lunedì 16 novembre 2015

18

Sacro\Profano - Una relazione dall'Inferno al Paradiso

La cover del primo volume
Sacro/Profano è una serie a fumetti disegnata e sceneggiata da Mirka "Mirkand" Andolfo a partire dal novembre 2012 e raccolta in tre volumi (inferno, Purgatorio e Paradiso) cartonati (12,00€, carta patinata a colori) dall'anno successivo dalla Dentiblù. Durante l'appena scorso Lucca Comics è stato pubblicato l'ultimo volume e ne ho approfittato per recuperare l'intera serie, che in parte avevo già seguito sui social network. All'estero è serializzato in Francia sulla rivista Lanfust mag (della Soleil), in Belgio dalla Dark Dragon Books ed è comparso su un numero di Heavy Metal (USA). NOTA: Attenzione, nonostante lo stile un po' puccioso del disegno e il piuttosto scanzonato, si parla apertamente di sesso (anche se non ci sono scene apertamente esplicite) per cui è una serie per adulti. O perlomeno per bambini grandi.

La forza di Angelina
In un mondo abitato da angeli e diavoli (che di angelico e demoniaco hanno solo l'aspetto), il giovane satanasso arrapato Damiano è la voce solista di una band piuttosto sfigata, gli Scassapalle. Una sera, ad un concerto, conosce una bellissima angioletta di nome Angelina e, colpito dalle sue generose forme, con gli ormoni che fanno la ola, la invita ad uscire, convinto di potersela portare a letto in men che non si dica. Purtroppo (per lui), Angelina è un osso più duro di quello che sembra e, pur essendo una strafigona circondata da amiche piuttosto disinibite, è anche una ingenuissima fanciulla super convinta a non concedersi a nessuno prima del matrimonio. Damiano, però, non molla, e tra i due cominciano una lunga frequentazione da fidanzati platonici.

La prima tavola mai creata
Tutta la storia di Sacro\Profano verte quindi intorno al rapporto di coppia tra un uomo e una donna mal assortiti, e mette in scena uno slice of life leggermente fantasy dal forte retrogusto comico, che porterà il lettore a leggere le surreali (ma forse nemmeno troppo improbabili) avventure sentimentali dei due piccioncini. Lo scontato risultato è una serie di situazioni imbarazzanti per entrambi (anche se Angelina manco se ne accorge, spesso e volentieri), che condannano Damiano ad un lungo Inferno di astinenza (il primo volume), per poi tramutarsi nel Purgatorio del secondo tomo (in cui il sesso non è più il problema principale, ma viene soppiantato da svariati casini famigliari altrettanto potenzialmente imbarazzanti) e per poi sfociare infine nel personale Paradiso (il terzo volume) di entrambi i protagonisti, in cui i due innamorati prendono atto di essere ormai adulti e decidono di costruirsi insieme una famiglia.
Gli Scassapalle in concerto
I protagonisti e diversi dei personaggi secondari (come Giuda, un membro della band, la madre di Angelina e gli impagabili genitori di Damiano) sono ben delineati e, pur essendo presentati in modo molto stereotipato (l'arrapato, l'amico grasso, la verginella, ...), riescono poi a ritagliarsi una loro psicologia più definita e approfondita. In particolar modo ho apprezzato la figura di Damiano che, pur essendo inizialmente un concentrato di stereotipi sulla figura del classico sfigato con manie onanistiche che cerca di inzuppare il biscottino con una strappona andando clamorosamente in bianco, riesce pian piano a diventare molto di più, mostrando un carattere gentile e delicato, che lo porta a prendersi cura della sua angioletta. Angelina, d'altro canto, non è solo una bella oca. Pur essendo fighissima e non brillando di intelligenza, infatti, è una ragazza indipendente, lavoratrice, piuttosto carismatica ed estremamente decisa nelle sue idee. Ho molto apprezzato anche il ritratto che viene fatto del rapporto dei coniugi nella famiglia. Non vedere quegli orribili siparietti uomo vs donna per amor di commedia che tanto piacciono alla televisione italiana è stato un vero sollievo.

