giovedì 23 aprile 2015

22

Bellezza - Chi vuol essere la più bella del reame?

La splendida cover del volume
Bellezza (Beauté) è un fumetto disegnato da Kerascoët (nome d'arte del duo composto da  Marie Pommepuy e Sébastien Cosset), sceneggiato da Hubert ( Hubert Boulard) e pubblicato in Italia dalla Bao Publishing. Originariamente l'opera è stata edita sulla rivista a fumetti franco-belga Spirou e poi è stata raccolta in tre cartonati a colori (il colore è stato aggiunto in seguito, i disegni originali di Kerascoët sono in bianco e nero). L'edizione della Bao (copertina fluo verniciata su carta naturale con riserva UV spessorata, carta avoriata e dorso isoriato) ripropone invece l'edizione in volume unico, contenente l'integrale dell'opera in bianco e nero e arricchita con l'uso del color oro, al prezzo di 21,00 €.

La povera Baccalà con il rospo
Baccalà è una bambina brutta, povera e sgraziata e per questo viene regolarmente presa in giro e maltrattata da tutti quanti. Un giorno, mentre si dispera per la sua misera condizione, versa una lacrima di commiserazione per un brutto rospo che le sta tenendo compagnia. Il rospo si tramuta d’incanto in Mab, una fata, che, per ringraziare la piccola di averla liberata dall’incantesimo che le aveva dato le sembianze di un ributtante anfibio, le dona la possibilità di esaudirle un desiderio.
Mab offre il suo dono a Baccalà,
da quel momento la piccola
diventa "la più bella del reame"
Baccalà non se lo fa ripetere due volte e chiede al Mab di essere bella. Mab lo esegue al modo di una fata. Baccalà non cambia il suo vero aspetto fisico ma muta come viene percepita dalle altre persone: improvvisamente tutti la vedono come la più splendida e affascinante delle principesse, una creatura assolutamente inarrivabile e di una bellezza talmente abbagliante da fare proprio il cuore di ogni uomo che posi lo sguardo su di lei.
Gli uomini, rapiti da un incanto d’amore, sono disposti a fare ogni cosa, anche le più turpi, per aggiudicarsi i suoi favori, mentre le donne, diventate gelose e cattive, arrivano al punto di cercare di rovinare la sua magica bellezza marchiandola a fuoco. Ma la bellezza di Baccalà è soprannaturale ed eterna e nulla di quello che viene
Come la fanciulla viene percepita
dopo l'incantesimo della fata
fatto lascia segni sul suo viso o sul suo corpo. La fanciulla, bramata da uomini sempre più potenti e importanti, cambia il suo nome in Bellezza e comincia a vivere una vita sempre più di lusso, una vita che mai avrebbe sognato dal suo misero villaggetto, ma anche una vita a cui una sempliciotta di campagna non è affatto preparata. Pian piano la situazione, manovrata da quella furbacchiona di Mab e dalla principessa Claudine, comincia a scivolarle di mano, finché, ad un certo punto, gli avvenimenti prendono una piega imprevista e per nulla piacevole.

Il villaggio dove la fanciulla cresce

Baccalà è una ragazzina gentile, poco furba e brutta. Il fatto di non venire accettata per il suo aspetto fisico la ferisce ogni giorno ma non per questo la sua anima viene corrotta da sentimenti violenti e rimane fondamentalmente una fanciulla umile e gentile.
Come la bellezza cambia il modo
di rapportarsi delle persone
con Baccalà
Quando acquisisce la tanto desiderata bellezza, comincia improvvisamente ad essere accettata, ammirata e fin venerata ma questo cambiamento nel comportamento delle persone intorno a lei, che inizialmente la spaventa, dopo poco comincia a renderla superba e avida. Quello che ha non le basta mai, comincia a desiderare sempre di meglio, uomini sempre più ricchi, sempre più nobili e sempre più disposti a fare ogni cosa per lei. La piccola contadinella Baccalà muta così nella magnifica (e superficiale) Regina Bellezza in una parabola che la porta a splendere come la più bella delle stelle ma che ben presto comincia anche a mostrarle i limiti della sua condizione. Accanto a lei ci sono diverse donne, tra cui due donne brutte ma dotate di un cervello fino. La prima è la principessa Claudine, una donna molto attiva e combattiva, che si occupa di proteggere il suo regno dall'operato sconsiderato del suo regal fratello, che tende a farsi influenzare troppo dall'avvenenza delle donne, e l'altra è la piccola, precoce, sveglia e acuta Marina, la figlia di Bellezza. Oltre a loro, ovviamente, ci sono gli uomini. Non sto qui a descriverli uno per uno per non fare dello spoiler gratuito ma posso dire che il desiderio di possesso per la fanciulla più bella del creato [1] pian piano li rende folli e aggressivi, accecandoli completamente.
 
