lunedì 2 novembre 2015

40

Lucca Comics 2015 - Resoconto fiera, acquisti, cosplayer e chi più ne ha più ne metta!


L'anno scorso mi sono persa la più grande fiera fumettosa d'Italia, d'Europa e seconda al mondo, dietro il Comiket di Tokyo, ma quest'anno mi sono rifatta con una gita di due giorni full-immersion.

Dopo il salto, la mia Lucca Comics 2015!


Ha funzionato! (Era al Japan Town)

I due giorni sono stati sabato e domenica (perché gli altri due lavoravo) e devo dire che, come da attese, c'è stato un delirio di gente al limite del tollerabile (e forse anche un pelino oltre, ma per fortuna la folla è piuttosto ordinata) ma, a differenza dei miei timori iniziali, è stata una bellissima fiera, piena di materiale interessante e baciata da uno splendete sole autunnale convinto di essere ancora estivo. Quest'anno *rullo di tamburo* non solo non ha piovuto, ma si stava così bene da poter girare in maglietta nelle ore più luminose della giornata! Il che ha reso la fiera ancora più bella!


I fumetti

C'erano offerte!

Ho anche molto apprezzato la nuova distribuzione degli stand (magari non è nuovissima ma l'hanno scorso non c'ero, quindi per me è nuova) e il fatto che lo spazio espositivo sia stato effettivamente maggiore. La zona fumetti era ricca e, strano a dirsi, piuttosto ben fornita, con tante bancarelle che trattavano solo e unicamente fumetti e anche qualche occasione interessante qua e là. Non al livello di scontistica del mio mercatino del fumetto preferito (quello di Piazza Madama Cristina, qui a Torino) ma con una discreta varietà e qualche pezzo interessante! Rispetto al livello medio delle fiere blasonate che ho frequentato ultimamente era un vero e proprio salto di qualità!

La ressa fuori dal Pala-Panini. E la coda era dall'altro lato!

Anche gli editori (uno dei motivi principali per visitare Lucca al ponte dei Santi) non hanno scherzato. Se da una parte la Panini Comics ha strafatto accaparrandosi un intero padiglione solo per lei (che non so bene perché aveva anche una coda spropositata, noi ci siamo entrati alle sette di sera, per non doverla fare) e aggiungendoci un negozietto in città (dopo ne parliamo in dettaglio, dei negozietti), anche le altre case editrici si sono date da fare, affollando i loro banchi di novità e materiale vario. Ho fatto un po' di acquisti (Dentibù, Tunuè, Disney, Flashbook e Magic Press) ma molte cose ho fatto che prenotarle in fumetteria, visto che lì ho un discreto sconto (rimango dell'idea che non abbia senso comprare in fiera se il tuo fumettarolo ti fa pagare di meno i fumetti. In fiera compro solo qualche volume unico, se mi fanno almeno lo stesso sconto del fumettaro e quello che a lui non arriva). Mi è dispiaciuto solo che alla Coconino non avessero un volume che cercavo (per sfruttare a dovere lo sconto del 25%) e che la Renbooks, oltre al essere al di fuori della fiera in un posto poco visibile, non avesse il secondo volume di Sorairo Flutter che cerco da tempo (mi sto rassegnando a non leggerlo, ormai. Un po' sono arrabbiata e un po' sta cominciando a non fregarmene più niente).


I miei acquisti fumettosi

I miei acquisti

  • Ikigami: Cercavo da un po' la completa. L'ho vista in perfette condizioni, non l'ho pagata pochissimo ma è davvero nuova!
  • NightS: Novità Flashbook. Per un volume ho rinunciato allo sconto del fumettarolo per leggerlo subito;
  • UHG: In realtà ho rinunciato allo sconto per due volumi, contando anche questo.
  • NY Komachi 1: Finalmente posso leggermi la serie che avevo preso all'ultimo mercatino del Fumetto (completa al netto del primo volume);
  • Sacro\Profano: Era da un po' che ci giravo intorno e ora, che è uscito anche l'ultimo volume, ne ho approfittato per prenderlo;
  • Pink Edition: Tutto quel rosa mi irrita dal profondo, ma non ho potuto dire di no ad un volume tutto incentrato sulle migliori figure femminili del paper-verso;
  • Monster Allergy Deluxe 1: Era la fine della fiera, ero appena stata allo stand Coconino non trovando il volume che cercava e il portafoglio mi prudeva un sacco. Allo stand Tunué, con un buono scaricato da FB mi hanno fatto il 15% di sconto, per cui ho trovato dove spendere i miei ultimi soldi.


Altri padiglioni

Dadi colorati

Il Games è stato il solito Games. Visto che al tema sono solo marginalmente interessata (mi manca solo di infognarmi anche con i giochi e poi posso andare a vivere con i miei fumetti e i miei gatti sotto ad un ponte!) ho fatto con la Dolce Metà un giro rapido sabato mattina (quanto ancora non c'era coda. Siamo arrivati all'apertura e in un venti minuti eravamo dentro) ma non ho comprato nulla. Lui, invece, si è rifornito di dadi da D&d. Visitando il Games ci si rende conto un sacco chi ha i soldi e chi no in queste fiere. L'angolo delle fumetterie è piuttosto parco, direi quasi spartano, con le bancarelle tutte attaccate e pochi fronzoli. Il Games e i padiglioni della Warner e della Disney sono mastodontici e pieni di gadget, luci, impalcature e chi più ne ha più ne metta!

