ma sarà un caso che quello col potere del comando con lo sguardo ...abbia la sorella cieca? Ci sono troppi personaggi però, non ricordo i nomi che ho appena letto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà non è un caso, così non può dare nessun comando a Nunnaly, anche se gli farebbe comodo.
      Sì, ci sono una marea di personaggi, ma è bello anche per questo perché sono tutti diversi e interessanti XD

      Elimina
  6. Uno dei migliori anime in circolazione. E scusate se è poco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo! E merita di essere considerato tale ^^

      Elimina
  7. La storia di Code Geass è una delle migliori che ho mai letto.
    Ma ti giuro, non sopporto questo tipo di disegno per una storia così intensa. Gusto personale, ovviamente.

    PS: Acalia hai visto? https://www.facebook.com/photo.php?fbid=574528025945109&set=a.496712743726638.1073741830.496222777108968&type=1&theater

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me le CLAMP piacciono e, conoscendo il contenuto delle loro opere, lo stile del chara non mi dispiace affatto. Solo una cosa, ma hai visto l'anime o letto il manga? Nel secondo caso ti consiglio di vedere l'anime che è meglio ^^

      PS: Sì, ho visto ma non sono ancora quelli i bozzetti ufficiali, in realtà si tratta di fan art molto ben fatte che sono state spacciate per i bozzetti XD

      Elimina
  8. Da brava fan do Code Geass, non potevo perdermi la tua recensione che, sinceramente, mi è piaciuta moltissimo, mi ritrovo a concordare quasi su tutto, tranne che per Shirley, che a me non ha mai dato fastidio come personaggio, anzi, [SPOILER] quando è schiattata ho pure pianto [FINE SPOILER]. Certo, non è paragonabile a donne come Cornelia (che è senza dubbio il mio personaggio preferito della serie), ma non l'ho trovata neanche malaccio. Al contrario, ho odiato profondamente Nina e Kallen. Nina per ovvi motivi, dato che i razzisti e gli xenofobi come lei mi hanno sempre irritata tantissimo (che poi mi chiedo, se odia tanto i giapponesi perché vive in Giappone?), Kallen perché il suo carattere violento e rissoso mi ha urtata sin da subito. E l'ho trovata pure una ficcanaso assurda.
    Ciononostante, il più odioso di tutti è senza dubbio Suzaku, sul quale sono pienamente d'accordo. Sono riuscita a tollerarlo solo al fianco di Euphemia, ma per il resto gli avrei lanciato un'atomica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille ^^ Su Shirley posso dirti che ho un problema di malsopportazione in generale con quel genere di personaggio (li chiamo personaggi "ancora" e sono quelli che vorrebbero che il protagonista rimanesse esattamente come era nel primo episodio, senza mai evolvere, nel bene e nel male). [SPOILER] Alla fine anche a me è dispiaciuto vederla morire, specialmente in quel modo stupido (ma trovo che la cosa abbia perfettamente senso, contando il carattere da psicopatico di Rolo). [FINE SPOILER]
      Cornelia è anche il mio personaggio preferito della serie, tanto che l'avevo infilata di diritto nella prima lista dei Dieci personaggi femminili degni di nota (ed è seguita anche una discussione proprio su di lei nei commenti al post). Kallen, alla fine, l'ho trovata meno rilevante di altri (anche se non disdegno le ragazze rissose ;-P), mentre Nina l'avrei presa a sprangate nei primi episodi ma, bisogna dire, è anche uno dei personaggi che più evolve e alla fine mostra di essere cresciuta a cambiata tantissimo dalla bamboccia xenofoba e rincretinita dell'inizio.
      Su Suzaku vorrebbe essere il personaggio bello buono e bravo ma fallisce su tutta la linea, rendendosi il più odioso e intollerabile possibile. Ho davvero sperato che morisse tra atroci tormenti XD

      Elimina
    2. (discussione con chi? non ricordo...)




      Elimina
    3. Uhm, non ricordo, mi pare fosse un tipo con un nick che iniziava per K ;-P

      Elimina
  9. Avevi già parlato di Lelouch/Zero in uno dei post del meme "30 giorni di... reloaded" e già mi sembrava interessante, dopo questa recensione non posso che sperare di riuscire a vederlo presto! Tra l'altro anche il fatto che reputi l'anime meglio del manga (cosa altrimenti rara) gli fa guadagnare punti! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente, te lo consiglio caldamente! In ogni caso, in questo caso l'anime è meglio del manga perché è il prodotto originale, ovvero Code Geass nasce come anime a poi, sull'onda del successo, è stato disegnato anche il manga e non viceversa come spesso accade ^^

      Elimina
  10. A me e alla Pelosa Metà è piaciuto da matti, tanto che avevamo provato il manga su Nunnaly che non era piaciuto granchè a nessuno dei due.
    Sì Suzaku per quanto mi sia sforzata di capirlo alla fine ho dovuto concludere che è proprio pirla e basta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il manga su Nunnaly aveva tentato anche me ma alla fine, dandogli una sfogliata in fumetteria, ho deciso di lasciarlo lì!
      Se vai sul dizionario, adesso trovi Suzaku come sinonimo della parola pirla XD

      Elimina

Un commento è sempre molto gradito!

Se non ha voglia di loggarti, ricordati che con l'opzione Nome/Url puoi mettere un semplice nick di fantasia (la Url non è obbligatoria), così nelle risposte non verrai confuso con altri Anonimi.