lunedì 14 luglio 2014

30

Megamind - La ricetta di un eroe

L'itterica locandina del film
Megamind è un film d'animazione del 2010, realizzato integralmente in 3D dalla DreamWorks Animation e distribuito dalla Paramount Pictures. Girato da Tom McGarth, il film non ha avuto un gran successo (è stato uno degli incassi minori al botteghino della compagni) e personalmente lo trovo un vero peccato perché l'ho trovato veramente adorabile (quanto invece ho trovato insignificanti o fin opinabili altri successi al box office, ma questo è un'altro discorso). Dal film sono anche stati tratti un videogioco, uscito per diverse piattaforme con titoli diversi (Megamind: Ultimate Showdown, Megamind: Mega Team Unite e Megamind: The Blue Defender), e alcuni comics. In allegato al DVD uscito nel 2011 è stato incluso un corto dal titolo Megamind: The Notton of Doom, ambientato dopo la storia narrata nel film.
Ma di cosa parla Megamind? Lo vediamo dopo il salto!

Il pupo azzurro
Megamind è un alieno super intelligente che viene spedito nello spazio dai suoi genitori alla tenera età di otto giorni di vita per salvarlo dall'imminente catastrofe che sta per distruggere il suo pianeta natale. Dopo un lungo viaggio interstellare, il piccolo arriva sulla Terra ma, quando sta per atterrare felicemente nel salotto di una villa di ricconi, la sua sonda viene deviata da quella di un altro pupo spaziale in viaggio: Mister Perfettino
Notare gli splendidi capelli
Mr Perfettino, manco a dirlo, viene adottato dai ricconi, mentre il povero Megamind atterra nel cortile di un carcere per criminali dotati. Inizia proprio con il loro primissimo incontro la loro leggendaria rivalità, che li porterà a scontrarsi alla scuola e poi nella vita vera
Le prime invenzioni del piccolo
Megamind, cresciuto con una morale distorta (insomma, dal carcere che cosa potevano insegnargli? Ad essere un bravo bimbo? Ad aiutare le vecchiette ad attraversare?) decide così di diventare un cattivo, un vero super cattivo, mentre Mr Perfettino diventa un supereroe con il nome di Metroman
Ops, il Raggio della morte ha funzionato
I due vivo felicemente per molti anni questo loro conflitto fatto di piani malvagi sventati senza alcuno sforzo dai super-super poteri di Metroman, fino al giorno in cui Megamind, rapita per l'ennesima volta Roxanne Richie, una bellissima giornalista, riesce incredibilmente a far fuori Metroman. In quel momento tutto cambia, Megamind è il signore della città, il signore del male. Megamind ha vinto! Ma davvero ha vinto? Davvero ha ottenuto quello che desiderava fin dalla più tenera infanzia?