Il cappello parlante
La batmobile di Arkham in scala 1:1 fuori dal padigione Warner.
Sulle mura, insieme alla Delorian e ad altre vetture c'era anche la batmobile
di Batman TAS

A proposito di Warner e Disney, i padiglioni dedicati all'universo Warner (più che altro Batman e Harry Potter) e a Star Wars erano piuttosto grandi, scenografici ma non immancabili. Alla fine erano solo degli store a tema di lusso. E no, il padiglione Star Wars non meritava la doppia coda spropositata (e questa me la sono sciroppata - non poteva andarmi bene sempre) per entrarci.

Un'esercito di cloni Lego

Una simpatica novità (so che c'era anche l'anno scorso, ma non c'ero io - stacce!) è stata la parte dedicata ai Lego nel padiglione Family (ex Japan Palace, per intenderci). Molto carino per la complessità dei set customizzati montati, un po' meno per l'assenza di materiale di rilievo in vendita. Due bancarelle a tema non avrebbero guastato!


Un "po'" di plushies 

E quindi non c'erano gadget, action figure e vari? Ebbene no! Avevano semplicemente una loro zona dedicata (il Japan Town, regno indiscusso del gadget e dell'import dall'oriente, a cominciare dal padiglione Bandai) e alcuni padiglioni minori sparsi per la fiera e nella zona della passeggiata sulle mura. Di materiale ce n'era un macello anche per questo tema, solo era separato dalle bancarelle di fumetti e dalla zona games, permettendo al visitatore di ben distinguere il contenuto del padiglione solo guardando la mappa.

Una delle fumetterie improvvisate

Tra l'altro, accennavo prima dei negozietti. Cosa è successo? Una manica di astuti commercianti con il fiuto per gli affari hanno pensato bene di affittare i loro negozi ad altri astuti commercianti con il fiuto per gli affari per il tempo della fiera, per cui praticamente ogni negozietto nelle mura è diventato una fumetteria o una gadgetteria improvvisata. Immagino che smontare il negozio "vero" e rimontarlo a fine fiera sia stato un bel lavoraccio ma se l'hanno fatto credo proprio che abbiano avuto un bel ritorno economico. Il vantaggio di questa cosa è che può essere visitata anche da chi non ha il biglietto. Lo svantaggio è che, ovviamente, attirerà ancora più visitatori non paganti, aumentando il già poco sostenibile caos cittadino!


Cosplay

Il palco cosplay

Quest'anno hanno spostato il palco cosplay di un bastione, allungando così la passeggiata sulle mura con una lunga fila di stand e qualche padiglione accessibile senza biglietto. Molto carini, come sempre, sono stati quelli della Umbrella Corporation (che oltre l'ormai immancabile elicottero hanno acquisito anche un pullman di linea su cui fanno spettacolini e mini tour zombeschi) e anche i Jedi che, complice l'imminente uscita del prossimo film di Star Wars hanno fatto le cose in grande stile.

Alcuni cosplayer:

Splendidi e fighissimi!

Sally e Jack, sembrano veri!

La famiglia Addams. Mano si muoveva davvero!

Me la ricordavo diversa la storia ...

Due ragazzi stranieri (credo giapponesi ma non potrei giurarci)

I dettagli, guardate i dettagli!

La famiglia Skywalker rivista!

Harley Quinn
Tutti cosplayer (e coloro che fossero in ogni caso interessati alle foto) che passano di qui cercando le foto li rimando quindi alla pagina di Facebook con la galleria completa:

Se vi piacciono, per favore, lasciatemi un mi piace alla pagina!

(le foto sono tante, non ho ancora finito di sistemarle, abbiate un attimo di pazienza e le pubblicherò tutte quante!)


Una curiosità

Sabato abbiamo visto diversi gruppi di turisti (mi parevano tedeschi, ma anche italiani) che affrontavano il centro storico di Lucca con la guida turistica in gruppo (quei gruppi organizzati da gente di una certa età che ama viaggiare ma che non sa o non vuole fare da sé). Mi è rimasto il dubbio: erano sconsiderati turisti che si erano fatti fregare da un'agenzia arrembante che li aveva trascinati nella città incurante del Comics in atto (e quindi costringendoli ad una bolgia infernale dal sapore dantesco a gratis), oppure erano turisti che volevano effettivamente vedere la fiera con la guida? Secondo me è la prima ma sarei felice di essere smentita!



Una polemica

L'idiota
NOTA: ho censurato l'immagine perché
mi hanno segnalato (grazie!) che chi l'aveva
lasciata in chiaro sta avendo problemi con
delle sgradite segnalazioni. Censuro con
disappunto:
se l'imbecille non voleva essere
pubblicato aveva da starsene a casa!
Sabato c'era questo individuo squallido che girava per la fiera con il suo costume vergognoso da "croccantini per cagne". Ora, fermo restante che questa gente per me dovrebbe solo starsene chiusa in casa e morire dalla vergogna per il proprio QI da paramecio (ma si sa, il mondo è pieno di imbecilli per cui questi minus habens non solo sono a piede libero, ma magari sono anche orgogliosi della loro coglionaggine!), ma quel che più mi ha fatto incazzare sono stati alcuni commenti in rete di gente che si sente "moralmente superiore" e che giustificava il gesto di questo emerito imbecille dicendo "eh, se le donne se la sono presa, vuol dire che c'è un fondo di verità!". Scemi del villaggio globale, ve lo dico chiaro e tondo: le donne si sono offese perché quel costume è offensivo! Sessista, offensivo e non meritevole di esistere! Punto! Quel costume denota e fomenta odio per le donne e dire "eh, ma è rivolto solo alle tipe scosciate", dividendo immancabilmente l'universo femminile tra "sante" e "puttane" non lo giustifica. Fatevene una ragione: una ha diritto di vestirsi come più pace e pare a leiNon si deve giustificare di nientePunto! E ha diritto che nessuno le tiri croccantini o faccia altri numeri da disperato. Tra l'altro questo idiota colossale  è stato visto con un gruppo di "#Escile" (altra moda attuale che chiede alle donne di mostrare le tette perché bho - l'italiano denota l'alto livello intellettivo), per cui oltre che cretino è anche confuso! 


