mercoledì 23 luglio 2014

1

Scrubs - Medici ai primi ferri - La vita è più divertente se ti fai i viaggi mentali!

La cover del DVD della seconda stagione
Scrubs - Medici ai primi ferri (Scrubs) è un serie televisiva americana composta da nove stagioni divise in due gruppi: le prime sette sono andate in onda sul canale americano NBC tra il 2001 e il 2008, mentre le restanti due tra il 2009 e il 2010 sul canale ABC. Prodotto da Bill Lawrence, in Italia questo telefilm è stato mandato in onda integralmente dall'emittente in chiaro MTV (qualche mese fa giravano ancora delle repliche) e dal canale satellitare FOX. Il titolo della serie è un gioco di parole che si può riferire contemporaneamente al camice indossato da medici e infermieri (in inglese "Scrub"), al fatto di lavarsi accuratamente le mani prima di operare un paziente e ad una persona insignificante o di poco conto (traducibile, quindi, con "principiante"). Scrubs ha ricevuto ben 17 nomination agli Emmy Awards ma ne ha vinti solo due, ha vinto per ben tre volte l'Humanitas Prize e Zach Braff (l'attore che interpreta il protagonista) è stato nominato per il Golden Globe per tre anni di fila (2005, 2006  e 2007) ma non ha mai vinto il premio.

Continua a leggere ...



lunedì 21 luglio 2014

11

Edgar e Allan Poe - Sulla tristezza di essere eternamente giovani

Edgar (dietro) e Allan (davanti) sulla
prima copertina dell'opera
Edgar e Allan Poe - Il clan dei Poe (ポーの一族 Pō no Ichizoku, letteralmente "La famiglia Poe") è un manga shōjo storico dai toni Dark che racconta le traversie di una famiglia di vampiri tra il 18th e il 20th secolo (i nomi di Edgar Portsnell e Allan Twilight e il cognome Poe sono un chiaro omaggio al celebre scrittore Edgar Allan Poe). La serie fu pubblicata dalla Shogakukan sulla rivista Betsucomi tra il 1972 e il 1979 e poi raccolta in una collezione di cinque volumi. Dalla serie sono stati tratti anche un radio drama, mandato in onda dalla NHK-FM, e sei Drama CD. In Italia è stato pubblicato solo nel 2011 dalla Ronin Manga (per cui, chi è interessato lo recuperi, prima che sparisca), che ha distribuito la versione bunko, composta da tre grossi volumi, in una delle sue classiche edizioni da fumetteria, con sovraccoperta ma senza tavole a colori. La carta è bianca e di buona qualità ma devo dire di aver trovato alcune pagine non tagliate correttamente nel terzo volume (ossia non erano tagliate proprio nella parte bassa e separarle non è stato divertente).
Continua a leggere ...



mercoledì 16 luglio 2014

14

Cross-Talk: Cambiamenti (2 di 5) - C'è qualcosa di sospetto

(se non leggi bene clicca qui)

Cosa starà tramando Bruce? 
Che fine avranno fatto i nostri eroi? 
E soprattutto, come hanno fatto a terminarsi la frase mentale a vicenda?
Lo sapremo nelle prossime puntate!

NOTA: Il computer era del kit di Evi Love per cui è rosa. A casa Wayne va moltissimo il rosa, da quando ho comprato quel kit!



Qui puoi trovare un post sui Biker Mice, qui uno su Batman: The Animated SeriesThe New Batman Adventures e Batman Beyond, ecco Batman:The Brave And The Bold e qui quello che ho scritto su One Piece e l'Attacco dei Giganti.


lunedì 14 luglio 2014

26

Megamind - La ricetta di un eroe

L'itterica locandina del film
Megamind è un film d'animazione del 2010, realizzato integralmente in 3D dalla DreamWorks Animation e distribuito dalla Paramount Pictures. Girato da Tom McGarth, il film non ha avuto un gran successo (è stato uno degli incassi minori al botteghino della compagni) e personalmente lo trovo un vero peccato perché l'ho trovato veramente adorabile (quanto invece ho trovato insignificanti o fin opinabili altri successi al box office, ma questo è un'altro discorso). Dal film sono anche stati tratti un videogioco, uscito per diverse piattaforme con titoli diversi (Megamind: Ultimate Showdown, Megamind: Mega Team Unite e Megamind: The Blue Defender), e alcuni comics. In allegato al DVD uscito nel 2011 è stato incluso un corto dal titolo Megamind: The Notton of Doom, ambientato dopo la storia narrata nel film.
Ma di cosa parla Megamind? Lo vediamo dopo il salto!