Adoro i suoi costumi!
I personaggi principali sono cinque. I primi due sono ovviamente Megamind e Metroman. Megamind è il protagonista, un ragazzo sensibile, intelligente e profondamente incompreso (il suo aspetto e la sua abilità sono una parodia di un mix tra Lex Luthor e Brainiac, con l'aggiunta dell'auto invisibile, modellata sull'aereo invisibile di Wonder Woman). 
Minion, il suo unico vero amico
Megamind desidera essere accettato più di ogni altro ma il suo aspetto e i suoi goffi tentativi di stupire il prossimo lo rendono sempre più isolato, portandolo quasi naturalmente a decidere per una carriera da super criminale. Accanto a lui c'è il fedele Minion, un pescetto simpaticissimo. Ha il QI di un celenterato ma ci tiene davvero al suo padroncino e si impegna affinché sia veramente felice. Minion è un po' il Robin e l'Alfred di Megamind: lo aiuta nelle sue missioni e gli prepara la cena quando rientra! 
Metroman: Da grandi poteri deriva
grande LOL!
A contrastare il protagonista c'è, ovviamente, Mr Perfettino, il ragazzo perfetto (poi uomo perfetto). A metà tra Superman e Batman (ha i poteri superiori e i genitori adottivi vivi ma è anche ricco sfondato! Ha pure una sala dei trofei), Metroman ha una vita semplice e felice, una vita da cartolina, una vita che chiunque invidierebbe, una vita bella buona e super scintillante! Per lui fare la scelta "giusta" è stato facile e immediato. Forse fin troppo facile e immediato
Roxane rapita. Molto, molto
spaventata
A dare la sfumatura di romanticismo alla storia arriva poi Roxanne Richie, la bella giornalista (in pratica la versione locale di Lois Lane, solo molto molto meno stronza) che pare abbia una storia con Metroman e che non dispiace affatto a Megamind (che difatti la rapisce di continuo). Roxanne è intelligente e preparata. Non ha paura di Megamind, ha estrema fiducia in Metroman ed è probabilmente il personaggio più logico dell'intero film. Ultimo ma non per importanza arriva Hal, il cretinissimo e moralmente instabile cameraman di Raxanne. Un uomo laido e disonesto, violento e prepotente, uno stalker professionista, sfigato e un gran maschilista! [1]

Amo le sue entrate in scena!
Dal punto di vista tecnico si tratta di un film realizzato abbastanza bene, anche se la grafica 3D in cui è completamente girato è ancora un po' pupazzosa. In realtà trovo che siano stati abbastanza bravi nello sfruttare la pupazzosità del mezzo, creando personaggi non realistici ma molto simpatici. 
Notare la cuffietta da doccia!
Proprio la simpatia dei personaggi, unita alle battute di cui il film è infarcito, è uno dei punti di forza dell'intera opera, che riesce a dosare molto bene parti drammatiche (e melodrammatiche), comiche, romantiche e avventurose. 
Al tutto poi va aggiunto ancora comparto audio
Perché loro se la portano da casa,
la colonna sonora!
Il doppiaggio in lingua originale vanta nomi celebri come Will Ferrell nei panni di Megamind e Brad Pitt in quelli di Metroman, ma devo dire che, alla fine, non mi è dispiaciuto nemmeno quello italiano. La colonna sonora, scritta da Hans Zimmer non è malvagia ma trovo che i punti musicalmente migliori siano quelli delle entrate in scena Metal di Megamind (una tra tutte: Highway to Hell - perfetta!).

Con il robo-cervello in braccio
In conclusione Megamind si è rivelato essere un film molto carino, che riesce ad offrire una trama abbastanza complessa da mettere i suoi personaggi davanti a molteplici bivi, facendo tirare loro fuori diversi e sfaccettati (e a volte anche inaspettati) aspetti dei rispettivi caratteri, senza però mai dimenticare di essere fondamentalmente una commedia frizzante di stampo parodistico.
Born to be hero?
La cosa più interessante di questo film, oltre all'ovvia parodia dei classici comics supereroistici, è il fatto di creare una storia su un personaggio diverso, emarginato e non accettato dalla stragrande maggioranza della gente, costruendogli intorno una storia che non gli richieda di uniformarmarsi mai all'idea di generico eroe. Anzi, il focus del film si sposta rapidamente dalla classica ed eterna lotta tra bene e male verso l'identificazione del concetto di eroe stesso. 
Un bel mantello non si cuce da solo
È l'eroe chi ha l'opportunità di esserlo (ossia ha i super poteri e tutto il resto) o colui che si trova nella situazione di esserlo (ossia chi non può farne a meno)? La scelta diventa naturale o moralmente forzata? Chi ha i poteri è obbligato ad usarli in modo virtuosamente ineccepibile o proprio questo suo potere lo porterà a vedere il prossimo come inferiore (Ossia: sto rivalutando Superman, in tutto questo!)? 
Roxanne con quel suo cameraman
E poi ancora, la donna dovrà essere per forza una donzella in difficoltà, adorante dell'uomo forte in circolazione (e mi viene in mente al volo il modello di Olivia Oil, la storica fidanzata di Braccio di Ferro, che passa la sua vita ad amare il protagonista o il suo nemico Bruto, a seconda di chi sia momentaneamente il più forte), o, per una volta, potrà essere una donna forte, indipendente e capace di condurre la trama?
In conclusione consiglio Megamind a tutti quelli che vogliono passare una bella serata con un film divertente che merita di essere assolutamente visto!