Gli annunci

Quest'anno le case editrici sono state avare di annunci, a cominciare da molte che non hanno proprio annunciato nulla (e che spero investano le loro energie per terminare le serie che hanno in corso), e per arrivare alle grandi che qualcosa hanno tirato fuori. Questo che quello che per ora ha attirato la mia attenzione, ma si vedrà poi man mano che usciranno.



Star Comics
  • The Ancient Magus Bride (Kore Kamazaki) - Anche di questo ho solo dato una sfogliata alle immagini ma sembra intrigante;
  • Super Conductive Brain: PARATAXIS (Shintaro Kago) - Ormai prendo tutto quel che di Kago giunge qui;
  • 1F - Fukushima I Nuclear Power Plant Work Log  (Kazuto Tetsuta) - Il tema di Fukushima mi interessa moltissimo.
  • The Rose King Funeral Procession (Aya Kanno) - Da qualche immagine che ho visto sembra carino;
Planet Manga
  • One Punch Man (One) - Non vedo l'ora di leggerlo!
  • Attacco! A scuola con i giganti (Hajime Isayama , Saki Nakagawa) - Sento grande puzza di porcheria ma almeno il primo volume lo prenderò.

 
Conclusioni

La locnadina completa della fiera
In conclusione, al netto degli imbecilli, Lucca Comics and Games 20105 è stata una splendida fiera, come sempre affollata all'inverosimile ma, con qualche accorgimento (tipo arrivare non dopo le 9:00 e studiandosi l'ordine delle visite, in modo da fare nelle ore più scariche i punti topici [1]) godibilissima e ricchissima. I padiglioni sono tanti e c'è materiale un po' per tutti i gusti, al punto che vederla nella sua interezza anche dedicandoci due giorni è impossibile (per dire, della gara cospaly ho visto tipo tre secondi e poi sono scappata perché avevo ancora dei padiglioni da finire). Per una volta non posso lamentarmi del materiale fumettoso, visto che anche da questo punto di vista ce n'era letteralmente a scatoloni (che si siano stufati di sentirmi rampognare sul fatto che non ci sono i fumetti alle fiere del fumetto?). Inoltre, trovo che la nuova disposizione dei padiglioni (che amplia la zona espositiva) renda più ariosa la fiera, costringendo il pubblico a camminare di più tra un'attrazione e l'altra e quindi diminuendone l'affollamento, ma che possa essere potenzialmente deleteria in caso di pioggia (non oso immaginare!). Anche positiva è la nuova coda del Games che, invece di fare tappo, si snoda in lunghezza, rendendosi, di fatto, meno pericolosa. Tra tutto, il Japan Town è il punto che meriterebbe di essere organizzato meglio perché costringe, per sua conformazione, il visitatore ad incanalarsi in una specie di processione della morte a passo da funerale talmente ingolfata che a tratti rende impossibile persino vedere gli stessi banchi! In definitiva però, non posso dire che il bilancio di questa fiera sia stato più che positivo. Sono tornata a casa felice, con lo zaino pieno e con il portafoglio leggero!



NOTE:

[1] Io e la Dolce Metà ci adiamo in macchina. Arrivando presto (il che vuol dire partire in nottata da Torino!) si trova parcheggio nei vicolini o nei parcheggi a pagamento vicino alle mura (6,00 € per tutta la giornata), per cui non posso lamentarmi. Però abbiamo visto la coda spaventosa per la stazione (e quella sì che è da urlo!) e l'altrettanto spaventosa coda per i "parcheggi con navetta"!



author

SCRITTO DA: Acalia Fenders

Sono una blogger di Torino che si occupa di fumetti e animazione dal 2010. I mei interessi spaziano dai classici fumetti (di cui ha una considerevole collezione) ai telefilm, dai film ai cartoni animati (anime e non!). Amo il Giappone e ho una sconsiderata e inarrestabile passione per Batman.





40 commenti :

  1. è dà un pò che salto la fiera perchè odio le persone, non ho nessuno con cui andare e ci andrei sostanzialmente solo per fare cosplay o conoscere dal vivo gente online. magari l'anno prossimo se riesco a cucirmi qualcosa! riguardo agli escile ed eventuali: non ha senso rovinarsi il fegato per individui del genere. tanto io per quel che mi riguarda faccio quello che voglio, sono loro che si limitano mentalmente seguendo la massa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. So di essere molto fortunata ad avere una persona che viene sempre con me alle fiere (la mia Dolce Metà). Sono andata da sola ad un paio ed era stato molto più noioso ^^

      Sugli #Esclie e compagnia cantante: certo, hai ragione, ma mi dà comunque fastidio essere offesa in quanto essere umano appartenente ad un genere.Più si fa finta di nulla e più questi idioti si sentiranno in diritto di offendere.