Una splendida tavola
Dal punto di vista del disegno, bisogna dire che il tratto sintetico ed elegante di Kerascoët è a dir poco perfetto per questa storia. I suoi personaggi si muovono leggeri ed espressivi sul foglio, scivolando di tavola in tavola e dando all'intera storia un aspetto fiabesco. Gli sfondi sono tratteggiati sempre con uno stile sintetico ma molto dettagliato che ben ambienta tutte le scene, sia quelle che avvengono nel povero villaggio, sia quelle che si svolgono tra fasti reali, con il risultato che ogni singola vignetta risulta piena e super dettagliata. Anzi, a onor del vero, sono talmente curate e studiate che sembrano delle vere e proprie miniature. A coronare il tutto c'è lo splendido uso del nero (che viene impiegato in monocrome campiture per dare spessore alle forme e per rappresentare intere figure) e dell'oro, unico altro colore impiegato, che impreziosisce ulteriormente le tavole.
 
L'illustrazione di una delle cover
francesi
In definitiva posso dire che Bellezza è un piccolo capolavoro che, con il suo tratto elegante e sintetico, riesce a mettere in scena una splendida storia che mostra i le luci e le ombre del concetto e della venerazione della bellezza fine a se stessa. A narrare la storia sono un folto gruppo di personaggi che, nel bene e nel male, è costretto a evolvere, a cambiare, a crescere e ad interagire in modo imprevisto per via della straordinaria e innaturale bellezza che la fata Mab dona alla piccola Baccalà e che la rende improvvisamente la donna più desiderata dell'intero reame. Ma non mi si fraintenda, in questa storia non c'è solo introspezione psicologica, ci sono anche magiche fate, aitanti cavalieri, avventura, azione, re pazzi e tanto, tanto altro! Mi sento di consigliare Bellezza a chiunque voglia leggere una bella storia, una storia che fa riflettere ma che non si dimentica mai di divertire ed emozionare il suo lettore, portandolo direttamente in un reame fatato dal gusto medievale.
 

NOTE:

Una bellezza mozzafiato
(l'immagine in blu perché è tratta da una
diversa edizione)
[1] E sottolineo il concetto di "desiderio di possesso", visto che questi uomini trattano bellezza alla stregua di un oggetto da possedere e non come una vera persona. Certo, alcuni cercano di gratificarla e di corteggiarla, ma per tutti quanti il fatto di averla fisicamente (e non di capirla o di amarla) è l'obiettivo finale. Che poi lei sia felice o meno, che sia una persona con delle idee e con cui parlare è piuttosto irrilevante. Loro la vogliono e basta. E la vogliono tutta per loro, finendo preda di una gelosia distruttiva e violenta. Pur di ottenerla sono disposti a fare di tutto (abbandonare le loro mogli, compiere crimini, dichiarare guerre, persino violentarla ...) e poi pretendono che si comporti come un mansueto uccellino in gabbia e che sia loro e loro soltanto. Un atteggiamento piuttosto disgustoso in cui la donna non è importante per quello che pensa o prova ma solo per come appare. La bellezza spalanca le porte dei palazzi a Baccalà ma la rende anche alla stregua di un oggetto.


author

SCRITTO DA: Acalia Fenders

Sono una blogger di Torino che si occupa di fumetti e animazione dal 2010. I mei interessi spaziano dai classici fumetti (di cui ha una considerevole collezione) ai telefilm, dai film ai cartoni animati (anime e non!). Amo il Giappone e ho una sconsiderata e inarrestabile passione per Batman.