Un sexy (?) Damiano
La struttura della trama  è composta in modo puramente episodica (tavole di una pagina che raccontano una storiella tra i due innamorati), unite ad alcuni scorci più ampi della vita di Damiano e Angelina. Il disegno è caratterizzato da forme morbide (morbidissime, direi, quando si parla di Angelina - un po' più affilate per il naso di Damiano), dal gusto disenyiano, colori pastello e un character design che rende i personaggi perfettamente distinguibili. Su questo vorrei aggiungere una piccola nota. I personaggi sono riconoscibili non sono per le capigliature, ma proprio per la conformazione fisica e il loro modo di muoversi sulla tavola. A coronare il tutto c'è la cura con cui sono stati confezionati i backgroung delle scene, sempre ricchi e tridimensionali.

La creazione di una vignetta
Sacro\Profano è un'opera che ho conosciuto inizialmente tramite la pagina Facebook creata dall'autrice Mirka Andolfo (andatela a vedere, è piena di disegni, illustrazioni e un sacco di materiale a tema!) e che, pian piano, tavola dopo tavola ha saputo farsi amare. Certo, l'autrice si è dimostrata una volpona del marketing ingolosendo i lettori con quasi tutte le tavole di Inferno, per poi diradare la pubblicazione su Purgatorio e non mostrando quasi nulla di Paradiso (ma tanto ormai aveva già una certa cerchia di gente che la seguiva), e devo dire che anche con me questa strategia ha colpito nel segno. Non credo avrei comprato i cartonati della serie se prima non mi fossi affezionata ai due protagonisti e se non fossi stata curiosa di sapere come stava andando la loro simpatica storia d'amore. Sacro\Profano è una serie divertente, umoristica, che inizialmente gioca con gli stereotipi sui personaggi dello sfigato e della strappona ingenua e innamorata ma che poi riesce abilmente a superarli e a creare dei personaggi completi e moderni. In definitiva consiglio a tutti quanti di farsi un giro sulla pagina di Mirka Andolfo (tanto non costa nulla) e, se il prodotto piace, di farci su un pensierino. La serie è completa con i tre volumi attualmente pubblicati.



author

SCRITTO DA: Acalia Fenders

Sono una blogger di Torino che si occupa di fumetti e animazione dal 2010. I mei interessi spaziano dai classici fumetti (di cui ha una considerevole collezione) ai telefilm, dai film ai cartoni animati (anime e non!). Amo il Giappone e ho una sconsiderata e inarrestabile passione per Batman.





18 commenti :

  1. L'avevo sfogliato in fumetteria tempo fa attirata dal tratto disneyano, e mi aveva molto attirato. Ho deciso comunque di aspettare che uscisse la serie completa per decidere se comprarlo, ma a questo punto direi che potrebbe essere un'ottimo regalo da chiedere a Babbo Natale :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io avevo fatto lo stesso ragionamento e quando l'ho visto a Lucca l'ho preso :D
      Tra l'altro, mi piace molto prendere i volumi delle serie che mi sono piaciute su Internet, temo sempre che un giorno spariscano dalla rete XD

      Elimina
  2. Bella scoperta questo blog!
    Settimana prossima sarò in Italia qualche giorno e corro in fumetteria!
    saluti dalla Tedeschia!


    RispondiElimina
  3. Inizialmente ero molto scettico sul fumetto di Mirka Andolfo.
    Inizialmente mi sembravano storielle troppo banali, inoltre ero molto critico sul disegno: che mi ricordava troppo quello di Barbucci.
    Poi con il passare del tempo ho cambiato idea. Tra i fumetti nati sull'online, "Sacro e Profano" è uno dei meglio. Brava Mirka!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà all'inizio temevo che si finisse nel solito trito circolo vizioso della coppia litigarella alla "Sandra e Raimondo" ma, pian piano, trovo che siano saltati fuori diversi spunti parecchio interessanti :D

      Elimina
  4. Ne sento sempre parlare ma non mi sono ancora decisa.. non so se sia il mio genere perchè non corro molto dietro alla roba umoristica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se hai voglia dai un'occhiata alla sua pagina su Facebook, si capisce abbastanza bene su che toni va a parare :D
      Poi, se non è il tuo genere, niente da dire ^^