      Elimina
  2. Mi piacerebbe molto tornarci..soprattutto ora che sembra organizzata meglio.

    La roba dei negozietti la notai anche quando sono venuta io.. avevo incontrato almeno 3 negozi "affittati" e dato che non richiedevano biglietto di ingresso, erano stramegacolmi.

    Il tizio dei croccantini non si commenta, si vede che è un xxxxxxxx anche senza avere addosso la scatola.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'organizzazione è decisamente migliorata, su questo non c'è dubbio. Alcune cosine sono ancora da limare ma preferisco soffermarmi sugli aspetti positivi :D

      Quest'anno ce n'erano una valanga! Parrucchieri, agenti immobiliari, chiunque aveva affittato il negozietto per farci un temporary shop! Uno aveva un cartello di ricerca personale per Lucca 2016 XD

      Il tizio dei croccantini dovrebbe solo vergognarsi! Non ho veramente più parole su questi idioti!

      Elimina
  3. Quest'anno ci sono stato anch'io!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quest'anno è stata una gran bella edizione :D

      Elimina
  4. Mi hanno parlato molto bene della fiera di quest'anno.
    Dopo quest'anno, che avevo anche un bel po di soldi dopo la vendita delle Magic, ci metto ufficialmente una pietra sopra...
    Ogni anno esce un'impiccio che mi costringe a non andare.
    Ehhhh forse per questo periodo è destino. Oh forse devo iniziare a pensarci da oggi...
    Pazienza. Un giorno arriverà Lucca anche per me ahaha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace che ti sia andata sempre buca. Lucca è una bella fiera. Non è perfetta ma è davvero particolare, rispetto alle altre ^^
      Spero che prima o poi arriverà anche la volta buona :D

      Io di solito mi organizzo abbastanza all'ultimo, ma devo dire che andandoci in macchina è più facile (ossia la notte dormo poi a svariati km di distanza) ^^

      Elimina
  5. Però anche il tizio ha diritto di vestirsi come gli pare e la gente ha diritto di prenderlo in giro con un nuovo cosplay!! XD

    Lucca...ci andai nel 2007 e mi è bastato.
    Geniali i negozietti... come arginare l'affitto degli stand ;)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha diritto di vestirsi come gli pare a meno che non offenda qualcun'altro. Quel cartone è palesemente offensivo. Come i neri hanno diritto di offendersi per le blackface e gli omosessuali per le battute omofobe, come donna mi sento offesa da una schifezza del genere. E no, quel tizio non ha diritto di offendere :D

      A me Lucca continua a piacere un sacco, la sua atmosfera è unica :D

      I negozietti sono davvero dei furbastri! Quest'anno ce n'era una valanga XD

      Elimina
  6. Sono contenta che sia migliorata e che tu sia riuscita a farti un bel giro!
    Peccato non essere riuscita ad andare, ma visto che mi è appena esploso un tubo in bagno sono all'improvviso contenta di aver risparmiato quei soldi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La vivibilità della fiera è molto migliorata (ma bisogna arrivarci preparati, che aspettano giorni di scarpinate impegnative) :D
      Mi spiace per la fiera e mi spiace, soprattutto, per il bagno ç__ç

      Elimina
  7. Il tizio con "croccantini per cagne" spero abbia ricevuto insulti live a Lucca...certa gente non dovrebbe neanche nascere a mio avviso O_O
    Gli italiani devono sempre farsi riconoscere, tra #escile e via dicendo...complimenti davvero a questo nostro popolo ç_ç

    Se non sbaglio UGH sono 3 volumi in tutto. Esiste anche la versione di 2 volumi, ma avevo capito che la MX portava quella in 3. Cmq te ne accorgi se ha 250 pagine è quella da 2, altrimenti è da 3.

    "Ikigami" l'avevo comprato ma poi rivenduto. Carino e originale all'inizio, poi ripetitivo e infine un finale che non mi era piaciuto per nulla.

    Sono contentissima che hai trovato il volume 1 di "NY Komachi", non sarà il miglior manga della Yamato ma è pur sempre un'opera carina.

    PS: mi pare giusto comprare anche nella propria fumetteria di fiducia, specie se si hanno degli sconti. Voglio dire, durante Lucca le fumetterie perdono tantissimo, perchè tutti vogliono "tutto e subito" a discapito appunto delle fumetterie a cui questi titoli arriveranno dopo che so, 1 o 2 settimane.

    PPS: per la Renbooks ho perso le speranze, professionalità ZERO , poracciate del tipo presentare Aoi Hana 2 senza la sovra copertina e poi "te la spediamo a casa"....U_U

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di insulti ne ha ricevuti a pacchi! Il problema sono gli idioti che hanno riso e che non riescono proprio a capire perché è sbagliato.
      Ormai stiamo vivendo una deriva sessista impressionante. Spero che nel resto del mondo siano più avanti, perché qui se andiamo ancora un po' indietro ci troviamo nelle caverne!