22 commenti :

  1. Me l'hanno fatto leggere. E' un gioiellino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo, è uno di quei volumi che merita di stare in libreria :D

      Elimina
  2. Io non l'ho ancora lettoooo.. mi viene da piangereeee! Quando troverò il tempo??? ;_;

    RispondiElimina
  3. Sembra davvero incantevole, sia la storia che le illustrazioni. L'unica pecca (di poco conto ovviamente) è la scelta del colore fluo sulla cover italiana...Era cosi' bella quell'illustrazione di uno dei volumi francesi che hai postato tu, perchè rovinarla cosi...Ma va beh alla fine l'importante è il contenuto^^
    Il prezzo è altino ma immagino ci saranno parecchie pagine, aspetto di avere un po' di grana e credo poi di recuperarlo tramite Amazon^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me non dispiace la copertina fluo. L'originale è molto più particolare ma è anche una delle tre cover dell'edizione originale (in tre volumi) quindi, può darsi che non l'abbiano potuta usare perché hanno fatto l'edizione in mono-volume.
      Il prezzo lo trovo commisurato al volume :D

      Elimina
  4. Mi colpiscono i disegni, che sembrano molto fumetto francese anni '60!
    La trama è una rivisitazione particolare di un cliché delle fiabe^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che l'idea iniziale è il cliché delle fiabe, ma dopo poche pagine le cose cominciano a cambiare e a complicarsi molto :D
      Il finale, poi è geniale ^^

      Elimina
  5. Avevo visto una preview da Yue se non erro e mi aveva già incuriosita all'epoca.. adesso lo voglio proprio leggere! :°D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ho letto la recensione di Yue. Poi l'ho visto in fumetteria e, appena ho avuto qualche soldo, l'ho recuperato di corsa :D

      Elimina
  6. Vabbè capolavoro assieme a dolci tenebre. L'avevo atteso tanto ed appena uscito è stato mio <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dolci tenebre è sulla mia lista dei recuperi :D

      Elimina
  7. Ma il fatto di averla chiamata come un merluzzo è voluta? :-P
    Comunque per quanto distante dai miei gusti, sembra un'opera decisamente interessante ed evocativa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, c'è un motivo!

      [SPOILER]
      Perché le fanno sempre pulire il pesce e quindi ne ha preso l'odore caratteristico. Il bello è che finché è brutta tutti dicono che puzza di pesce, mentre quando diventa bella la gente comincia a dire che ha un buon profumo di mare XD
      [FINE SPOILER]

      Elimina
  8. Risposte
    1. È un volume che merita davvero molto :D

      Elimina
  9. spero di riuscire a leggerlo, da mi ispira un sacco ...e poi mi piace scoprire nuovi fumetti stranieri :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellezza merita davvero un sacco. È un ottimo prodotto :D

      Elimina
  10. Ho letto diverse recensioni che, probabilmente, avrai letto anche tu e ogni volta questo volume mi incuriosisce sempre di più! :) La storia, le atmosfere e il disegno sembrano fare al caso mio e quel nero è proprio bello *_* il dorato non mi fa impazzire, ma magari dal vivo rende meglio che tramite schermo ^^ Spero di poterlo recuperare prima o poi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, molto probabile! Io l'ho preso dopo aver letto diversi commenti positivi di persone di cui mi fido (tra cui Yue) :D
      Dal vivo è un volume meraviglioso, personalmente trovo che l'accoppiata b\n e oro stia molto bene ^^

      Elimina
  11. Splendido commento a uno splendido volume! :)

    RispondiElimina

Un commento è sempre molto gradito!

Se non ha voglia di loggarti, ricordati che con l'opzione Nome/Url puoi mettere un semplice nick di fantasia (la Url non è obbligatoria), così nelle risposte non verrai confuso con altri Anonimi.