      Elimina
  5. Baccante Anonima16 novembre 2015 18:16

    Sembra simpatica questa serie! Apprezzo soprattutto il fatto che ci si metta a giocare con gli stereotipi, e che venga descritta quella che sembraauna relazione divertente e normalissima.
    Le situazioni viste in vignetta, però, sinceramente non sembrano brillare troppo per originalità... per quanto divertenti, penso si sarebbe potuto fare qualcosa di più brillante di doppi sensi a sfondo sessuale.
    Un lato decisamente positivo, invece, è il fatto che la relazione angelo/demone non sia trattata come un amore impossibile e peccaminoso ( che poi, leggere o scrivere di una relazione come qualcosa di 'peccaminoso ' mi pare denunci già in partenza un certo bigottismo di fondo), ma come una qualsiasi relazione. All'inizio mi sono anche chiesta il perché degli angeli e dei demoni, se come hai detto tu sono tali solo di nome. Poi mi sono resa conto che probabilmente si intendeva parodiare quanto ho detto sopra!
    In conclusione, direi che la vedo come una serie carina, anche se non troppo originale o impegnativa.
    P.S. Grazie per il suggerimento sul Nome/ URL! Adesso devo solo capire cosa sia l' URL ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo dire che ho dovuto prendere tutte delle primissime vignette per evitare di fare dello spoiler indesiderato. In ogni caso, sulla pagina di Facebook del progetto ce ne sono altre :D

      Infatti, gli angeli e i demoni sono solo tali di facciata e si aggirano nella storia diversi personaggi che sono ibridi (come il terzo componente degli Scassapalle con Damiano e Giuda), per cui i due protagonisti non stanno infrangendo alcun tabù mettendosi insieme ma, anzi, è una cosa considerata normalissima. Quando qualcuno cerca di dissuadere Angelina dal mettersi seriamente con Damiano lo fa solo perché lui è uno spiantato ^^

      PS: Prego! L'URL è l'indirizzo di un sito, se ce l'hai puoi linkarlo :D

      Elimina
  6. a me piace tanto, più che le vignette in sè proprio per i personaggi.. e i vari dettagli comici nascosti nelle vignette!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La coppia Angelina-Damiano è splendida <3

      Elimina
  7. È un fumetto che ho apprezzato molto :) compravo ogni anno un nuovo volume al Lucca Comics, sono un po' triste che sia finito, mi sono affezionata molto ai personaggi (adoravo Giuda e Michela insieme XD) Penso che il punto forte di questo fumetto sia la comicità a sfondo sessuale che non cade mai nel volgare, e mentre le gag comiche si susseguono l'un l'altra, i personaggi maturano dando spazio anche a scene più profonde e serie. Insomma Mirka Andolfo ha fatto un attimo lavoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me la cosa più bella è il rapporto di coppia che va a creare. Un rapporto, pur con le esagerazioni dovute ai tempi comici, abbastanza realistico e molto carino :D

      PS: La coppia Giuda-Michela è una che ho molto amato anche io! Speravo sempre che ricomparissero :P

      Elimina
  8. Lo conosco solo di nome, forse non è il mio genere ma fa sempre piacere vedere italiani riuscire in quest'arte e in quella del... marketing^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è facile fare del buon marketing al giorno d'oggi, bisogna conoscere bene le piattaforme social e il pubblico :D

      Elimina
  9. Sapevo della webseries ma non ero molto informata sulla pubblicazione cartacea. Sembra una serie molto simpatica che sa giocarsi bene le sue carte :) essendo tre volumi è anche recuperabile...
    Molto simpatico il design di Damiano X'D
    sono contenta che molti ragazzi partiti dai social stiano avendo successo ^_^/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è una serie indimenticabile o un super capolavoro, ma ogni tanto è carino anche leggere qualcosa di più leggero e lieve. In più non devo dire che seguendo le storie dei personaggi on-line finisco per affezionarmi a loro e a recuperare il cartaceo :P

      Elimina

Un commento è sempre molto gradito!

Se non ha voglia di loggarti, ricordati che con l'opzione Nome/Url puoi mettere un semplice nick di fantasia (la Url non è obbligatoria), così nelle risposte non verrai confuso con altri Anonimi.