      In effetti, ora che ci faccio caso UHG sono tre volumi, sulla cover non avevo visto il numeretto e pensavo fosse uno XD

      Su Ikigami, scriverò una recensione appena riuscirò a leggerlo per intero :D

      PS: Specialmente delle serie in corso (tipo One Piece, per fare un esempio) non comprerei mai l'ultimo volume in fiera. Posso capire che le case editrici cerchino di fare cassa con qualche volume unico o mini-serie (specie se con cover variant) ma non quando anticipano l'uscita dell'ultimo atteso tomo di questa o quella serie!

      PPS: Un po' anche io. Mi dispiace ma sono stufa.

      Elimina
  8. Ottimo resoconto! :)
    Io come sai non sono riuscita ad andarci quest'anno, sia perché ci sono già stata 4 volte negli anni passati sia perché per me che sono una pendolare estrema (devo prendere l'aereo e il b&b) è una spesa considerevole >_< per non parlare delle file per treni e navette @.@
    sono molto contenta (e ammetto che rosico anche xD) per tutti gli stand fumettosi e le fumetterie momentanee! I tuoi acquisti sono molto interessanti ;)
    Sono contenta anche per il fatto che gli annunci, personalmente, non mi interessano tantissimo e quindi la mia wishlist è abbastanza contenuta xD mi incuriosiscono solo requiem for the rose king e un bl in due volumi che sembra simpatico, ma potrebbe anche rivelarsi un'immensa boiata...^^"
    One punch Man è piuttosto amato e il nome del disegnatore sicuramente ha attirato la mia attenzione, ma per me queste serie lunghe sono off-limits al momento ;_;

    Il tipo vestito da scatola è veramente disgustoso. Sinceramente questa "moda" del cavolo di #escile e compagnia è rivoltante e mi dispiace che purtroppo sia arrivata anche in fiere come Lucca che, da quel che io ricordo, nelle edizioni precedenti si é sempre salvata da certi soggettoni e le mode più in voga erano sempre innocue (magari fastidiose per altri motivi, ma almeno non offensive).
    Spero davvero che se lo sbranino le lupe. Ma quelle vere! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ps: per sorairo hai visto se si può recuperare dal loro shop online? In genere le spedizioni non le fanno pagare...io ho ordinato da lí il primo l'anno scorso e non ho avuto problemi, anche se so che poi altri li hanno avuti...quindi magari sono stata fortunata io ^^"

      Elimina
    2. Grazie!
      Noi siamo "pendolari a metà" partendo presto la mattina arriviamo in fiera all'orario di apertura ma ci sciroppiamo comunque quelle simpatiche quattro ore di macchina ^^

      Spero che il trend positivo sui fumetti continui, è bello andare ad una fiera del fumetto e effettivamente scartabellare negli scaffali e negli scatoloni :D
      Un po' sono contenta anche io per gli annunci, ho una marea di serie in progress e aggiungerne di nuove sta diventando economicamente impegnativo XD
      Però One Punch Man lo stavo aspettando, per cui sono felice che sia stato finalmente annunciato :D

      Il tizio vestito da scatola meriterebbe di essere umiliato come lui cerca di umiliare le altre persone. Forse a quel punto si renderebbe conto del livello di deficienza cronica che ha raggiunto! Nelle edizioni precedenti non ricordo nulla di così violento e offensivo!

      PS: Proprio perché ho letto feedback negativi sul loro shop online che mi passa la voglia di fare delle prenotazioni ç__ç

      Elimina
  9. Anche noi siamo andati al Family Palace quest'anno solo perché l'anno scorso ci avevano raccontato dell'esposizione dei Lego... e il galeone dei pirati mi ha fatto venire tantissima voglia di riprendere i miei mattoncini! :D

    Comunque anche noi macchina, nonostante l'ingorgo in uscita. Ogni anno sono un po' più furbo e studio meglio la strada. Sono venuto in treno due volte ma la ressa sul vagone e quella per l'accesso ai binari (soprattutto il sabato) erano qualcosa di disumano...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Al family Palace quasi tutte le bancarelle sono per un pubblico giovanissimo, ma quell'esposizione di Lego era davvero impressionante. Attento! La mia Dolce Metà è ricaduto nel tunnel dei Lego e adesso si sta riempiendo di set a tema supereoi ;-P

      In treno mi passa la voglia solo a vedere le foto della stazione XD
      In macchina è abbastanza affrontabile. In città c'è casino (specie al mattino e alla sera) ma con un briciolo di accortezza (cioè arrivare presto e andar via tardi) è tutto molto fattibili :D

      Elimina
  10. Ciao, è da un pò che ti leggo e finalmente ho preso il coraggio per scriverti! Adoro i tuoi post ed abbiamo gusti fumettari molto simili, per cui ti leggo sempre volentieri :)

    Io vado a Lucca Comics da una decina di anni, ma abito a 20 minuti di macchina quindi ho poche difficoltà a raggiungere la ridente cittadina xD
    Rispetto agli altri anni ho finalmente trovato il festival PERFETTO e soprattutto VIVIBILE! Secondo me hanno aiutato il prezzo diversificato per giorni dei biglietti e gli stand più sparpagliati nel centro storico, infatti per le strade non c'erano ingorghi e calche di persone, e soprattutto non era pericoloso girare per le mura (l'anno scorso una ragazza cadde di sotto rompendosi il bacino, e un sacco di persone si "arrampicarono" sulle mura per evitare le file disumane).
    Concordo con l'assortimento dei fumetti e la divisione delle "aree tematiche" della fiera migliore, così la visita si riesce ad organizzarla per tema e pertinenza (ad esempio, io ho fatto 3 giorni quindi ho visitato tutto, ma il mio ragazzo uno solo e quindi abbiamo fatto japan town, games e mura dato che non è interessato ai fumetti ma solo ai gadget).
    La japan town condivido che debba essere organizzata meglio, già il giovedi mattina alle 11 c'erano le code per vedere gli stand!!! Ma perchè li hanno fatti così piccoli e stretti?!?! Proprio non capisco!
    Poi vabbè l'area street food non so se l'hai vista ma era veramente carina, delusione invece per la stanza delle armature di Iron Man.
    Speriamo che il 2016 sia organizzato altrettanto meglio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e benvenuta!
      Grazie mille :D