Il trailer. Come sempre è pieno zeppo di stupidi spoiler.


[1] Ossia è uno di quello schifo di uomo che si convince che una donna debba essere sua e solo sua perché l'ha guardata e apprezzata. Per lui il rifiuto non è ammesso, la donna è un puro oggetto semi-senziente che può e deve dire solo di sì. Se l'uomo si è interessato, allora lei deve accettarlo.


author

SCRITTO DA: Acalia Fenders

Sono una blogger di Torino che si occupa di fumetti e animazione dal 2010. I mei interessi spaziano dai classici fumetti (di cui ha una considerevole collezione) ai telefilm, dai film ai cartoni animati (anime e non!). Amo il Giappone e ho una sconsiderata e inarrestabile passione per Batman.





30 commenti :

  1. Megamind è un dei pochissimi film Dreamworks che mi manca di vedere.
    Non so quando avrò tempo di recuperarlo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato perché è davvero carino. Personalmente lo trovo molto simpatico e ben riuscito :D

      Elimina
  2. Beh, se merita di esser visto... lo vedrò^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottima scelta :D
      Poi, ovviamente, fammi sapere se ti è piaciuto ^^

      Elimina
  3. Io non l'ho visto per bene.. una volta l'ho intravisto in tv ma era già cominciato.. cmq mi è sembrato carino! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È molto carino e merita di essere visto dall'inizio :D

      Elimina
  4. ammetto di commentare senza aver letto la recensione. Comunque anche a me questo film manca, ma ne ho sentito parlare bene da chi l'ha visto (ad esempio, la mia amica con cui ho visto Principessa Mononoke ha detto che adora questo film perchè prende in giro i vari traslati -ovvero il "trope" e cliché relativi ai supereroi). Mentalmente io associo questo film a Cattivissimo Me, anche se non ho visto neppure quello, però mi sembrano vadano bene in coppia (sarà perchè in entrambi il protagonista è un cattivo?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nessun problema ^^
      Confermo che è un bel film e che merita di essere visto. Anzi, trovo che sia stato (purtroppo) molto sottovalutato, come titolo ^^
      Rispetto a Cattivissimo Me l'ho trovato molto più interessante, sia come caratterizzazione dei personaggi, sia come trama!:D

      Elimina
  5. Ho adorato questo film X°D Su Sky lo han trasmesso più di una volta, e tutte le volte l'ho guardato X)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io! Me l'ero persa al cinema e quando l'ho recuperato è stato davvero una scoperta :D

      Elimina
    2. Sì! Direi che è un film inaspettato visto che Megamind diventa un eroe a sua volta... e poi, diciamocelo, le sue entrate sono epiche!

      Elimina
    3. Le sue entrate sono le migliori! *__*

      Elimina
  6. Anche a me era piaciuto un sacco!
    Ma... 2010?? E' passato già tutto questo tempo?? D:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non me ne parlare. Il tempo passa davvero troppo in fretta (pensa che ho trovato i pupazzetti dei Biker Mice in vendita come "vintage toys", che tristezza) ç__ç

      Elimina
  7. a me è piaciuto... un film molto simpatico...