Continua a leggere ...



venerdì 11 luglio 2014

16

Webcomics 14 - Pocket Princesses

Visto che l'altra volta abbiamo parlato di piccoli supereroi DC alle prese con la vita scolastica di "normali" ottenni, questa volta andiamo a parlare di altri personaggi famosi in versione tascabile: le principesse Disney! Pocket Princesses, infatti, è una serie di vignette umoristiche pubblicata da Amy Mebbelson che narra la vita dei personaggi coronati (o quasi) della Disney alle prese con la loro vita di tutti i giorni, quando non hanno regni da salvare, matrigne malvage da cui fuggire o principi azzurri con lo sguardo da totano da conquistare.
Qui si trova la pagina facebook della serie e qui il blog della sua autrice!
Continua a leggere ...



mercoledì 9 luglio 2014

lunedì 7 luglio 2014

19

Teen Titans - When There's Trouble, Do You Know Who To Call?

Poster della serie
Teen Titans è un serie a cartoon basata sugli omonimi personaggi DC, prodotta per la Warner Bros. Animation da Bruce Timm, Glen Murakami e Linda Steiner ed è stato mandata in onda negli USA per cinque stagioni  su Cartoon Network a partire dal 2003. Dopo la chiusura della serie, per poi concludere il filone narrativo, è stato anche realizzato, nel 2006, un film (Teen Titans: Trouble in Tokyo) distribuito direttamente in home video. In Italia è andato in onda sempre su Cartoon Network (canale parte di Sky) e mi era capitato di vederne proprio qualche episodio in uno dei pochissimi mesi (tipo erano tre in promozione) in cui in casa mia è entrato Sky (poi subito abolito, tanto non è che lo sfruttassimo troppo). La serie ha avuto un buon successo di pubblico, per cui sono stati anche realizzati dei corti umoristici (chiamati The New Titans, presenti nel blocco DC Nation) e poi una serie spin-off (Teen Titan Go!) con i personaggi al 100% superdeformed.

Continua a leggere ...



venerdì 4 luglio 2014

28

Angelic Layer - Il prequel di quella pezzenteria di Chobits

La protagonista e il suo Angelo
sulla cover del primo volume
Angelic Layer (エンジェリックレイヤー Enjerikku Reiyā) è un manga shōnen creato dalle CLAMP tra il 1999 e il 2001 e pubblicato in Giappone dalla Kadokawa Shoten per la rivista Monthly Shōnen Ace. Da questa serie, composta da cinque volumi in tutto, è stata tratto anche un anime shōnen composto da ventisei episodi, realizzato dallo studio Bones e andato in onda sempre nel 2001 con il titolo di Angelic Layer: Battle Doll (機動天使エンジェリックレイヤー Kidō Tenshi Enjerikku Reiyā, letteralmente, "Angelic Layer: Mobile Angel"). In Italia l'anime è inedito, mentre il manga è stato pubblicato dalla Star Comics nel 2005 in un'edizione da edicola, senza sovraccoperta ma con alcune tavole a colori a inizio volume.. Dalle basi gettate con questo manga, le malefiche quattro di Osaka, arriveranno poi a creare quell'orrore di Chobits.
Dopo il salto vediamo di cosa parla!

Continua a leggere ...



martedì 1 luglio 2014

14

Cross-Talk: L'arca di Rufy (Extra 5 - E giuro che è l'ultima) - Il ritorno del bat-segugio

(se non leggi bene clicca qui)
Visto che eravamo in tema cuccioli ho fatto che inserire un cagnolino anche per i Robin, mi sembrava ingiusto trascurare solo loro. 
Sulla fantasia sui nomi dei Robin credo non ci sia nulla da dire: sono ottant'anni che si passano lo stesso nome di battaglia tra di loro per la fatica di inventarne uno nuovo (e tra l'altro, Dick, quando diventa Nightwing, come dicevo l'altra volta, si fa suggerire il nome da Superman - che gli rifila una storiella su un eroe Kyptoniano - perché da solo non riusciva ad inventarsene uno)!

Continua dopo il salto

Continua a leggere ...



lunedì 30 giugno 2014

34

La città incantata - Quando spiriti e umani si incontrano

La cover del DVD del film
La città incantata (千と千尋の神隠し Sen to Chihiro no kamikakushi, letteralmente "La sparizione causata dai kami di Sen e Chihiro") è un film d'animazione giapponese realizzato dallo Studio Ghibli, creato con la regia e su soggetto di Hayao Miyazaki. Distribuito in madrepatria nel luglio del 2001 è diventato ben presto il più grande successo cinematografico in Giappone (surclassando Titanic, il precedente top del botteghino) e aggiudicandosi ben presto riconoscimenti come il fatto di essere uno dei migliori film animati di tutti i tempi, l'Oscar al miglior film animato nel 2003 e l'Orso d'oro al festival di Berlino nel 2003. Questo film per me è particolarmente importante perché è stato il primo film di Miyazaki che io abbia mai visto (prima, devo ammetterlo, non sapevo nemmeno che esistesse) e ha decretato il definitivo abbattimento del famigerato divieto all'animazione nipponica in casa mia (visto il successo che gli portò l'Oscar, qualcuno regalò il DVD a mia sorella rendendolo, di fatto, primo anime ad entrare in casa mia e a rimanerci! Non più qualche un episodio qua e là, visti di nascosto, quasi come una criminale, ma un DVD in bella mostra in libreria! Incredibile!). 

Continua a leggere ...