      Pensa che quest'anno ho preso l'albergo a 20 min di distanza dalla fiera. In macchina è comodissimo :D

      Quest'anno finalmente l'organizzazione è stata molto migliorata e la fiera è stata proprio più ariosa. Ho letto l'anno scorso di quell'incidente (e ho visto le foto della gente arrampicata) e non oso immaginare la bolgia sovrumana che dev'esserci stata! °__°

      Su una fiera piccola mescolare i banchi è una buona tecnica per far sembrare il tutto molto più grande e ricco, ma con una fiera così grande è solo deleterio per il visitatore che rischia di perdersi qualcosa di interessante e al contempo sciropparsi pacchi di bancarelle inutili. Le zone tematiche sono d'obbligo :D
      Sul Japan Town, invece, spero che il prossimo anno facciano tesoro dell'esperienza e lo rendano meno claustrofobico ^^

      Sullo street food temo di essermi persa qualcosa (tipo il banchetto dell'okonomiyaki! ç__ç), mi rifarò la prossima volta ^^

      Elimina
    2. Gli okonomiyaki sono stati la mia tappa fissa ogni giorno ^^ Erano davvero buoni anche se cari (6 euro l'uno), e poi era proprio carina l'area attrezzata col cibo.
      Se ti consola io non ho visto i Lego perchè non sapevo che erano al Family Palace T_T il bello è che ci sono pure entrata per dare un'occhiata ma sono andata via quasi subito! Che pacco!

      Facciamo una petizione online per far migliorare il Japan Palace xD

      Elimina
    3. I Lego erano al piano di sopra del Family, se non sapevi che c'erano non li vedevi neppure per sbaglio ç__ç

      Non so perché il Japan (Town o Palace che sia) ha sempre dei problemi di strettezza dei passaggi. Magari se non lo mettessero sempre in chiostri o cortili sarebbe meglio XD

      Elimina
  11. Ero domenica ^^ ed ho pure partecipato alla coda spaventosa in stazione D: quello è stato il delirio peggiore, ho fatto più fila là che agli stand.
    La qualità dei fumetti è aumentata molto quest'anno e ne sono stata felicissima, c'erano davvero molte occasioni e grande scelta, almeno li hanno separati bene dai gadget senza avere un'accozzaglia di tutt'uno. Purtroppo il padiglione di Star Wars l'ho saltato, se non meritava meglio così, ma per curiosità cosa c'era?
    Concordo con gli annunci, sono stati tutti decisamente scarni, io mi aspettavo qualche bella "bomba" e invece c'è stato giusto qualche titoletto (io poi che scrivo di shoujo davvero poco niente).

    Mi aspettavo di trovare qualche demente con #escile e altre mode varie, quindi più di tanto non mi sono sorpresa di quell'elemento che girava per la fiera. Ci sarà sempre gente del genere che deve mettersi in mostra rovinando il vero spirito di questo genere di manifestazione =.=

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La coda della stazione l'ho vista per un minuto passandoci davanti e mi fa fatto venir male! >__<

      Il padiglione Star Wars non meritava la coda per nulla. In pratica c'era in esposizione il merchandising del nuovo film (Lego e action figure) e uno store super-ultra-affollato che te li rivendeva. In più c'erano un paio di statue dei nuovi personaggi, ma una cosa da museo delle cere XD

      Io spero che quella gente si estingua prima o poi, ma vedo invece che il sessismo e la misoginia è ben fomentata in rete da una manica di odiatori delle donne. E questo è davvero triste! per esempio, il ragazzo vestito da Ursulo che ho fotografato (vedi sopra) indossa un bel cosplay. Una cosplayer discinta è "una cagna". Perché? Perché questa differenza? Perché non si può semplicemente rispettare il prossimo in quanto essere umano?

      Elimina
    2. Guarda, il massimo rispetto per aver denunciato quella cosa di quel cretino colossale con la scatola di croccantini! Ne avevo sentito parlare altrove, e sono contento che ne abbia parlato anche tu. Ma l'hai visto di persona? Se sì, gli hai dato una mazzata in testa?
      Ma questo qua buttarlo fuori dalla fiera no? Cioè, la violenza psicologica (e anche l'istigazione alla violenza implicita) è permessa?
      Mi amareggia che in una fiera che dovrebbe rappresentare una boccata d'aria fresca nella società, in cui non c'è più discriminazione o pregiudizio (verso le cose per bambini, per esempio), dobbiamo tornare alle solite schifezze nostrane.
      Tipo i cinepanettoni con gli youtuber come attori.