    RispondiElimina
  8. Devo ammettere che l'ho un po' snobbato, ma forse è il caso di recuperarlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Merita una visione, è davvero carino :D

      Elimina
  9. Mi è piaciuto molto e non mi stupisce che abbia incassato "pochino", in quanto - a mio giudizio - ha un tipo di ironia intelligente e talvolta sottile e molteplici livelli di lettura. Tutte cose che un buon film di animazione, quindi in generale destinato sia a persone adulte che a persone giovani, dovrebbe avere.
    Il cattivone, poi, è adorabile! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo appieno. Anche perché poi trovi a sbancare al botteghino film (animati e non) che onestamente sono molto meno interessanti e/o divertenti. Poi, personalmente, ho trovato davvero ben tratteggiata la parabola psicologica del personaggio principale (anche dei due comprimari mascherati) ^^
      Il cattivone è un bellissimo personaggio :D

      Elimina
  10. Anche io l'ho trovato davvero carino, mi è piaciuto molto! :D Le interazioni tra i personaggi sono fantastiche e il percorso di Megamind è ben realizzato e divertente da seguire. Poi c'è da ammettere che in molti punti mi ha fatto proprio ridere, in particolare i dialoghi tra Megamind e Minion :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Trovo che sia uno dei miei film animati preferiti degli ultimi anni (specie tra quelli in 3D), visto che riesce a creare degli ottimi personaggi e a imbastire una trama elaborata al punto giusto!
      Poi le battute sono davvero azzeccate (io ho amato tantissimo anche quelle tra Roxanne e Minion e Megamind all'inizio, e [SPOILER] quelle dell'incontro con Musicman XD [FINE SPOILER] :D

      Elimina
  11. Vero Vero! Hai ragione Megamind è troppo carino come film!Robottoni e robottini,pesci senzienti agghindati da gorilla(??), aggeggi alla Batman, un Superman che ti rovina l'esistenza fin da quando sei in fasce, musiche fighe vere al posto di canzoncine da cartone animato classico. troppo bello, anche a me è piaciuto un sacco! ^_^
    Peccato non abbia avuto molto successo, il materiale per "sfottere"i supereroi è pressochè infinito U_U Talk0

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il bello è che riesce a mischiare davvero di tutto e a non risultare Trash. Prende gli stereotipi e i classici modi di fare dei super (eroi o cattivi), li mischia (bellissimo Megamind che è un po' Lex Luthor, un po' Brainiac e anche un po' Batman - [SPOILER] perché alla fine la morale che fa è quella che viene spesso associata al Cavaliere Oscuro, ossia che i buoni nascono quando c'è bisogno di loro! [FINE SPOILER]) :D
      Anche a me è dispiaciuto che non abbia avuto un gran successo, ma ormai non mi stupisco nemmeno più troppo dei gusti del pubblico >__<

      Elimina
  12. L'ho visto un po' di tempo fa, quindi non lo ricordo benissimo (e non potrò fare un gran commento XD), ma devo dire che tra i film sui "cattivi" è quello che preferisco. Lui era troppo simpatico come personaggio! ** Mi hai fatto venire voglia di rivederlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo, anche per me è uno dei migliori di quelli che hanno un cattivo come protagonista (anche se bisognerebbe discutere il concetto di "cattivo", sono sempre molto poco "cattivi", quando sono i protagonisti) :D

      Elimina
  13. Risposte
    1. Davvero! Peccato che sia così sottovalutato >__<

      Elimina
  14. Concordo! film molto carino. Purtroppo sottovalutato. E poi, tanto di cappello agli animatori per essere riusciti a dare al protagonista un'espressività davvero convincente. Con quegli occhioni verdi, dolci e malinconici...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non mi capacito come mai certi film siano così sottovalutati e altri invece siano idolatrati. Proprio non mi capacito XD

      Elimina

Un commento è sempre molto gradito!

Se non ha voglia di loggarti, ricordati che con l'opzione Nome/Url puoi mettere un semplice nick di fantasia (la Url non è obbligatoria), così nelle risposte non verrai confuso con altri Anonimi.