      Elimina
    3. Trovo che gli idioti meritino massima copertura. Uno che indossa quella robaccia non deve passare indisturbato (e pensa che ho visto una pagina dove è stato definito "cyber bullismo" il fatto che il mononeuronico sia stato insultato. Cioè, secondo queste menti illuminate, lui può insultare liberamente l'intero genere femminile ma nessuno può poi giudicarlo per l'idiota colossale che è? L'importante è essere convinti! >__<).
      A quanto pare la violenza psicologica è permessa se le vittime sono donne. Se ci fosse stato una scritta omofoba o razzista l'avrebbero allontanato ma con il sessismo il sistema è sempre molto più tollerante!

      Credo, comunque, che quel soggettone non fosse un appassionato, ma che fosse proprio solo un pirla andato in fiera appositamente per dar fastidio.

      Elimina
    4. Sono proprio i deficienti come lui che rovinano le fiere!
      Secondo me una cosa simile ma omofoba (magari non apertamente) l'avrebbero anche lasciata passare, di certo non razzista!
      Almeno quello...
      Visto quello che si sente ancora in televisione, anche da importanti personaggi pubblici, non sono sicuro dell'omofobia...

      Elimina
    5. Sul fianco della scatola c'è scritto (si intravvede ingrandendo la foto): "Modo d'uso: quando la cagna abbaia agitare la confezione per attirarne l'attenzione, poi prendere una manciata del prodotto e tirarglieli addosso forte, forte. Deve fare male. Alle cagne piace il male." Secondo me una scritta che inneggia alla violenza contro gli omosessuali di questo tipo non sarebbe mai passata!
      Nei confronti degli gay c'è comunque una sorta di politically correct imprescindibile. Nei confronti delle donne no. Purtroppo.

      Anzi, se osi ancora dire che ti sei offesa ti rispondono "ma fattela una risata"!

      Elimina
    6. In effetti non credo che una scritta analoga contro gli omosessuali l'avrebbero ammessa... ma non avrei nemmeno detto che sarebbe stata accettabile una roba del genere contro le donne! Più che alle donne penso che sia accettabile verso le 'cagne' (non che la cosa sia meno problematica così, intendo).
      Qui siamo oltre la violenza psicologica (che già sarebbe gravissimo), anche quella fisica!?
      Il 'ma fattela una risata' non lo sopporto più, giuro. Non si può mai argomentare contro nulla che ti sbattono sempre il 'ma fattela una risata'.

      Elimina
    7. L'"ironia" (e soprattutto il black humor) è il metodo 2.0 per essere stronzi e non accettare le critiche.

      In realtà io contesto anche l'accezione della divisione dell'universo femminile in "sante" e "puttane" (o, come va di moda adesso "cagne"). Come una si veste (e come si comporta sessualmente) sono affari suoi e solo suoi e questo non ne determina la sua bontà come essere umano. Quindi, per me, una cosa del genere è offensiva per l'intero genere femminile perché lo etichetta e assegna un valore ad una persona in base a come appare. Sempre sul fianco della scatola c'è scritto: "Ingredienti: troiaggine, bimbaminkia (hipster 30%, truzza 27%, tutte le altre mode del cazzo 43%), IDIZIA: 50% del prodotto, trucco a volontà, Push-up o a volte carta igienica, Duck Face, minigonna da cagotto col freddo, bla bla bla ..." (ho copiato anche gli errori, erano così in originale). Questa ameba si è arrogato il diritto di decidere chi è una donna non meritevole, di etichettarla e di incitare alla violenza su di lei. Sono basita come donna e come essere umano °__°

      Elimina
    8. Che poi è sempre bello ricordare quanto sia facile dare della "troia" a una donna, quando uomini che si comportano nello stesso modo (o vorrebbero avere le basi per farlo) o pure peggio sono solo, al massimo, considerati "don giovanni", gente simpatica e totalmente non nociva. Vedo che la gente ha sempre una visione molto OGGETTIVA dei fatti e dei concetti...

      Elimina
    9. @Acalia Fenders @iyanceres
      Mi rendo conto che dal mio ultimo commento sembrava che anch'io facessi distinzione tra 'sante' e 'cagne', ma non intendevo affatto. Scusa.
      Sono d'accordo con te, una donna può fare quello che le pare con la sua vita sessuale, io non posso arrogarmi il diritto di giudicare un'altra persona da questo punto di vista - da altri punti di vista, come la tolleranza verso la libertà sessuale delle donne, magari sì!

      E poi è vero che per gli uomini è diverso: mi aveva rattristato stratanto una foto di un bambino di nemmeno un anno con una maglietta o una bavaglia con sopra scritto 'PADRI STATE ATTENTI ALLE FIGLIE: FUTURO SCIUPAFEMMINE'.
      No, sul serio, mi viene da piangere per quel bambino e il terribile ambiente in cui vivrà.
      Ma magari a persone come Costanza Miriano (quella che fa picchiare i figli maschi e li costringe a portarsi addietro pistole giocattolo)) e compagnia potrà sembrare solo una simpatica battuta...

      Elimina
    10. Non ti preoccupare (anzi, scusa tu per il ritardo che ci ho messo a risponderti, ma ultimamente il mio tempo scarseggia). So che sei una persona intelligente ma non volevo rischiare che qualcuno fraintendesse il succo del discorso leggendolo ^^

      Le magliette per bambini sessiste sono una delle cose più tristi sul mercato. E sono anche una di quelle cose che testimoniano quanto sia fragile il concetto di "virilità" se è necessario rimarcarlo in questo modo anche su un bimbo! >__<

      Elimina
    11. Hai fatto bene a specificare, per come l'avevo posta io il mio punto di vista era un po' ambiguo... E non è una cosa per cui ci si può permettere di lasciare ambiguità!

      Di magliette per bambini sessiste ce n'erano anche di peggiori, che però non ricordo. Se ti interessa, trovi molti di questi esempi sul blog 'Un altro genere di comunicazione'.
      Tutte queste disquisizioni su virilità e femminilità proprio non le capisco: se credo che sentirsi uomo e sentirsi donna siano cose ben diverse (se no non esisterebbero le persone transgender), penso che non si possa liquidare la cosa con robe tipo 'gli uomini sono più matematici, le donne più sensibili', e altra roba alla John Gray. E' davvero un peccato che ancora adesso hobby e professioni siano divise in robe 'da maschio' e 'da femmina'.
      Se qualcuno mi dimostra che uscire dai ruoli di genere è dannoso, allora prometto che brucerò i miei aghi e uncinetti xD

      Elimina
  12. Io sono venuta venerdì pomeriggio con le mie amiche e domenica con mamma e mi sono divertita solo che venerdì sono rimasta tutto il tempo in zona games perché invece di approfittare subito della poca coda la mia amica voleva prima salutare uno ai giochi riuniti e continuava a cercarlo a caso anche se avevo detto subito che era nel games... (-_-') alla fine dopo due ore ha chiesto ad uno a caso che c'era già stato e le ha risposto la stessa identica cosa e solo allora si è decisa ad andare al games T-T siamo uscite che era già buio e per il resto non volevano andare dove dicevo io e siamo rimaste lì dove era pieno di gente... Almeno sono riuscita ad entrare e ho preso l'orologio di FMA. Domenica volevo fotografare la famoglia Addams ma c'era troppa gente... Ci manca solo che eri lì! Domenica con quella folla per non sbattere la falce(ero Maka) in faccia alla gente l'ho tenuta sollevata tutto il tempo e mi facevano così male i piedi che mi sono messa a saltare XD non ho preso altro perché con il cosplay avevo finito i risparmi (tranne i pochi che mi sono tenuta per prendere i fumetti a casa con calma) e sono rimasta a fissare da lontano Kingdom Hearts che pensavo di non trovare molto facilmente e che volevo recuperare tra i giochi da provare per la mia cara vecchia ps2 :'( Per il resto tutto bene e ho pure fatto una foto in versione Praise the Suuun!!!! \[T]/ Forse l'hai visto in giro è quel cavaliere con il sole sulla pancia, Domenica ne ho visti quattro. C'era uno stand dove vendevano le spade *-* Se l'anno prossimo riesce a venira anche papà ha detto che ne prende una per allenarsi e me la fa provare ^-^ Lo so che uso tante faccine ma sono simpatiche e mi sembra che rendano di più il tono di voce. Per il tizio vestito da scatola da croccantini è proprio scemo... Se ci fosse stata un'altra scritta non offensiva sarebbe stata un'idea simpatica ma così è proprio offensivo. Quello che intendo è che un costume tipo appunto da scatola può essere simpatico ma solo da scatola (ad esempio per me sono dei miti tre tizi che a carnevale si erano travestiti uno da cacca e gli altri due da mosca XD)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Domenica sono rimasta solo poco davanti alla Famiglia Addams e poi mi sono allontanata mentre loro erano circondati da orde di fotografi. Non credo che abbiamo avuto lo stesso tempismo (insomma, saranno stati in fiera tutto il giorno XD) ma sarebbe stato un bel paradosso XD

      Venerdì, in ogni caso, sarà stato più semplice girare, visto che c'era meno gente (tipo tutti quelli bloccati a scuola o in ufficio - come me!) ^^

      PS: Per le faccine, non ti preoccupare, anzi, è corretto e lecito usarle nei commenti per far capire il tono in cui è stato scritto :D

      Elimina
  13. Sono daccordo sul fatto che la Japan Town sia da rivedere, ma dati i grandi progressi fatti dall'edizione precedente mi sento ottimista!
    Sono meno positiva riguardo l'idiozia di certe persone: temo che certi cretini ormai non sentano ragioni... e poi siamo noi quelle con la coscienza sporca se ce la prendiamo... Senza parole!

    Ottimo post! Io ci ho messo una settimana a sfornare il mio e nonostante tutto, al solito, temo di non essere stata diretta e efficiente come te! XD :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io! La cosa bella è che finalmente hanno cominciato a pensare seriamente ai problemi organizzativi :D

      Pensa che le pagine che hanno pubblicato le foto dell'idiota sono state minacciate e segnalate un po' ovunque. Ho coperto la faccia per non incorrere in problemi, ma mi sembra davvero opportunista mettere alla berlina le donne e poi non sopportare la gogna mediatica che giustamente ha subito. Pensa che l'idiota super coerente nel suo profilo ha delle foto in tanga >__<

      Elimina
    2. Non ho parole! U.U Veramente vergognoso e non sei (per fortuna) la prima che sento commentare male tanta stupidità!

      Elimina

Un commento è sempre molto gradito!

Se non ha voglia di loggarti, ricordati che con l'opzione Nome/Url puoi mettere un semplice nick di fantasia (la Url non è obbligatoria), così nelle risposte non verrai confuso con altri Anonimi.